Passa ai contenuti principali

Caro voli, il ritorno agli anni '60

Sembra di essere tornati agli anni '60, quando dalla Sicilia partivano le famiglie in cerca di lavoro, ed andavano al nord Italia, dove poi molti sono rimasti.
E quelle partenze, documentate da foto, ritornano alla mente, con "gli autobus della speranza", autobus per far tornare ai luoghi di lavoro o di studio molte persone, ad un prezzo "sociale", di 10, 20 o 30 euro a tratta.
Ovviamente il prezzo è allettante, ed è una alternativa "golosa" rispetto ai voli da salasso.
Ma avete mai fatto un viaggio in bus di 18 ore, tranne quando eravamo ragazzini e facevamo le gite a scuola ed eravamo tutti contenti di uscire dalle pereti familiari ed anche di far "chiasso" (per dirla pulita) all'interno del bus?
Ma vi ricordate che arrivavamo "mezzi morti" a destinazione?
Ma è normale che per rientrare da Palermo o Catania verso Roma o, peggio, Milano si debba ancora oggi, nel 2020, andare in bus?
Mentre c'è un mondo che va avanti ... noi siamo rimasti agli anni '60 ... con le "corriere" ... e le "trazzere" ...
In ultimo, segnalo che visitando il sito dell'AST, che mette a disposizione questi rientri a prezzi "sociali", ecco cosa troviamo:
"il servizio è rivolto esclusivamente agli studenti universitari di qualsiasi ateneo, che possano dimostrare l’iscrizione alla relativa facoltà per l’anno in corso"
Quindi non è per tutti ... e solo dal 5 al 7 gennaio ... poi ritorniamo al "salasso" del caro voli.

Mah!

Veramente c'è da dire Europa dove sei che non ti vedo!

Commenti

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.

Saldo PAC 2018

Maggio, e poi giugno. Ed entro fine giugno andrebbero pagati tutti i premi PAC, mentre c'è ancora chi attende l'acconto, ed infatti continuo a ricevere messaggi da agricoltori da mezza Italia. Rifaccio questo post per dare la possibilità ai lettori del blog di continuare a scambiarsi informazioni.