venerdì 1 marzo 2019

Sul consumo di carta delle fatture elettroniche (!?!?!?!?!?)

Qualche settimana fa ho scritto una serie di post dedicati alla fatturazione elettronica.
Ho dimostrato che non c'è bisogno di acquistare un pacchetto software, o un pacchetto servizi, ma basta e avanza ciò che l'Agenzia delle Entrate mette a disposizione fra piattaforma web, software per il personal computer o il proprio smartphone.
E a distanza di due mesi dall'utilizzo devo ammettere che il sistema funziona, nonostante sarebbe stato possibile renderlo meno macchinoso.
Però, c'è un però! Le fatture elettroniche ci riempiono di carta, tutto il contrario di quanto sarebbe dovuto avvenire.
È proprio l'impostazione della fattura che 'allunga la stampa', nel numero delle pagine.
Faccio un esempio capitato proprio a me: tagliando auto. L'officina mi consegna una fattura cartacea di due pagine, dove sono descritti gli interventi, dal cambio olio, al cambio filtri, alla manodopera, ecc.
Dopo qualche giorno mi arriva la fattura elettronica: trentadue (32) pagine!! Tutte da stampare e unire alla prima fattura ricevuta.
Quindi la fattura da 2 sole pagine diventa di 34 pagine (2 + 32).

Quindi la fattura elettronica moltiplica il numero del cartaceo "appena" del 1.600%!

E non credo che fosse questo uno degli intenti del legislatore, anche Se il legislatore...avrebbe potuto fare meglio... 

Nessun commento:

Posta un commento