venerdì 21 ottobre 2011

Ritardi AGEA

Mentre gli agricoltori "arrancano" a causa di una dissennata politica economica che non tiene per nulla conto del settore agricolo, anzi lo maltratta ad ogni occasione (v. ARCHIVIAZIONE COATTA, CIRCOLARE AMMAZZA-PRATICHE, ecc), adesso anche l'AGEA fa "la sua parte".
Non contenti dei disagi e dei disservizi resi con il suo operato a dir poco scandaloso, pachidermico e con tempistiche da pleistocene, l'AGEA sta ritardando l'erogazione del pagamento del Premio Unico, unica certezza rimasta nel "panorama economico aziendale" agricolo.
Chissà se ciò dipende dal fatto che il "sistema messo in piedi" dall'AGEA è traslocato "oltre-Adriatico", ma il ritardo è inammissibile, oltre che dannoso.
E tutta l'Italia aspetta "i comodi" dell'AGEA ... che non si riesce a contattare mai ... 

1 commento:

  1. Caro Corrado,
    come sai l'Agea anticipa i soldi per il premio unico e poi li richiede a rimborso all'Unione Europea. Le difficolta' di cassa del ns. Paese hanno portato il Tesoro ad attendere le entrate fiscali previste con le scadenze di meta' mese prima di autorizzare il trasferimento ad Agea.
    Alla luce di quanto sopra l'erogazione del premio unico aziendale dovrebbe avvenire all'inizio della prossima settimana.

    RispondiElimina