martedì 8 agosto 2017

Amarcord sul caldo

Il caldo di questi giorni non dà tregua a nessuno, maggiormente sofferenti gli anziani ed i bambini ... e poi ... le piante, soprattutto quelle che sono rimaste a secco grazie alla chiusura delle erogazioni del Consorzio di Bonifica.
Ma questo caldo è anomalo?
No, per niente affatto.
E vi dò alcuni dati di anni or sono.
Nel 1982 a Catania si registrarono 49°C; non potrò dimenticarlo mai, andavo in moto a studiare chimica dal collega dott. agr. Nino Virzì. Alla Circonvallazione di Catania l'aria "tagliava la faccia", ed attendevo qualche semaforo rosso per rinfrescarmi, stando fermo.
Altra ondata di caldo nel 1998, quando a Siracusa si toccarono i 46°C.
Nel 1999 a Catania si sfiorarono i 47°C.
E nel 2007, sempre a Catania, la temperatura massima superò i 44°C.
L'anno scorso nella zona della piana di Catania si superarono anche i 43°C.
E ieri mentre rientravo da Grammichele nella piana di Mineo il termometro della mia macchina, alle ore 11.30, segnava 42°C.
E, per completare questa rapida carrellata, nel luglio del 1962 (avevo solo un anno, quindi non me lo ricordo) a Catania si registrarono 46,7°C.

Quindi ... l'allarmismo che in questi giorni sta imperversando il web ... mi sembra esagerato; queste ondate di caldo ci sono sempre state, e continueranno ad esserci.
Noi agronomi ci siamo abituati andando sui campi, e ce le ricordiamo, tutti gli altri ... in questi giorni gridano al caldo record ...

3 commenti:

  1. Vero è, che in Sicilia non è raro in estate che la colonnina di mercurio superi i quaranta gradi. L'anomalia, a mio avviso, sta nel numero consecutivo di giornate con temperatura oltre questa soglia. Tali ricorrenti eventi associati ad una siccità che ormai da diversi anni persiste, fa si preoccupare alquanto.

    RispondiElimina
  2. Quello che invece, a mio parere, è un indice anomalo, è il perdurare di temperature minime elevate (anche 30 ° e oltre in alcune località) alle prime ore del mattino. Questo dato non trova riscontro in precedenza, ed è particolarmente evidente in ambito di media e alta collina (fino anche a 800-1000 mt slm) più che nelle località pianeggianti. Probabilmente la motivazione risiede nella elevata pressione atmosferica generata dall' anticilone africano.

    RispondiElimina
  3. A LIBERTINIA, vicino ai campi sperimentali del CREA-Cerealicoltura, quasi ogni estate i treni devono fermarsi perché a causa delle alte temperature i binari si dilatano e si deformano!!!
    Ma gli agricoltori (e alcuni tecnici e ricercatori) continuano a lavorare.

    RispondiElimina