Passa ai contenuti principali

La delusione

Ieri mattina i nove Presidenti degli Ordini dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Sicilia siamo stati all'ARS, convocati dalla III Commissione Attività Produttive, su espressa richiesta della Federazione Regionale.
L'incontro verteva su "Misura 4.1 del PSR Sicilia 2014/2020", ovvero sul bando settimino.
Della Commissione, formata da ben 15 Deputati regionali, erano presenti il Presidente, on.le Giuseppe Laccoto, il Segretario, on.le Raffaele Nicotra, e una componente, l'on.le Valentina Palmeri.
Per l'Assessorato un componente dell'Ufficio di Gabinetto dell'Assessore, che non ha ritenuto quindi di presenziare, ed il dott. agr. Antonino Colombo; mancava il Direttore; hanno detto che non poteva essere presente perchè il giorno prima era rientrato da Bruxelles.

Innanzi tutto ringrazio l'on.le Giuseppe Laccoto che ci ha ascoltati con attenzione, e che ha condotto l'intera audizione.
Come al solito, per evitare post lunghi (che poi in pochi leggono), proseguirò domani con la pubblicazione del sunto dell'incontro, ma oggi posso solo anticipare un paio di punti salienti:
- abbiamo perso una giornata intera inutilmente
- l'amministrazione è chiusa dietro una rigidità assurda, nonostante l'evidenza delle scempiagigni, ed a nulla è valso rimarcare le criticità e le incongruenze del bando settimino

Nel ringraziare la Commissione, non posso che esprimere disappunto (per dirla in modo elegante) sul comportamento dell'Amministrazione, sia per la parte tecnica, che per quella politica.

E dire che dovrebbero essere entrambi al servizio della collettività!

Commenti

  1. Purtroppo chi è dietro una scrivania sconosce i problemi legati all'attività pratica di chi opera in prima linea.Nini Cirrito

    RispondiElimina
  2. E' proprio così. I tecno-burocrati che stanno dietro le scrivanie, non hanno cognizione di come operare in campagna. Secondo me, non hanno mai messo piede in un'azienda agricola. Ergo, non si può pretendere da loro più di quello che stiamo commentando oramai inutilmente da alcuni mesi!

    RispondiElimina

Posta un commento

Popular Posts

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.