venerdì 23 giugno 2017

Dal virus della "tristeza" al "huanglongbing"

Quanto e come siamo danneggiati dal virus della tristezza degli agrumi (CTV) lo sappiamo già, nell'assoluto silenzio delle istituzioni.
Ma può essere grave l'arrivo del "huanglongbing" (HLB) non lo sappiamo ancora, ma possiamo solo leggere i dati allarmanti dei paesi vittime di questo terribile batterio.
Nei giorni scorsi su Freshplaza è apparso un articolo nel quale è stato pubblicato che la "Galizia e Portogallo rinunciano ai loro tentativi di eradicare il vettore del citrus greening":

Una notizia disarmante: assisteremo ad una altra distruzione di massa degli agrumeti, appena riconvertiti (per chi ce l'ha fatta)???

Qui sotto, in formato grafico, una pubblicazione dell'Informatore Agrario (che ringrazio) dei colleghi  V. Catara, R. D’Anna,  S. Davino, P. Bella, R. La Rosa, R. Fisicaro, F. Conti, che è riportata sul sito del Servizio Fitosanitario Regionale al seguente indirizzo:









2 commenti:

  1. Servono maggiori controlli(barriere fitrosanitarie?) per, eventualmente, arginare il fenomeno ed intervenire preventivamente.

    Sarebbe solo un disastro perché vallo a dire ai produttori che non c'è possibilità se non la eradicazione.

    E chi ha piantato da poco? O_o

    Quante volte dovrebbero essere piantati questi agrumeti?

    Saluti
    Marco

    RispondiElimina