Passa ai contenuti principali

La nuova patente elettronica: un arrivo inaspettato

Ho la patente dal settembre 1979, rifatta nel 1990 ed in scadenza a fine ottobre di quest'anno.
Per evitare di pensarci all'ultimo, e di guidare poi con un attestato sostitutivo, venerdì 9 agosto scorso faccio la visita medica presso uno "sportello" autorizzato di Trecastagni.
La visita medica finisce alle ore 20.00, e la trasmissione telematica della richiesta della nuova patente avviene alle 20.15, visto che quella cartacea viene automaticamente dismessa.
E resto in attesa della nuova patente "elettronica".
Martedì 13 agosto, cioè dopo nemmeno due giorni lavorativi, ecco che mi viene recapitata con una raccomandata assicurata la nuova patente.
In una Italia piena di burocrazia folle, che ad ogni piè sospinto richiede "carte e carte" ecco che finalmente c'è qualcosa che funziona, e forse perchè il "processo di produzione" ed invio della nuova patente non vede "anima umana" che possa frenare ed ostacolarne l'emissione e l'invio a mezzo posta!
La vecchia patente non è stata ritirata, e rimane un ricordo di quelle marche da bollo apposte su di essa ...

Commenti