Passa ai contenuti principali

Sulle FAQ del bando settimino, 1° puntata

E finalmente, dopo "solo" un mese e e mezzo che da tutta la Sicilia vengono mandate FAQ all'Assessorato Agricoltura, FAQ relative alle incongruenze del bando settimino della Misura 4.1 del PSR Sicilia 2014/2020, ecco che le FAQ sono adesso, ma solo in n. di 85, a disposizione.
Non si sa quando verranno pubblicate le altre; ma sono centinaia e centinaia, a riprova che il bando è stato partorito "settimino"!
Nel frattempo il bando è aperto, il tempo passa, e si cambiano "le regole" in corsa ...

Le ho lette tutte, così come penso abbiano fatti un pò tutti: alcune risposte fanno cadere le braccia, perchè altro non sono che un copia/incolla delle Disposizione Attuative, e non danno alcuna risposta e/o spiegazione in merito alle richieste!

Altre, come ho già scritto qualche giorno fa, sembrano i "pensierini di scuola elementare", e anch'esse non rispondono in modo tecnico alle domande poste.

Ed ecco la prima risposta direi "ambigua" e incongruente:

1.  Quesito  
DOMANDA: Ipotesi di un’azienda ad indirizzo viticolo-olivicolo. L’intenzione aziendale è di acquistare trattrici, prepotatrici e altra attrezzatura per i vigneti (comparto principale in termini di produzione standard totale PST). Inoltre si vogliono acquistare altre attrezzature per l’uliveto, ovvero scuotitori, pettini elettrici per la raccolta, avvolgitelo, forbici e seghetti elettrici. Per quanto esposto, all’azienda verranno attribuiti i punteggi di due diversi comparti settoriali (vitivinicolo e olivicolo), pur restando sempre sotto il tetto massimo di 20 punti, oppure potrà essere attribuito soltanto il punteggio relativo al comparto prevalente in termini di PST? 

RISPOSTA: Se le macchine e le attrezzature da acquistare riguardano la stessa categoria di intervento, anche se su due diversi comparti, il punteggio potrà essere attribuito al comparto la cui PST è prevalente a livello aziendale.  Per tipologie di intervento o investimento si intendono le categorie di intervento e di investimento indicati in ciascuno dei 17 punti elenco del paragrafo 7 “Interventi e spese ammissibili” delle Disposizioni Attuative Parte Specifica Sottomisura 4.1. 

Non si comprende quale sia il nesso logico - tecnico sulla risposta fornita.
Se, infatti, si dovessero acquistare due macchine potatrici che "riguardano la stessa categoria di intervento, anche se su due diversi comparti", ma una è una potatrice meccanica per vigneti, e l'altra è una forbice agevolatrice elettrica per altro comparto (ad esempio olivicolo o agrumicolo), stessa forbice che nei Criteri di Selezione è esclusa per i vigneti ("le  attrezzature portatili agevolatrici sono escluse"), perchè mai l'Assessorato risponde che "il punteggio potrà essere attribuito al comparto la cui PST è prevalente a livello aziendale"?

Evidentemente in questo caso i punteggi andrebbero sommati, dice la logica, ma la risposta al 1° quesito non soddisfa!

Commenti

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...