Passa ai contenuti principali

La manutenzione dei corsi d'acqua

L'uomo tende a dimenticare gli eventi negativi, e lo stesso sta facendo la protezione civile siciliana con i rimborsi dei danni dell'alluvione ottobre 2018; ma di questo scriverò nei prossimi giorni.
Siamo in emergenza incendi, che in molti casi stanno "ripulendo" da canne, arbusti ed alberi i letti dei corsi d'acqua.
Ma la manutenzione di questi corsi d'acqua?
Beh, in giro (finalmente) si intravede qualche intervento, con scavatori che stanno facendo degli interventi, anche questi pagati dalla protezione civile, penso con i soldi destinati agli agricoltori, visto il corposo taglio effettuato a questi ultimi (ancora non pagati).
Ma soffermandosi a guardare gli interventi che si stanno facendo salta agli occhi come vengano realizzati malamente, molto malamente, perchè è una sorta di "rasatura" dei corsi d'acqua, ed in altri casi un rifilatura degli stessi. Ma finora non ho visto dei lavori che riportino i corsi d'acqua con la sezione originaria. E nei prossimi giorni mostrerò delle foto che ho ripreso in giro per la piana di Catania, dove si vede benissimo che chi effettua i lavori lascia metri e e metri (in altezza ed in larghezza) di terreno depositatosi negli anni, e le sezioni dei corsi d'acqua risultano sempre ridotte, con la conseguenza che alle prossime piogge le esondazioni avverranno di nuovo, ma stavolta con una "aggravante". Finiti i lavori il terreno tolto dalla pare centrale dei corsi d'acqua rimane accatastato ai bordi ... non viene tolto!
Non lo so perchè si fanno questi lavori così, non lo capisco proprio.
 

Commenti

  1. Egregio dott., Cosa c'è da capire!? Togliere solo la vegetazione magari vendendo il materiale di risulta a delle ditte che acquistano biomassa costa decisamente meno che scavare e bancare.
    Gli sbancamenti comportano la spesa dello smaltimento della terra in più, (costo non indifferente). Fare la "barba" a gli alvei conviene, poiché in caso di precipitazioni importanti, scagiona gli enti dalla pubblica condanna e volge tutto ai cambiamenti climatici o alle famigerate "bombe d'acqua"...
    con buona pace di tutti......

    RispondiElimina

Posta un commento