Passa ai contenuti principali

Se l'ANAS difetta per le strade, noi la battiamo, ed alla grande!

Scendendo da Scordia per andare alla piana, attraverso la strada provinciale SP 69/II c'è un bivio, in zona Xirumi, che innesta la strada consortile SB 27, passata alla ex Provincia Regionale di Catania,che porta in contrada Canalotto, in contrada Callura, ed infine si innesta con la strada provinciale SP 74/II, che finalmente ci porta alla piana, all'altezza della rotatoria della strada statale n. 417 Catania Gela, in zona S. Giovanni/Cuticchi.

Fatta la premessa, per identificare la zona, ma soprattutto per dire agli Amministratori Pubblici che questa strada serve per i fondi agricoli e per "tagliare" le altre strade e dirigersi in pochi chilometri alla piana ... segnalo che questa strada dalle piogge alluvionali del 18 e 19 ottobre 2018 ... è rimasta "devastata", e senza alcun tentativo di ripristino.
E' passato ormai quasi un anno e la strada è abbandonata a sè stessa, con una profonda lesione, che anticipa un prossimo cedimento.

Le foto parlano da sole. Una vergogna!
E poi puntiamo il dito (giustamente devo dire) sull'ANAS che fa i lavori con estremo ritardo, o che non li fa, o che ci fa "saltellare" tutto il giorno in un mondo stradale pieno di "scaffe".





Commenti

  1. Egregio Dott., a mio avviso il paragone con l'ANAS non regge. Anche se la risultante dell'operato è la stessa, ossia "strade scassate", quello che cambia è il principio. Ovvero: le Amministrazioni Locali non riescono ad intervenire per mancanza di fondi, l'ANAS non interviene perché ha avuto dirigenti che hanno intascato "mazzette" per far finta di intervenire.

    RispondiElimina

Posta un commento