Passa ai contenuti principali

Sull'olio tunisino a dazio zero

Non c'è che cosa commentare sulla importazione a dazio zero dell'olio tunisino.
Per aiutare un paese, se ne ammazzano altri ..., ma basta solo enunciare qualche parola:
 - concorrenza sleale
Ecco cosa subiremo: una concorrenza sleale!
Che l'Europa ci metta in condizione di produrre allo stesso prezzo dei tunisini!!!
Strano è, però, che tutti questi accordi avvengono con le produzioni meridionali, e mai con quelle continentali ... strano ... molto, ma molto strano!!!

Commenti

  1. Caro Corrado, quando si applicano condizioni di favore ad alcuni mentre ad altri delle penalità (addizionale regionale Irap + Irpef più alta rispetto al resto d'Italia) allora è un caso di dumping Istituzionale. Lo Stato + la Regione, vogliono il fallimento delle imprese siciliane, per Legge.

    RispondiElimina
  2. paradossalmente stanno regolamentando ciò che avviene quotidianamente. alla voce olio extra vergine di origine europea secondo voi cosa si nasconde? Anche il tunisino importato illegalmente

    RispondiElimina
  3. stiamo abbandonando la ns olivicoltura e non riusciamo a soddisfare il ns fabbisogno nazionale. Produrre da noi costa troppo e importiamo da altri paesi. Il nostro olio quota com'é quello greco e spagnolo.

    RispondiElimina
  4. Ma la rappresentanza della deputazione europea, regionale, nazionale, quale posizione ha preso al riguardo?



    Mi interesserebbe conoscere anche il punto di vista di Ciccio.

    Saluti
    Marco




    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.

Saldo PAC 2018

Maggio, e poi giugno. Ed entro fine giugno andrebbero pagati tutti i premi PAC, mentre c'è ancora chi attende l'acconto, ed infatti continuo a ricevere messaggi da agricoltori da mezza Italia. Rifaccio questo post per dare la possibilità ai lettori del blog di continuare a scambiarsi informazioni.