venerdì 5 maggio 2017

Agea: accesso con SPID

Riporto un comunicato stampa di Agea, che riguarda l'accesso al portale con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, che trovate a questo link:

AL SIAN ORA SI ACCEDE CON SPID 

Anche per gli agricoltori italiani inizia l’era SPID.  
In linea con il percorso promosso dall’ Agenzia per l’Italia digitale per la creazione di servizi più semplici ed orientati alle esigenze del cittadino, il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e l’ AGEA, Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura, aderiscono al Sistema Pubblico di Identità Digitale consentendo da  oggi    l’accesso  ai  servizi  on  line  del  Sistema  Informativo Agricolo  Nazionale  con  un'unica  identità digitale.  
Un  cambiamento  importante  perché  gli  agricoltori, e  più  in  generale  gli  utenti  del  SIAN,  con una  sola username  e  password  possono  accedere,  tramite  pc,  smartphone  e  tablet,  al  SIAN, eliminando  il moltiplicarsi  di  codici  e  chiavi  di  accesso  necessari  per  utilizzare  servizi  erogati in  rete  dalle  diverse Amministrazioni. 
Una  vera  semplificazione  digitale  per  gli  agricoltori  italiani  che  in  tal  modo  potranno  fruire degli  altri servizi  che  progressivamente  saranno  offerti  dalla  Pubblica  Amministrazione, proseguendo nell’acquisizione  di  una  maggiore  cultura  digitale,  e  migliorando  il  rapporto spesso  difficile  con  la burocrazia.  
L’utilizzo  di  SPID  si  colloca  da  un  lato  nella  prosecuzione  delle  iniziative  di  innovazione denominate #Campolibero,  Agricoltura  2.0  e  Agricoltura  Digitale  (Piano  di  Crescita  Digitale), dall’altro  nella prosecuzione    di  un  percorso  che  vede  al  centro  dello  scenario  la  sicurezza delle  informazioni  per contrastare in modo ancora più efficace le frodi nel settore agricolo ed agroalimentare.   Attualmente SPID prevede tre livelli di sicurezza: per l’accesso ai servizi del SIAN è richiesto il livello di “sicurezza 2” che consente l’accesso ai servizi con nome utente insieme alla generazione di una One Time Password inviata all’utente stesso. 
L’identità digitale va richiesta ai soggetti privati accreditati dall’Agenzia per l’Italia digitale (AGID) in qualità di gestori: http://www.agid.gov.it/infrastrutture-architetture/spid/identity-provider-accreditati

Nessun commento:

Posta un commento