Passa ai contenuti principali

Sull'aumento del costo dell'energia elettrica

Tre anni fa ho effettuato un cambio gestore di energia elettrica, scegliendone uno non solo più economico di Enel, ma soprattutto che potesse garantire una fornitura da energie rinnovabili.

Ormai da tempo in bolletta questo gestore indica "100% verde", specificando con chiarezza quante tonnellate di CO2 ha evitato di immettere nell'atmosfera.
L'aumento del 40% del costo dell'energia elettrica, di cui si discute in questi giorni, discende dall'aumento del costo del gas, necessario ad alimentare le grandi aziende, ma anche dall'aumento del costo dei certificati CO2, ovvero quel costo relativo alle aziende che immettono anidride carbonica nell'ambiente.

Quindi ... in teoria ... il gestore di energia elettrica con cui ho il contratto non dovrebbe effettuare alcun aumento e se, invece, lo farà, evidentemente non è vero che l'energia elettrica che mi fornisce proviene al 100% da fonti rinnovabili.

Vedremo nelle prossime bollette.

Commenti

  1. Buongiorno caro Corrado, se ti non ti crea problemi (privacy?) potresti indicare il nome del tuo nuovo gestore di energia elettrica ...grazie e buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il gestore è Engie, ex GDF Suez fuso con Gaz de France Energy, francesi

      Elimina

Posta un commento