venerdì 6 dicembre 2019

Dal film "il profumo del Consorzio selvatico"

Questa storia delle mega cartelle dei Consorzi di Bonifica sta arrivando all'inverosimile.
Un disegno di legge annunciato, il n. 650, con il quale si sarebbero dovuti "sospendere" (e non annullare) i ruoli emessi dai Consozi "per gli ultimi tre ani", ovvero il 2019, non ancora emesso (e quindi una inutile sospensione),il 2018, inserito nell'avviso di pagamento "anno 2016 e anno 2018", e il 2017, inserito nelle cartelle esattoriali degli anni 2014, 205 e 2017.
Insomma un bel pasticcio, perchè la "sospensione" dei ruoli dei "tre anni precedenti" (ribadisco non l'annullamento del ruolo), sia nella cartella esattoriale già emessa, che nell'avviso di pagamento ... sovrappone gli anni facendo confusione, indicando ai "malcapitati agricoltori" che tutto è sospeso ... ed invece non è così, proprio perchè gli anni inseriti nell'avviso e/o nella cartella esattoriale sono "a cavallo", ma viaggiano uniti.

E cercando sul sito dell'ARS (Assemblea Regionale Siciliana) il numero del disegno di legge n. 650 .... si legge che è "non assegnato o attesa evento".
Ricordo però, che dalla data di emissione delle cartelle esattoriali mancano pochi giorni per la scadenza del termine per poter effettuare l'impugnazione innanzi alla Commissione Tributaria Provinciale.

E dopo il film "il profumo del mosto selvatico", questo può definirsi "il profumo del Consorzio selvatico"..

Ma la cosa che mi fa arrabbiare di più è che i Consorzi di Bonifica sono stati lentamente svuotati dalla politica regionale dell'ultimo trentennio del loro vero ruolo: la bonifica, ruolo essenziale per il territorio di loro competenza.

E questa è il "peccato" più grave che tutta la politica di quest'ultimo trentennio si porta nella coscienza!



giovedì 5 dicembre 2019

Buongiorno Cimò - il TAR sulla Misura 6.1 del PSR Sicilia 2014/2020

#buongiornocimò continua, purtroppo.
Nemmeno qualche giorno fa avevo riproposto il problema dei bandi "siccagno, lecca lecca, settimino" del duo Cracolici/Cimò, ricordando cosa avevamo detto da quando erano state pubblicate le disposizioni attuative delle Misure 4.1 e 6.1.
E ieri su tutte le testate online della nostra regione è apparsa la notizia della sospensione della graduatoria del Bando della Misura 6.1.
La notizia, che certo non fa piacere a nessuno, discende sempre da quel bando scritto male, malissimo (per non dire con i piedi) e che più lo giriamo e rigiriamo fa acqua da tutte le parti.
E glielo avevamo detto al duo summenzionato: "una volta andati via i problemi sarebbero rimasti dei funzionari, dei tecnici e dei beneficiari".
E così è stato.
E ... il rischio disimpegno fondi continua a permanere sulla testa della nostra Regione ...

Aeroporto di Catania, non siamo alle soglie del 2020

Chi arriva all'aeroporto di Catania scopre che non siamo alle soglie del 2020, ma siamo ancora al 1995/1996.
Fino alle 6.00 del mattino, quindi vale per quelli che passano i controlli passeggeri dalle ore 5.00, nessuno controlla l'accesso al serpentone obbligatorio, il piccolo monitor/lettore posto prima dello "scanner persone" non funziona e ... su 14 "varchi" ... ne funziona si e no uno o due, creando file interminabili di persone; non è tutto i gironi così, per fortuna, ma la maggior parte delle volte.
Per fortuna il controllo dei biglietti avviene "a vista" da impiegati della sicurezza prima di varcare lo "scanner" ... ma il confronto con altri aeroporti ... non regge ...

Europa dove sei che non ti vedo!

Adotta un lampione: le lamentele a Trecastagni

Per la serie "adotta un lampione", che ho inventato per il comune di Trecastagni, riporto una lettera inviata a LA SICILIA da una signora che si lamenta di intere vie al buio.
Beh ... è anni che mi lamento di questa situazione, da quando l'Amministrazione Barbagallo ha utilizzato il finanziamento per la conversione delle luci della città "a led", finanziamento richiesto dall'Amministrazione Messina.
Lampioni abbandonati, lampioni "cadenti", ovvero pericolanti, lampioni con i vetrini mezzi rotti o del tutto assenti, lampioni con due o tre luci su cinque, le altre non si sa dove siano finite, lampioni "decapitati", lampioni spenti .... insomma un abbandono totale.
Eppure da oltre un anno e mezzo la città è governata da tre Commissari. Non dovrebbero far risplendere la città come fosse nuova?


mercoledì 4 dicembre 2019

Rettifica delle graduatorie della Misura 10.1.b del PSR Sicilia 2014/2020

Nella giornata di ieri sul sito internet del PSR Sicilia 2014/2020 sono è stato pubblicato un avviso inerente all'inclusione delle istanze precedentemente escluse dalla graduatoria della Misura 10.1.b "Metodi di gestione delle aziende ecosostenibili".

Qui sotto, in formato grafico, l'avviso e l'elenco delle istanze ammesse in graduatoria finanziabile.

Agea - Saldo PAC

Nella giornata di ieri l'Agea ha diramato una Circolare nella quale sono specificate le procedure per i pagamenti a saldo del premio PAC 2019, che pubblico in formato grafico qui sotto.

Evoluzione meteo - piogge e piovaschi sparsi

Breve stop alle giornate semi-primaverili siciliane.
Oggi una modesta perturbazione porterà piovaschi sparsi ed un ribasso delle temperature, che da domani si rialzeranno nei valori massimi e rimarranno basse (ma non molto) nei valori minimi.


martedì 3 dicembre 2019

Piange il telefono all'Assessorato al Lavoro della Regione Siciliana, 6° puntata

Ultima "puntata" de "Piange il telefono all'Assessorato al Lavoro della Regione Siciliana".
Solo dopo l'intervento telefonico fra i due Dirigenti Generali, quello a cui avevo chiamato io e quello dell'Assessorato al Lavoro, e solo dopo aver reiterato l'email "giacente", il 26 novembre mi è arrivata una email dalla Segreteria del Dirigente Generale Lavoro ed un'altra email (strano due email di risposta in un giorno solo) di altra Dirigente, che mi comunicavano quanto desideravo sapere.
Nella mail del Dirigente Generale c'era scritto, in sordina, "ci scusiamo per il disagio".

Di contatto telefonico ... zero ... e non si capisce perchè!
Ma a che servono queste linee telefoniche in quell'Assessorato?

Nota triste, tristissima: le due risposte che ho avuto, dopo "appena" un mese da quando ho iniziato di contattare l'Assessorato a tutti i suoi numeri ... le due risposte le ho avute solo dopo "essere passato ai piani alti" ... ma si può gestire così un Assessorato?

Europa dove sei che non ti vedo!

Graduatoria regionale della Misura 5.1 del PSR Sicilia 2014/2020

Sul sito internet del PSR Sicilia 2014/2020 sono state pubblicate le graduatorie regionali della Misura 5.1 "Sostegno a investimenti in azioni di prevenzione volte a ridurre le conseguenze di probabili calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici".

Due sole domande, c'è da chiedersi il perchè....

Qui sotto il DDG e le graduatorie, in formato grafico.

Bando Azione TS.4 del PAL Calatino 2020 - GAL Kalat


Il GAL Kalat ha pubblicato in questi giorni il Bando Azione TS.4 del PAL Calatino 2020 - Diversificazione dell’attività agricola verso lo sviluppo di un’offerta turistica rurale innovativa, legata alle risorse ambientali, culturali e agricole del territorio - ex operazione 6.4c del PSR. 
Le domande di sostegno per partecipare al bando potranno essere presentate sul portale SIAN di AGEA dal 2 dicembre 2019 al 3 febbraio 2020

I documenti sono scaricabili da questi link:

lunedì 2 dicembre 2019

Buongiorno Cimò - lo stato dell'arte del PSR Sicilia 2014/2020

#buongiornocimò

"L'ava dittu jù", termine siciliano per rimarcare che una persona si era già espressa su una determinata questione, ed aveva previsto che sarebbe andata in una certa maniera. 
E "L'ava dittu jù" serve a rimarcare che la previsione era giusta e, forse, gli si poteva dare ascolto prima, anzichè perseverare a fare in altro modo.

A che punto siamo col PSR Sicilia 2014/2020?
Beh ... siamo al punto che abbiamo più volte espresso all'ex D.G., dott. agr. Gaetano Cimò ed al suo ex Assessore all'Agricoltura on.le Antonello Cracolici, estensori del bando siccagno, del bando settimino, del bando lecca lecca, insomma di tutto ciò con cui oggi "combattiamo" ancora.
E a suo tempo, nonostante ci fossimo impegnati a far cambiare idea al "duo" ... adesso c'è il detto "L'ava dittu jù".
E certo! Perchè l'abbiamo detto anche in pubblico che ... andati via il duo Cimò/Cracolici i problemi sarebbero rimasti dei funzionari, dei tecnici e dei beneficiari.
E così è stato ... i problemi ce li stiamo piangendo noi, per bandi scritti (a dirla pulita) con i piedi, e sui quali a nulla sono valse centinaia di osservazioni e suggerimenti.
Il "treno" non era era lanciato, ma stava partendo, ma nessuno dei due volle fermarlo, non si capiva perchè, e non si capisce ancora oggi perchè.

Rimane costante l'hashtag #buongiornocimò ... che non ci consola affatto, però.

Sull'insostenibile costo dei biglietti aerei

Un biglietto Catania - Roma, andata e ritorno per favore: eccolo, ad appena 637 euro, 539 chilometri di tratta: 1,18 euro/km.
Un biglietto Roma - New York, andata e ritorno per favore: eccolo, a 378 euro, 6.897 chilometri: 0,055 euro/Km.
Il confronto "non regge"!
Viviamo così la nostra insularità, fra promesse ultra decennali di far valere la continuità territoriale,e gli "scippi" economici.
E del resto come andare a Roma e rientrare anche in giornata? In auto? In treno? Impossibile. Solo l'aereo.
E la continuità territoriale, o i prezzi "normali" diventano un miraggio come il Ponte sullo Stretto di Messina, o l'autostrada Catania - Ragusa, entrambe le opere sulla bocca di ogni politico non appena si intravedono nuove elezioni.
Siamo una regione con cinque (5) milioni di abitanti, l'8,28% degli italiani, ma senza quel peso politico che dovremmo avere.


domenica 1 dicembre 2019

Piange il telefono all'Assessorato al Lavoro della Regione Siciliana, 5° puntata

L'ennesimo "smacco telefonico" mi ha fatto portare l'attenzione del problema ai "piani alti".
Così ... telefono ad uno dei Dirigenti Generali della Regione Siciliana, di altro Assessorato, e gli racconto brevemente la storia, che ho fin qui scritto.
Lui mi chiede qualche minuto e dopo aver parlato con il suo "omologo" mi invita a scrivere una email a quest'ultima.
E così faccio. 
Ed era sempre ilo 25 novembre scorso ..., ecco il testo della email:

Gent.ma dott.ssa,
Le trasmetto copia della mail inviata alla dott.ssa xxxxxxxxxxxxxxxx diversi giorni fa, dopo inutili tentavi di contatto telefonico.
Le invio pure la mail trasmessa qualche giorno fa a diversi indirizzi mail degli uffici regionali ed anche a quella personale riservata del Presidente della Regione.
Ultima 'spiaggia' è stata la telefonata con il dott. xxxxxxxxxxx, che mi ha detto di scriverLe questa email.
Non le nascondo che, da contribuente, mi addolora constatare che da quasi un mese non riesco a parlare col Servizio, e debba ricorrere ad altro Dirigente Generale per avere 'risposte'.

... domani continua ...

Dichiarazione dello stato di emergenza di alcune province siciliane per gli eventi meteorologici da settembre scorso

Sulla Gazzetta Ufficiale di ieri, la n. 281, è stata pubblicata la DELIBERA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 21 novembre 2019 "Dichiarazione dello stato di emergenza nel territorio colpito delle Province di Agrigento, Catania, Enna, Messina, Palermo, Ragusa, Siracusa e Trapani interessato dagli eventi meteorologici verificatisi a partire dal mese di settembre 2019".
Il testo è riportato qui sotto