sabato 3 giugno 2017

La legittima difesa

Si è fatto un gran parlare della legittima difesa e delle modalità "notturne" di difesa "autorizzata".
Certo è che fino a quando non ci si trova innanzi ad una reale situazione di pericolo, non si può avere contezza delle proprie reazioni emotive, ma soprattutto quale siano quelle che si mettono inconsciamente in atto per la tutela e salvaguardia dei propri familiari.
E la legittima difesa non può avvenire solo la notte, non ha alcun senso, le occasioni per esercitarla sicuramente possono avvenire in tutte le ore del giorno e della notte.
A volte "il legislatore" nell'emanare leggi e norme "commette atti impuri", poichè le norme e le leggi spesso sono molto lontane dalla realtà; e di ciò, purtroppo, ce ne rendiamo conto ogni giorno.

1 commento:

  1. "Il legislatore..... commette atti impuri"????? Secondo me "stupra" la nostra intelligenza.
    Bisogna sperare sempre di non trovarsi mai, ma proprio mai, nella condizione di dover decidere di reagire o meno ad una situazione di minaccia. In quanto in una reale e molto stressante condizione di pericolo, notturna o diurna che sia, nessuno penso abbia le capacità di valutare correttamente quale possa essere la giusta reazione proporzionata all'offesa, per rientrare nell'istituto della "legittima difesa". Si rischia che, "mentre tu gli usi questa premura [...] quello non ti ricambia la cortesia". Quindi secondo me .......... e poi si vede.

    RispondiElimina