Passa ai contenuti principali

La favola delle tasse

libro favole2

C’era una volta tanto tempo fa, in un paese lontano lontano quasi vicino Palermo, un anziano agricoltore, che ogni giorno leggeva nei quotidiani le favole più assurde.
Un giorno il vecchietto trovò la “Lampada di Cimino”. La prese; la guardò bene e la strofinò.
Dalla Lampada di Cimino uscì il Genio, che proprio ieri raccontò che per risolvere i problemi dell’economia agricola Siciliana, avrebbe azzerato i tributi per un anno.
Dopo aver fatto questa promessa, il Genio della Lampada si rintanò all’interno di essa, perchè aveva un urgente bisogno di ammazzare un terribile nemico: l’uva di Canicattì. Appena dentro creò una bella promozione a 70 centesimi al chilo, e l’ammazzò definitivamente!
Ma torniamo a noi. L’anziano vecchietto, dapprima sorrise per la notizia dell’esenzione dei tributi, ma poi accortosi dell’errore che il Genio aveva commesso si ammazzò dalle risate a tal punto che dovettero intervenire i barellieri dell’Assessorato Agricoltura e Foreste, e per calmarlo dovettero mostrargli il bollettino dell’ICI impagato!
Eh già … il Genio aveva scoperto l’acqua calda, quella tiepida ed anche quella fredda ….

Caro on.le Cimino, Ma Lei lo sa che in caso di calamità, o in caso di perdita del prodotto del 30% (non del 35% come per il FSN) basta una semplice R.A.R. all’Agenzia delle Entrate, all’Agenzia del Territorio ed all’IPA per avere l’esenzione dei tributi … senza null’altro???
Ma questi proclami di risoluzione fittizia … potrebbero venire evitati, guardando, invece, ai veri problemi risolutivi?
Ma perchè non si prende dei collaboratori validi, che permetterebbero di fare magre figure?
Bah!

Questa favola delle tasse non mi è piaciuta!

Commenti

  1. a questo punto devo difendere Cimino.Mi fa pena. Mi commuove. Sarà disturbato o avrà qualche handicap.Non puoi inveire in codesta maniera! Sei proprio cattivo!Se il Cimino ha il cervello sotto le scarpe che colpa ne ha?Rivolgini al Mago Raffaele Lombardo e ti saprà dare la risposta che meriti.

    RispondiElimina
  2. Caro Vice Presidente della Regione On.Le Cimino,fruitore della lampada di Aladino ... me descuelpo, di Cimino,si rende conto in quale " vigo...lo " si è cacciato.


    Si faccia collaborare da ottimi assistenti,così non perderà più la faccia!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.