Passa ai contenuti principali

I cannoli di ricotta del bar Salerno di Mineo

Prima di descrivere i cannoli del bar Salerno di Mineo (CT), faccio una piccola premessa.
Giuseppe Salerno, attuale titolare del bar Salerno di Mineo, è stato mio compagno di classe per tre anni al Collego Pennisi di Acireale, ed esattamente 4° e 5° ginnasio, e 1° liceo classico; poi il Collegio Pennisi chiuse, e la classe venne smembrata.
Con Giuseppe ci rincontrammo dopo decenni, e saltuariamente ci rivediamo, ovvero ogni qualvolta vado a Mineo passo sempre a salutarlo.
Ed i cannoli del bar Salerno sono famosissimi, bar un tempo posto nella piazza centrale di Mineo.
Ieri ho fatto una sorta di mini report fotografico sulla preparazione delle cialde del cannolo, fatte ancora come un tempo, e cioè avvolgendo l'impasto in piccoli pezzi di canna, e poi friggendoli in una grande friggitrice, e lasciandoli raffreddare all'aria aperta.

E ieri, non potevo non mangiare un cannolo di ricotta, alla faccia della dieta perenne.


Qui sotto tutte le foto che ho ripreso ieri, che testimoniano come viene preparata la cialda dei cannoli siciliani, ancora in modo artigianale.








Commenti

  1. Mmmh... Vabbè, ho capito, tentatore di un Dott. Oggi andrò a comprare i cannoli con la ricotta. Non saranno "Salerno" ma garantisco buoni ugualmente.......
    e ciao ciao Panza .

    RispondiElimina
  2. Vabbè mi tocca passare da Mineo. Ogni "lassata e' perduta".....

    RispondiElimina
  3. Anche questa è storia, una dolce storia provare per credere !!

    RispondiElimina
  4. Angela Argentino21 ottobre 2018 23:08

    Bellissimo reportage Mancava un piccolo particokare: le dosi e gli ingredienti della cialda

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.