Passa ai contenuti principali

La festa di Sant'Alfio

Questa scritta "W S. Alfio" rimasta dall'anno scorso ni ha riportato in mente che quest'anno, per la prima volta che io mi ricordi, la festa di Sant'Alfio a Trecastagni non si terrà, a causa della emergenza sanitaria scaturita dal coronavirus.
Ammetto di aver criticato ogni anno lo svolgimento della festa, non solo perchè troppo lunga, ma perchè disordinato e soprattutto perchè nel "dopo festa" mai si è provveduto ad una pulizia della città, stravolta dalle bancarelle e dall'invasione dei fedeli.
Non ho mai criticato, invece, lo svolgimento della festa in sè, ovvero la parte religiosa e quella delle migliaia di fedeli che venivano in pellegrinaggio, a piedi da decine e decine di chilometri.
Quest'anno la festa non ci sarà, e mi dispiace, perchè sarà come bypassare una delle tradizioni di questo piccolo paese di Trecastagni, che affonda le sue radici nella pietra lavica sulla quale è stato costruito.
In lontananza questa mattina, come da qualche giorno, si sentono le campane del Santuario di Sant'Alfio, che ci ricordano che il 10 maggio ... quest'anno sarà diverso da tutti gli altri anni.


Commenti

  1. Le cose sì apprezzano di più solo quando mancano.
    Trecastagni e Lentini due paesi uniti dallo stesso patrono e tutte e due, quest'anno non celebreranno i festeggiamenti in suo onore. Ma a mancare non è solo festa del 10 maggio, no. A mancare è tutto lo spirito della festa. Manca il fermento di chi istalla le luminarie, chi monta le giostre, di chi ripara le ultime "scaffe" (ma solo dove passerà il fercolo ovviamente), chi va per negozi in cerca delle scarpe nuove o del vestito buono per la Festa. Mancano i profumi delle bancarelle di dolciumi i suoni della Banda in giro per le vie cittadine, i ragazzini che vendono i biglietti della lotteria. Mancano le campane che suonano e i botti che dal primo maggio iniziavano a scandire i momenti del giorno. Ma soprattutto mancherà quel grande giro economico che la Festa comporta. Speriamo vada tutto bene.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...