Passa ai contenuti principali

Declaratoria danni sicilia gennaio 2017

Sulla Gazzetta Ufficiale del 10 novembre scorso, la n. 263, è stato pubblicato:

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE
ALIMENTARI E FORESTALI 

DECRETO 30 ottobre 2017  
Dichiarazione dell'esistenza del carattere di eccezionalità degli eventi calamitosi verificatisi nei territori della Regione Sicilia.

Le domande vanno presentate agli Ispettorati competenti per territorio entro la data del 27 dicembre 2017.

A chi nei giorni scorsi mi ha chiesto come mai i comuni di Militello V.C. e di Scordia non fossero inseriti nell'elenco rispondo evidenziando quanto indicato nel decreto stesso "Considerato che i Comuni di Militello in Val di Catania e Scordia della Provincia di Catania, già delimitati con le relazioni tecniche provinciali, non risultano compresi nell’elenco di cui alla delibera di Giunta regionale e pertanto non possono essere compresi nella declaratoria".

Questi i comuni delimitati, per provincia:

Caltanissetta: 
    gelate dal 5 gennaio 2017 al 20 gennaio 2017; provvidenze di  cui all'art. 5, comma 2, lettere a),  b),  c),  d),  nel  territorio  dei comuni  di:  Butera,  Caltanissetta,  Campofranco,  Gela,  Mazzarino,
Niscemi, Villalba; 
    gelate dal 5 gennaio 2017 al 20 gennaio 2017; provvidenze di  cui all'art. 5, comma 3, nel territorio  dei  comuni  di:  Caltanissetta, Campofranco,  Mussomeli,  San   Cataldo,   Serradifalco,   Vallelunga Pratameno, Villalba; 

Catania: 
    gelate dal 5 gennaio 2017 al 10 gennaio 2017; provvidenze di  cui all'art. 5, comma 2, lettere a),  b),  c),  d),  nel  territorio  dei comuni  di:  Bronte,  Caltagirone,  Castel  di  Iudica,  Grammichele, Licodia  Eubea,  Maletto,  Mineo,  Mirabella  Imbaccari,   Palagonia, Ramacca, Randazzo, San Cono, San Michele di Ganzaria; 
    gelate dal 5 gennaio 2017 al 9 gennaio 2017; provvidenze  di  cui all'art. 5, comma 2, lettere a), b), c),  d)  e  provvidenze  di  cui all'art. 5, comma 3, nel territorio del  comune  di:  Castiglione  di Sicilia; 

Enna: 
    gelate dal 5 gennaio 2017 al 19 gennaio 2017; provvidenze di  cui all'art. 5, comma 2, lettera a), nel territorio del comune di: Piazza Armerina; 

Messina: 
    gelate dal 5 gennaio 2017 al 9 gennaio 2017; provvidenze  di  cui all'art. 5, comma 2, lettere a), b), c), d) e comma 3, nel territorio dei comuni di: Francavilla di Sicilia, Furci Siculo, Gaggi,  Graniti, Motta Camastra; 

Ragusa: 
    gelate dal 5 gennaio 2017 al 20 gennaio 2017; provvidenze di  cui all'art. 5, comma 2, lettere a),  b),  c),  d),  nel  territorio  dei comuni  di:  Acate,  Chiaramonte  Gulfi,  Comiso,   Ispica,   Modica, Pozzallo, Ragusa, Santa Croce Camerina, Scicli, Vittoria; 
    piogge alluvionali dal  22  gennaio  2017  al  23  gennaio  2017; provvidenze di cui all'art. 5, comma 3, nel territorio dei comuni di: Modica, Ragusa, Scicli; 

Siracusa: 
    gelate dal 5 gennaio 2017 al 20 gennaio 2017; provvidenze di  cui all'art. 5, comma 2, lettere a),  b),  c),  d),  nel  territorio  dei comuni  di:  Augusta,  Avola,  Carlentini,   Floridia,   Francofonte, Lentini, Melilli, Noto, Pachino, Portopalo di  Capo  Passero,  Priolo Gargallo, Rosolini, Siracusa, Solarino; 

Qui sotto il documento integrale



Commenti

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...