Passa ai contenuti principali

Furto di mandarini

La risorsa disponibile in rete di Google Street View è straordinaria.
Cliccate qui … e vi troverete a Carlentini.
Poi … cliccate qui e tramite il servizio di fotografia delle strade e panorami ecco cosa vedrete … un furto di mandarini a Carlentini, come mostrano le foto qui sotto (per i più pigri).

Senza titolo 1 Senza titolo 2
Senza titolo 4 Senza titolo 5
Senza titolo 6  

Commenti

  1. La curiosità è femmina ma, a volte, anche CORRADA,

    RispondiElimina
  2. ... se i rami fruttiferi pendono fuori della proprietà,il prodotto (in questo caso i mandarini) appartiene al proprietario limitrofo (strada = demanio = ladro (applicando il c.c. e impropriamente il diritto romano ... res nullius).

    Ecco il pensiero applicativo che ha indotto i ladri ad eseguire l'azione delittuosa!

    RispondiElimina
  3. Dalle foto si evince chiaramente l' intento di prendere i mandarini all' interno della proprietà privata (le mani si protendono oltre la recinzione)

    RispondiElimina
  4. Considerando il prezzo dei mandarini alla produzione ed il costo di raccolta degli stessi, se si fanno due conti alla fine il proprietario dell'agrumeto dovrebbe anche pagare i due signori per avergli alleggerito l'albero.

    Nino

    RispondiElimina
  5. Paolo Giovanni Alberto23 ottobre 2011 00:51

    Avaia un paio di kg di mandarini furto?

    RispondiElimina
  6. Caro Fabbri volevo soltanto scuotere il ... torpore del blog per le foto di Corrado e poi ho detto " se i rami ...".

    Se vogliamo sparare e prendere il culo ai passeri,più avanti si vedono le fronde del mandarineto fuori proprietà (foto 4 di dx) e qualche frutto a terra per strada.

    Poi ... quanto sei peliddusu !

    Uffa !

    RispondiElimina
  7. credo che sia questo un modo per vivacizzare il mercato.

    RispondiElimina
  8. Sono d' accordo con l' Avv. Linarena. I "pila sono pila" ma il mercato è il mercato!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.