Passa ai contenuti principali

Elezioni Epap - il quinquennio precedente - 3° puntata

Oggi vorrei spendere "due parole", come si suol dire, sul Presidente dell'Epap, il dott. agr. Stefano Poeta, il cui curriculum vitae lo trovate più sotto.
Innanzi tutto mi piace sottolineare la presidenza di un dottore agronomo, dopo anni ed anni in cui la nostra categoria non aveva ancora avuto un Presidente.
Tutti conosciamo Stefano e tutti ne abbiamo apprezzato la disponibilità durante la sua presidenza, ma mai come il quinquennio precedente l'Epap è stata presente sui territori.
L'Epap day ha portato la Cassa di Previdenza più vicino agli iscritti, spiegandone il funzionamento, spiegando le opportunità e spiegando anche quali siano gli interventi messi n campo dall'Ente.
E durante il quinquennio la presidenza Poeta ha segnato un vero cambiamento del modo di gestire la Cassa.
Lo ringrazio, quindi, pubblicamente e ... mi auguro che il prossimo quinquennio veda ancora una volta un dottore agronomo "al comando".

Questo il curriculum vitae del dott. agr. Stefano Poeta:

Nato a Reggio Calabria il 21.08.1966.

Attività Professionale – libero professionista dal 1997, titolare di uno studio professionale. Dal 2001 socio fondatore ed amministratore unico della P&P srl, Società di progetti e programmi per l’agricoltura e l’ambiente. Opero professionalmente nei settori della progettazione e direzione lavori per aziende private nel comparto agricolo, ambientale, zootecnico e silvicolo, consulenza e pianificazione paesaggistica-ambientale per enti pubblici.
Consulente presso il Tribunale di Reggio Calabria per la Sezione Esecuzioni Immobiliari e per la Sezione Misure di Prevenzione nella qualità di Amministratore Giudiziario di aziende poste sotto sequestro o confiscate.
Esperienza Ordinistica – iscritto all’Ordine di Reggio Calabria dal 1997 ove ho ricoperto dal 2005 al 2015 la carica di Presidente; dal 2007 al 2014 Presidente della Federazione degli Ordini dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Regione Calabria.
Esperienze – Componente, in qualità di Presidente di Federazione, del Tavolo del Partenariato del Piano di Sviluppo Rurale della Regione Calabria e del Comitato di Sorveglianza per l’attuazione del PSR.
Sono stato Consigliere d’Amministrazione dell’Università degli Studi di Reggio Calabria, Consigliere Comunale di Santo Stefano in Aspromonte (comune nel quale sono residente) e Consigliere della Comunità Montana “Versante dello Stretto”.
Esperienza EPAP – Dal 2010 al 2015 membro del Consiglio di Indirizzo Generale di EPAP con la carica di Coordinatore; dal 2015 ad oggi Consigliere di Amministrazione di EPAP con la carica di Presidente.

Commenti

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.