Passa ai contenuti principali

I calibri delle arance

Quando si valuta il prezzo delle arance, così come la destinazione finale (retine, sfuse, affogliato, industria, ecc.) viene presa in considerazione la pezzatura, ovvero quanto è grande/grossa una arancia (per dirla in "soldoni").
E sentiamo numeri che ai più giovani sembrano essere numeri sparati a caso: 90, 72, 108, 160, ecc.
Sentiamo pure "108 ingranato" o "108 allegro".
Insomma tutti modi di dire che scaturiscono da una vecchia tradizione soppiantata dai "calibri commerciali".



E molti giovani mi chiedono il perchè di questi numeri.
Il numero "108" o "90" o "72" viene fuori dalla conta dei "pezzi" (ovvero dei frutti) che anticamente entravano in una cesta di vimini foderata di juta.
Poi questa misurazione sul cesto di vimini venne soppiantata, ma i calibri rimasero gli stessi, da quanti frutti entravano mediamente in una cassa dalle dimensioni di cm 49 x 33 x 20.
Infine i calibri ... che stravolsero la normalità della dizione in campagna ... anche se ancora si parla sempre di calibri "all'antica".
Qui sotto la tabella (scaricata dal sito internet valdiverdura) che riunisce e compara i due modi di classificare le arance in base ai calibri.

Qui sotto, poi, riporto le tabelle relative al Reg. (UE) n. 543/2011 del 7/06/11 Allegato I  parte B/2, relative ad Arance, Limoni e Mandarini.





Commenti

  1. I calibri delle arance...... modo antico, moderno, europeo, a fantasia ( si c'è pure questo! Ovvero quando un 90 tagliato e misurato con tanto di calibro deve essere per forza considerato 108). In una annata come questa perdono di significato. Se le arance vengono pagate a 4-7 centesimi al kg., per i produttori poco importa.

    RispondiElimina
  2. http://www.oecd.org/tad/code/46256960.pdf

    RispondiElimina

Posta un commento

Popular Posts

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.