Passa ai contenuti principali

Accanirsi sui vigneti dell'Etna, 2° puntata

Il post di ieri su "accanirsi sui vigneti dell'Etna" ha avuto 4.824 visualizzazioni sul blog, 6.622 visualizzazioni su Facebook e 3.874 visualizzazioni su Google+, per un totale di 15.320 visualizzazioni.

Evidentemente ... il problema esiste ...
Ed oggi ritorno sull'argomento per segnalare ancora una volta la penalizzazione di un territorio altamente specializzato nella viticoltura.
Con l'Avviso del 13 ottobre 2016 il Dirigente Generale dell'Assessorato Agricoltura della nostra regione scrive "le autorizzazioni per nuovo impianto non usufruiscono del contributo nell’ambito della misura della ristrutturazione e riconversione dei vigneti prevista dall’articolo 46 del Regola­mento 1308/2013; possono essere finanziabili con la Misura 4.1 del PSR Sicilia".
Ma se da un lato si dovrebbe invocare il PSR per effettuare i nuovi impianti, dall'altro lato il bando settimino della Misura 4.1 del PSR Sicilia 2014/2020 prevede dei punteggi per le produzioni vitivinicole della sicilia occidentale, ed esclude quelli della sicilia orientale.

E lo "scarto" dei punteggi è eclatante: 20 punti! 20 punti che possono essere acquisiti con l'acquisto di vendemmiatrici, per aziende superiori a 15 ettari, e 5 punti che possono essere acquisiti per l'acquisto per potatrici meccaniche, ma non quelle portatili ... ed è tutto dire!!!
Un punteggio costruito a tavolino per le aziende vitivinicole dalla sicilia occidentale!

E, caro Assessore on.le Antonello Cracolici, su questo punteggio non insista a replicare ... è così evidente che sarebbe meglio, proprio su questa vicenda, tacere!

Quindi anche "l'uomo della strada", come si sul dire, si accorge che esiste un disegno politico per avvantaggiare un'area a discapito di un'altra ... calpestando tutto e tutti e soprattutto, oltre alle pari opportunità, la dignità di viticoltori che lavorano, che creano posti di lavoro, che effettuano manutenzione e presidio del territorio e che ... hanno riportato nelle loro zone turisti da tutto il mondo!

Qui sotto l'Avviso del 13 ottobre 2016 ...


Commenti

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.