domenica 5 marzo 2017

Bando settimino: l'applicativo che non c'è

Considerato che oggi ho scritto diversi post su software, è giunto il momento di fare qualche altra considerazione sul WEB-PSA, l'applicativo software del bando settimino della Misura 4.1 del PSR Sicilia 2014/2020.
Nelle Disposizioni attuative del bando settimino fra la documentazione essenziale, ovvero quella senza la quale ogni istanza va considerata "irricevibile",  c'è il "Piano  aziendale  degli investimenti,  conforme  al  programma  appositamente  messo  a disposizione dall’Amministrazione".
A pagina n. 6 delle Disposizioni Attuative viene riportato "Piano aziendale degli investimenti (PAI) Presentare  il  Piano  aziendale degli  investimenti  attraverso  l’utilizzo  dello  schema  messo  a disposizione  dall’amministrazione  e  appositamente  predisposto  per  quanto  previsto  dalla Sottomisura  4.1,  al  fine  di dimostrare la sostenibilità economico-finanziaria degli interventi ed il miglioramento del rendimento globale dell’azienda."
L'Amministrazione "ci mette una pezza" alla carenza del bando settimino, che denota giustappunto il parto prematuro e nel bando scrive: "In fase di prima applicazione delle anzidette disposizioni attuative, in deroga a quanto previsto al punto 16.3.1 Documentazione essenziale da presentare unitamente alla domanda delle Disposizioni attuative parte specifica – Sottomisura 4.1 “Sostegno ad investimenti nelle aziende agricole”,   il Piano Aziendale degli Investimenti (PAI/PSA) previsto al terzo punto elenco potrà essere presentato in modo disgiunto rispetto alla domanda di sostegno senza che questo determini l’irricevibilità della stessa, purché il Piano stesso sia compilato a sistema entro la data di scadenza del bando. Il Piano dovrà  essere  predisposto  attraverso  l’applicazione  software web-PSA  Sicilia,  che  sarà successivamente  resa  disponibile  sul  sito  istituzionale  del  PSR. Nelle more  dell’apertura  della piattaforma  informatica,  si  allega  al  presente  bando  lo  schema  tipo del PSA  Sicilia  (All.  A), contenente tutte le informazioni che dovranno essere successivamente implementate sul software web-PSA Sicilia.  
Il Piano aziendale degli investimenti (PSA), redatto attraverso l’utilizzo dell’applicazione software web-PSA Sicilia, dopo l’avvenuta compilazione a sistema, dovrà essere stampato, firmato nei modi previsti  dalla  normativa,  e  inviato  agli  Ispettorati  dell’Agricoltura  (IA)  competenti  per territorio insieme alla dichiarazione ad esso allegata, entro e non oltre i dieci giorni successivi alla data di scadenza del bando, pena l’inammissibilità. La stampa del Report del web-PSA Sicilia dovrà essere presentata in busta chiusa riportante la seguente dicitura:  PSR Sicilia 2014-2020 Sottomisura 4.1 “Sostegno a investimenti nelle aziende agricole”.  Trasmissione  web-PSA Sicilia – Domanda di sostegno n. _____________, Richiedente_____________________.".

Premesso che dicesi software un programma appositamente realizzato per essere installato sui personal computer e "residente" all'interno della stessa macchina, ed applicazione web quella millantata dall'Amministrazione, la cosa sconcertante è che ... a quasi un mese dalla chiusura del bando settimino ... questa applicazione web non c'è, però nello strabiliante schema PSA 1.02ter (quel ter mi fa morire dal ridere) a pagina n. 2 con indicata una versione differente, precisamente la 1.0, è stata inserita una casella nella quale va indicata la "data di consegna", nella quale, come specificato a pagina n. 58, si dovrebbe indicare la "data del rilascio telematico del modello web-PSA" ... che non c'è ... e quindi non si può indicare nulla.

Ecco le immagini a dimostrazione di quanto fin qui scritto ...
E nel frattempo, visto che ci sono, ringrazio l'Amministrazione per questo enorme sforzo che ha fatto ... quello do rendere assurdo, incongruente e pieno di criticità un bando che, invece, sarebbe dovuto e potuto essere molto più coerente con le realtà agricole della Sicilia e molto, ma molto più snello.



1 commento:

  1. Egregio Dott., se fosse stato " più coerente con le realtà agricole della Sicilia e molto, ma molto più snello", 1+1 avrebbe fatto 2..... per TUTTI, invece è evidente che non è così. L'elementare somma, "per magia", non restituisce a tutti lo stesso risultato........ per qualcuno dà molto di più, per altri..... meno. Pertanto ormai rassegnato aspetto solo, per mera curiosità, di sapere chi e quanti si "spartiranno" i centomilioni.

    RispondiElimina