Passa ai contenuti principali

L'uomo del sorriso, 3° puntata

Oggi concludo questa "carrellata" su Giovanni Messina, l'uomo del sorriso, pubblicando in "copia/incolla" alcuni pezzi di articoli de "Cronache di Gusto", che riguardano proprio lui, che trovate a questo link:

Eudes
E’ una nuova realtà del versante sud orientale con vigneti situati a circa 750 metri di altitudine sul Monte Gorna. Incredibile l’entusiasmo e la passione del titolare, Giovanni Messina e della sua compagna Laura. Uno solo il vino in degustazione, l’Etna bianco Bianco di Monte. Offre un naso pulito con note vegetali seguito da un palato freschissimo, consistente e lungo. Molto ben fatto, è ancora giovanissimo, ma siamo sicuri che ci regalerà ottime sensazioni in futuro.

Anche l’azienda Eudes è nata dall'amore per l'Etna e per la propria terra e dalla spinta passionale di Giovanni Messina e della sua compagna Laura. Alla base un sogno tra i rovi e gli antichi muri a secco ormai distrutti, in un terreno che gode delle fantastiche meraviglie e dei numerosi privilegi del suolo etneo. L'azienda si estende su un conetto vulcanico alle pendici dell'Etna, a 750 metri sul livello del mare. Momentaneamente, solo due dei sei ettari sono coltivati a vigneto, con due vitigni autoctoni per la produzione dell'Etna Bianco Doc: Carricante e Catarratto. Ma nuovi lavori sono stati già portati a termine per l'estensione di nuove terrazze su cui impiantare Nerello mascalese e Nerello cappuccio.  L'obiettivo aziendale non è mirato, tuttavia, alla produzione di un numero maggiore di bottiglie bensì alla produzione di un vino di qualità eccelsa. I vini che entreranno a breve in commercio sono due: un bianco 2015, 80% Carricante e 20% Catarratto affinato in acciaio e un secondo bianco 2015, 100% Carricante affinato in barrique. Con l'annata 2016 si punterà invece all'eccellenza del 100% carricante con due linee di affinamento in acciaio e barrique.

Commenti

  1. Complimenti a Giovanni e Laura - Questa è la Sicilia su cui rispecchiarsi!

    Auguri...

    Saluti
    Marco

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...