martedì 21 novembre 2017

Missione a Bruxelles, 9° puntata

La riunione in Commissione Agricoltura a Bruxelles è continuata con un'altra relazione di E. Imbert del Cirad, relativa al commercio estero.
E' stato evidenziato che la riduzione delle produzioni europee, nel corso dell'annata agraria scorsa, ha avvantaggiato le esportazione del Marocco, dove sono aumentate le quantità esportate delle varietà tardive e dei piccoli agrumi (mandarini ecc.).
Ci è stato riferito che l'UE è il primo mercato di esportazione del Marocco, e che la Grecia ha aumentato la produzione e l'esportazione all'interno della UE.
Anche l'Israele ha aumentato le esportazioni, ma ha anche iniziato a ridurre le superfici agrumetate in favore di nuovi impianti di avocado, ritenendoli più redditizi.
L'Egitto, invece, ha aumentato di molto la produzione di succhi di agrumi.

Interviene Garzia (Spagna) dicendo che è molto preoccupato che con la revisione del MERCOSUR verranno eliminati i dazi dagli olii essenziali, non considerati prodotti di agricoltura, e così facendo potranno ridursi gli spazi commerciali dei prodotti europei, in favore di quelli di altre nazioni extra-europee.

Intervengo io e riferisco che ci vorrebbe una reciprocità nei vari rapporti commerciali, come ad esempio il trattamento a freddo che ci viene richiesto da alcuni paesi, ma che agli stessi non viene imposto quando importiamo le loro merci, e che lo stesso avviene con le soglie di principi attivi ammessi fra i vari paesi in cui si intrattengono rapporti commerciali per le medesime produzioni.

La commissione ha ritenuto molto ragionevole la mia richiesta.


Nessun commento:

Posta un commento