giovedì 9 marzo 2017

PSR Sicilia 2014/2020 - Misura 4.2 - le contraddizioni assessoriali

A quanto pare non è solo il bando settimino della Misura 4.1 del PSR Sicilia 2014/2020 a mostrare incongruenze.

Nel bando della Misura 4.2 riguardo la presentazione del "cartaceo" al punto 15.2, pagina 15, 3° capoverso, dapprima c'è scritto:
"La domanda di aiuto cartacea, che è costituita dalla stampa della domanda di sostegno sottoscritta dal soggetto richiedente o dal legale rappresentante, con firma autenticata secondo la normativa vigente, deve essere presentata, completa degli allegati, in duplice copia e in copia digitale salvata su supporto informatico, pena l'inammissibilità  della  stessa,  presso la  sede  centrale  dell’Assessorato Regionale  dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea Dipartimento Regionale dell’Agricoltura, entro il termine perentorio di 10 giorni successivi alla data di rilascio informatico." quindi a Palermo.

Poi  sempre al punto 15.2, pagina 16, ultimo capoverso c'è scritto "Si  ribadisce  che  la  domanda  di sostegno  cartacea  debitamente  sottoscritta  dal soggetto richiedente,  dovrà  pervenire  completa della  documentazione  riportata  nei  successivi paragrafi all’Ispettorato dell’Agricoltura competente per territorio, pena la non ricevibilità o l’inammissibilità della stessa."

Insomma ... la domanda cartacea va presentata all'Assessorato a all'Ispettorato, visto che è in gioco la non ricevibilità o l’inammissibilità??

Sempre più incongruenze in questi bandi ... scritti con il copia/incolla e senza revisioni prima delle pubblicazioni ...

Mah!
#bandiperfetti

1 commento:

  1. E' scritto ovviamente con i piedi, ma si intuisce facilmente che:
    . A PALERMO vanno duplice copia cartacea domanda + allegati + CD con copia digitale
    . ALL ' ISPETTORATO DI COMPETENZA una copia cartacea dell' istanza completa della documentazione cartacea...ovvero: Una Montagna di carte replicate più volte, alla faccia della semplificazione!!

    RispondiElimina