mercoledì 15 marzo 2017

Accanirsi sui vigneti dell'Etna, 2° puntata

Il post di ieri su "accanirsi sui vigneti dell'Etna" ha avuto 4.824 visualizzazioni sul blog, 6.622 visualizzazioni su Facebook e 3.874 visualizzazioni su Google+, per un totale di 15.320 visualizzazioni.

Evidentemente ... il problema esiste ...
Ed oggi ritorno sull'argomento per segnalare ancora una volta la penalizzazione di un territorio altamente specializzato nella viticoltura.
Con l'Avviso del 13 ottobre 2016 il Dirigente Generale dell'Assessorato Agricoltura della nostra regione scrive "le autorizzazioni per nuovo impianto non usufruiscono del contributo nell’ambito della misura della ristrutturazione e riconversione dei vigneti prevista dall’articolo 46 del Regola­mento 1308/2013; possono essere finanziabili con la Misura 4.1 del PSR Sicilia".
Ma se da un lato si dovrebbe invocare il PSR per effettuare i nuovi impianti, dall'altro lato il bando settimino della Misura 4.1 del PSR Sicilia 2014/2020 prevede dei punteggi per le produzioni vitivinicole della sicilia occidentale, ed esclude quelli della sicilia orientale.

E lo "scarto" dei punteggi è eclatante: 20 punti! 20 punti che possono essere acquisiti con l'acquisto di vendemmiatrici, per aziende superiori a 15 ettari, e 5 punti che possono essere acquisiti per l'acquisto per potatrici meccaniche, ma non quelle portatili ... ed è tutto dire!!!
Un punteggio costruito a tavolino per le aziende vitivinicole dalla sicilia occidentale!

E, caro Assessore on.le Antonello Cracolici, su questo punteggio non insista a replicare ... è così evidente che sarebbe meglio, proprio su questa vicenda, tacere!

Quindi anche "l'uomo della strada", come si sul dire, si accorge che esiste un disegno politico per avvantaggiare un'area a discapito di un'altra ... calpestando tutto e tutti e soprattutto, oltre alle pari opportunità, la dignità di viticoltori che lavorano, che creano posti di lavoro, che effettuano manutenzione e presidio del territorio e che ... hanno riportato nelle loro zone turisti da tutto il mondo!

Qui sotto l'Avviso del 13 ottobre 2016 ...


Nessun commento:

Posta un commento