Passa ai contenuti principali

Ambelia, 1° puntata (sottotitolo: i cartelli stradali, quelli a norma)

Premesso che Ambelia è una di quelle strutture molto belle e che era stata abbandonata da troppo tempo, e che sono stati spesi tanti soldi per la sua sistemazione ed il suo rilancio, mi sembra troppo esagerata la toponomastica che ne indica la sua "esistenza" già a partire dall'autostrada Catania - Palermo, o dalla strada statale Catania - Ragusa.
Conosco la struttura quale "frequentatore" della piana e delle sue contrade, ed Ambelia è posta a fianco alcune contrade dove la precocità delle produzioni agrumicole viene esaltata dalla commistione di di versi fattori, climatici, pedologici ed orografici.
Ma ritorno ad Ambelia.
Mi ero detto "qualche giorno che sono in zona ci vado, visto che finalmente (dopo solo quarant'anni) hanno sistemato la strada.
E così il 4 maggio scorso sono andato.
Non c'era bisogno di seguire le centinaia di insegne disseminate per le strade, so benissimo dove si trova.
Mi incammino per la strada asfaltata, con tanto di muretti paraterra laterali, rivestiti con schegge di pietrame lavico (orride a vedersi).
Ed ecco che mi imbatto in cartelli stradali conficcati all'interno dei muretti, alcuni che si affacciano a stento, quasi per darti il benvenuto (per modo di dire).
Qui sotto le foto di alcuni dei cartelli che ho trovato ...
L'Europa nemmeno col cannocchiale ...

... domani continua ...



 


Commenti