mercoledì 15 maggio 2019

E il virus della "tristeza" va avanti inesorabile


La situazione negli agrumeti siciliani?
Questa in foto.
Il virus va avanti inesorabile, al pari del silenzio che è sceso su questo flagello che sta decimando agrumeti ed economie aziendali.
Milioni di piante di agrumi che non produrranno più frutti, non produrranno più reddito, non produrranno più occupazione, non produrranno più indotto, non produrranno più tutela del territorio, non effettueranno più l'azione di contrasto alla desertificazione, non produrranno più ossigeno, sottraendo anidride carbonica ... 

Il silenzio totale ... altro che campagna elettorale per le "europee", qua manca la volontà politica di guardare in faccia alla campagna, quella vera, quella fatta da migliaia e migliaia di agricoltori che ogni giorno stanno sul campo ...

2 commenti:

  1. Egregio Dott., ad essere sinceri le piante malate qualcosa producono.
    Producono TASSE, poiché anche se malate, lo Stato chiede oltre 500 €/ha l'anno di IMU.
    Producono falsi crediti, in quanto chi possiede un paio di ettari di agrumeto viene considerato dall'esattore uno che se la passa bene, anche se realmente è degno del "Reddito di Cittadinanza".
    E non per ultimo producono illusione. L'illusione di chi spera ancora, come noi, che qualcuno faccia qualcosa per affrontare seriamente il problema.

    RispondiElimina
  2. In effetti molti proprietari non estirpano le piante perché sperano un intervento dello stato della Regione ecc.
    Pia illusione non ci sarà alcun intervento cosi finalmente non ci sarà piu sovrapproduzione e
    crisi agrumicola.
    I nostri politici potranno dedicarsi ad altro.

    RispondiElimina