Passa ai contenuti principali

Il silenzio a volte è meglio (l'assessore ragioniere)

Che l'attuale assessore all'agricoltura regionale non mi piace l'ho già scritto molte volte, un ragioniere (con  tutto il rispetto per i ragionieri) senza competenze alla guida di un assessorato importantissimo in Sicilia Nello Musumeci se lo poteva risparmiare proprio, pur comprendendo che la politica spesso impone scelte non condivisibili.
Del resto proprio Nello mi scrisse una volta che io faccio scelte tecniche e lui politiche.
Bah!
Ma il ragioniere, di cui leggo interviste a dir poco risibili, stavolta poteva stare zitto; ci avrebbe fatto più figura.
Mi riferisco alla situazione incendi, dove non solo non ha alcuna competenza, ma non ha alcuna cognizione dei fatti, e però parla ... parla e parla, pur di stare "sulla breccia".
Vi invito a leggere una ennesima intervista cliccando qui: https://tinyurl.com/z758ucvr
Mah!
Nel frattempo le campagne rimangono a secco caro assessore.
(notare che la parola "assessore" la scrivo con la "a" minuscola)

Commenti

  1. Non ho mai capito la differenza tra una scelta, una buona scelta e una scelta politica.
    Forse la scelta politica è volta a favorire "la miciurna di lu so partitu"?? ( G. Meli docet)
    Oppure la scelta politica scaturisce da interessi privati nella gestione della cosa pubblica??????
    Ah saperlo, saperlo!!!
    Mi conforta solo che "sarà bellissima".........
    Quando!? ....... Non è dato saperlo

    RispondiElimina

Posta un commento