Passa ai contenuti principali

Etna: quando l'attività da spettacolo diventa un problema serio

L'Etna anche questa notte torna in attività, così com'è stato ieri, l'altro ieri e ... insomma ormai è quasi un anno che ci "tormenta" con la ricaduta di cenere e lapilli.
Attività agricole compromesse e costi per i vari Comuni per la pulizia delle strade, dei marciapiedi; costi per i cittadini ... nel silenzio totale della politica sia quella regionale che nazionale.
Eppure non ci sono solo i danni alle attività agricole, ma anche quelle alla ristorazione, quelle dei servizi turistici, e disagi per la circolazione stradale.
I Comuni non hanno i soldi per pulire, i cittadini sno stremati dalla continua eliminazione della cenere ... i turisti saranno sì contenti, ma quando è troppo è troppo.
Certo ... non possiamo dire all'Etna "basta", perchè non possiamo fermare una attività naturale, ma dentro di noi lo diciamo ad ogni evento, ed ormai abbiamo gli occhi puntati lì ... al cratere che sputa cenere e lapilli un giorno sì e l'altro pure.
Il problema è serio, serissimo, anche perchè non si sa fino a quando durerà.






 

Commenti