domenica 4 giugno 2017

Sulla crisi venezuelana, 6°

Durante la permanenza a Puertu Piritu, abbiamo fatto una indimenticabile gita a Salt Angel, ovvero la cascata più alta del mondo.
Siamo andati con un piccolo "piper" monoelica, guidato da un francese che danni ormai faceva questo lavoro lì: accompagnava i turisti nella zona della foresta del parco nazionale di Canaima.
Siamo stati dei veri e propri incoscienti: un aereo a sei posti, instabile, con strumentazione analogica e "guidato a vista".



Arrivati a Salt Angel, sorvolando in areo, lo spettacolo è stato immenso: una cascata di 979 metri, senza interruzione: dall'altipiano alla zona sottostante.
Poi una gita guidata di diverse ore all'interno del parco nazionale di Canaima, con annesso bagno in acque "ferrose" colorate di rosso, ed infine un pranzo tipico.
Al rientro una "sosta forzata" a Ciudad Bolivar, e poi il ritorno a Puertu Piritu.


Nessun commento:

Posta un commento