domenica 31 dicembre 2017

Elenco alberi monumentali

Il Ministero per le Politiche Agricole ha reso noto che è stato creato il primo elenco alberi monumentali d'Italia.
Questo il comunicato stampa:
Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che è stato approvato il primo elenco degli Alberi Monumentali d'Italia. 

L'elenco, diviso per Regioni, si compone di 2.407 alberi che si contraddistinguono per l'elevato valore biologico ed ecologico (età, dimensioni, morfologia, rarità della specie, habitat per alcune specie animali), per l'importanza storica, culturale e religiosa che rivestono in determinati contesti territoriali. Sul sito istituzionale www.politicheagricole.it, è stata creata un'apposita sezione dedicata agli alberi monumentali, dove sono indicate caratteristiche e geolocalizzazione dei "monumenti" verdi, con aggiornamento costante.

"Questo primo elenco - ha dichiarato il Ministro Maurizio Martina - rappresenta uno strumento utile per diffondere la conoscenza di un patrimonio naturale e culturale collettivo di inestimabile valore. Gli alberi monumentali hanno un forte valore identitario per molte comunità e per questo vogliamo promuovere e valorizzare la loro conoscenza tra i cittadini".

L'elenco degli alberi monumentali, appartenenti a specie autoctone e alloctone, è costituito da individui singoli, filari, gruppi e alberature, radicati in contesti agro-silvo-pastorali o urbani. L'approccio valutativo che ha portato all'attribuzione del carattere di monumentalità e quindi all'iscrizione in elenco è stato attento non solo al contesto ambientale, ma anche a quello storico e paesaggistico in cui l'albero o il sistema omogeneo di alberi insiste.

L'elenco è frutto di una intensa attività di catalogazione realizzata, in modo coordinato e sinergico, dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, dalle Regioni e Province autonome e dai Comuni, che la legge indica come diretti operatori del censimento. Ai soggetti istituzionali si sono aggiunti, per il supporto scientifico, il Centro di ricerca per l'agrobiologia e la pedologia del CREA, e per le preziose attività di segnalazione Enti parco, istituti scolastici, professionisti agronomi e forestali, associazioni ambientaliste e cittadini.

sabato 30 dicembre 2017

Sulla siccità, 3° puntata

Purtroppo chiudiamo il 2017 catalogandolo come il quinto anno consecutivo di siccità.
Solo una parte della zona tirrenica e quella jonica della nostra regione hanno ricevuto piogge concentrate da metà gennaio a metà febbraio, ma poi pochi giorni di pioggia e pochissimi accumuli negli invasi.
Di contro una estate caldissima, lunga, con richieste evapotrasporative elevate da parte delle colture, e quindi consumi idrici elevati.
E nei prossimi giorni, tranne qualche acquazzone, non sono previste piogge.
Speriamo ch il 2018 abbia, almeno, una piovosità pari alle medie territoriali.



Riecco Stromboli

Stromboli è ancora in attività eruttiva, così come mostra la foto ripresa dalle telecamere termiche dell'INGV.

Disciplinari dei vini DOP e IGP italiani

Segnalo l'aggiornamento della pagina del sito internet del Ministero per le Politiche Agricole relativa ai disciplinari dei vini DOP e IGP italiani.
In questa pagina sono raggruppati i "Provvedimenti generali relativi ai Disciplinari consolidati dei vini DOP e IGP italiani".

Le parole più ricercate su Google nel 2017

Una curiosità: quali sono state le parole più ricercate nel 2017 sul motore di ricerca Google?
Qui sotto le prime dieci parole più ricercate:

venerdì 29 dicembre 2017

Sulla siccità, 2° puntata

La situazione nelle campagne è davvero critica.
La mancanza di piogge ha determinato nei seminativi raccolti ridotti nel corso del 2017, ma ciò che succederà nel 2018 sarà ancora peggio, poichè moltissime aree essenzialmente cerealicole non vedranno alcun raccolto.
Nelle aree interne, ma anche quelle destinate alla coltivazione di grano, o di erba medica, o di altre colture vernino-primaverile, non ci sarà alcun raccolto, nonostante si sia già seminato da tempo: la mancanza delle piogge non ha fatto germinare i semi, e dove c'è stata qualche pioggia isolata, proprio lì c'è il rischio concreto che le giovani piantine abortiscano per mancanza di acqua sufficiente per farne continuare la crescita.
Le colture arboree stanno ancora peggio: si irriga ancora negli agrumeti della piana di Catania, e irriga chi, ovviamente, ha pozzi privati, o era riuscito ad assicurarsi una adeguata quantità di acqua negli invasi aziendali.
Ma fino a quando questi ultimi potranno continuare ad irrigare?
E con quali costi energetici potranno continuare a farlo?
E soprattutto: nel corso del 2018, ormai alle porte, con quale acque si dovrà irrigare?
Ed il problema non colpisce solo gli agrumeti della piana di Catania; colpisce tutte le colture, arboree ed erbacee, di tutta la Sicilia: dagli agrumeti ai vigneti per uva da tavola, dai pescheti agli albicoccheti, dai carciofeti alle serre, ma anche tutte le colture cerealicole, come detto prima.

La situazione idrica nelle campagne è davvero grave, molto grave.

PSR Sicilia 2014/2020: Misura 8.4 - le graduatorie provvisorie

Sul sito internet del PSR Sicilia 2014/2020 è stato pubblicato:

SOTTOMISURA 8.4 “Sostegno per il ripristino delle foreste danneggiate da incendi, calamità naturali ed eventi catastrofici”– AVVISO - Con DDG n. 1668/17 è stata approvata la graduatoria provvisoria regionale delle istanze ammissibili a finanziamento e non ammissibili inerenti al Bando pubblico.

Qui sotto i documenti.

Agea: trasferimento, pignoramento e pegno di titoli

Pubblico la Circolare AGEA.98115.2017 del 27 dicembre 2017

Procedure e domande di trasferimento dei titoli, pignoramento e pegno di titoli - precisazioni alla circolare AGEA prot. n. 89117 del 21 novembre 2017

Qui sotto i documenti

giovedì 28 dicembre 2017

Sulla siccità

Ritorno sulla siccità che ormai da cinque anni sta interessando la nostra regione.
Basta verificare i millimetri di pioggia caduti per constatare che il deficit idrico accumulato è davvero enorme, ed ormai incolmabile.
Cosa è mancato in questi lunghi, lunghissimi cinque anni?
Beh, innanzitutto è mancata la voglia e la consapevolezza di intervenire, a qualsiasi livello.
In seguito a questa abulia istituzionale è mancata una seria riprogrammazione delle risorse idriche disponibili, ma soprattutto è mancata la progettazione del rifacimento delle reti irrigue consortili, ed il loro adeguamento alle mutate esigenze sia di captazione, che di distribuzione.
È mancata l'applicazione delle nuove tecnologie, come ad esempio l'utilizzo di energie rinnovabili per il rilancio e la distribuzione delle acque irrigue.
Ma è mancata pure ogni forma di ricerca di fonti irrigue, e mi riferisco ad esempio all'utilizzo dei dissalatori, tanto utilizzati in Israele.
Questo utilizzo sarebbe nella nostra regione facilissimo, sia per la vicinanza con il mare, ma soprattutto con le reti consortili che hanno condotte "a due passi" dal mare.
Ci vuole così tanto a pensare di installare dei dissalatori alimentati energeticamente da pannelli fotovoltaici, e pensare di rilanciare le acque nelle reti consortili esistenti, sempre con energia fornita da pannelli fotovoltaici?
È così semplice, eppure in tanti anni non ne ho mai sentito parlare, né mai ho visto un progetto del genere, che potrebbe risolvere quasi in toto il problema delle acque irrigue nelle nostre campagne.
Per non parlare, poi, del riuso delle acque, anche se quest'ultima modalità è più costosa sia per la depurazione, che per la realizzazione delle condotte di prelievo, che di reimmissione.
La siccità, quindi, potrebbe essere in qualche modo fronteggiata.
I mezzi ci sono, le tecnologie pure.
Speriamo che non passino altri cinque terribili anni per iniziarne a parlare in modo concreto.

Proposta DOP Provola dei Nebrodi

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 297 del 21 dicembre scorso:

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE
ALIMENTARI E FORESTALI 

COMUNICATO   

Proposta di riconoscimento della denominazione di origine protetta «Provola dei Nebrodi».

Qui sotto il documento

Piano assicurativo agricolo

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 297 del 21 dicembre scorso:

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE
ALIMENTARI E FORESTALI 

DECRETO 6 novembre 2017  
Approvazione del Piano assicurativo agricolo per l'anno 2018

Qui sotto il decreto

Evoluzione meteo

Una perturbazione interessa tutta l'Italia , ed in modo assai marginale la nostra regione, dove le temperature rimangono alte, e al di sopra della media stagionale.
A seguire un'altra perturbazione potrebbe lambire la nostra regione, ma è ancora presto per comprenderne il movimento e, quindi, l'evoluzione.

mercoledì 27 dicembre 2017

Parcheggio "arredato a verde"

Siamo alle solite.
Quando vengono realizzate le opere pubbliche, poi l'assenza di manutenzione le distrugge...

martedì 26 dicembre 2017

I soliti rimorsi

Durante le feste ... si mangia, ed anche troppo, e poi ... i soliti rimorsi, le solite buone proposizioni "da domani mi metto a dieta", ed realtà ... nei giorni a seguire si continua a festeggiare ...

Buone vacanze e ... non mangiate troppo, poi ritornare in forma è difficile!

sabato 23 dicembre 2017

Ritorna l'esterofilia nell'ortofrutta

Ecco una carrellata della sfrenata esterofilia nei supermercati a Catania ...
Senza parole!

PSR Sicilia 2014/2020 - Misura 7.6

Sul sito internet del PSR Sicilia 2014/2020 è stato pubblicato:

Sottomisura 7.6 "Sostegno per studi/investimenti relativi alla manutenzione, al restauro e alla riqualificazione del patrimonio culturale e naturale dei villaggi, del paesaggio rurale e dei siti ad alto valore naturalistico, compresi gli aspetti socioeconomici di tali attività, nonché azioni di sensibilizzazione in materia di ambiente” - BANDO – Si pubblica il bando per l’apertura dei termini di presentazione delle domande di sostegno.

Qui sotto i documenti

venerdì 22 dicembre 2017

Siccità: si irriga a dicembre

La siccità che sta colpendo la nostra regione obbliga gli agricoltori ad irrigare anche a dicembre, con i relativi costi energetici.
E questo vale per chi ha dei pozzi aziendali, o era riuscito ad accumulate acqua negli invasi.
E chi ha quale dotazione irrigua solo quella consortile? Beh, questi ultimi...sono stati senz'acqua d'estate, figuriamoci adesso!

La situazione è davvero preoccupante, e siamo in ritardo anche per pensare ad interventi straordinari.

Altra amara considerazione: fosse capitato al nord Italia, se ne sarebbe  parlato ogni giorno!

giovedì 21 dicembre 2017

L'azienda agricola dei fratelli Vita, 4° puntata

Concludo questa "carrellata" sulla azienda agricola dei fratelli Vita, con un'ultima novità: una serra all'interno della quale vengono coltivate delle albicocche, a "Y" rovesciato, ma con piante alternativamente poste verso destra e verso sinistra, facendo una sorta di incastro, per ottimizzare gli spazi e sfruttare meno le piante, intensificando nella fila il numero di piante.

Produzioni anticipate, pezzatura elevata, e soprattutto redditi elevati.

E, concludo: tornare dai Giuseppe, Emanuele e Andrea Vita è stato un piacere.
Qui sotto alcune fotografie riprese quel giorno.

Gelate alla piana di Catania

Da qualche giorno assistiamo impotenti a gelate alla piana di Catania.
La mancanza di piogge, il cielo urso e l'assenza di vento, ma soprattutto il freddo intenso, fanno sì che ogni mattina le temperature scendano sotto lo zero, e diverse sono state le giornate in cui si è avuta una temperatura di -3 gradi centigradi.
Ovviamente chi ne soffre di più sono le coltivazioni erbacee e gli ortaggi, ma anche gli agrumi hanno avuto danni ai frutti.
E la tendenza, nel breve periodo non sembra si possa attenuare.

mercoledì 20 dicembre 2017

L'azienda agricola dei fratelli Vita, 3° puntata

Andando in campo, oltre ai "soliti" vigneti a tendone per uva da tavola, ci siamo spostati nella serra innovativa, quella dove si coltiva in fuori suolo l'uva da tavola, così come avveniva già anni fa, ma ... anche il Finger Lime.
Qui sotto alcune foto.

E domani continua ....

Evoluzione meteo: siccità e freddo

Ancora giorni di freddo intenso nella nostra regione, freddo e siccità.
Nei prossimi giorni non sono previste piogge.
Persiste la siccità, che ormai ha segnato pesantemente la nostra regione dal 2012.


martedì 19 dicembre 2017

L'azienda agricola dei fratelli Vita, 2° puntata

La promessa fatta tanti anni fa, fra una cosa e l'altra, è slittata ..., ma il 25 novembre scorso sono andato a trovarli di nuovo.
Ed ecco cosa ho trovato: una azienda in piena evoluzione, e quasi del tutto trasformata.

Innanzi tutto al posto di un piccolo appezzamento di vigneto, adesso c'è uno stabilimento di lavorazione delle produzioni, fortemente voluto da tutta la famiglia, che contribuisce ad accorciare la filiera, ed aumentare il valore aggiunto.
Ma la presenza di questa struttura è garanzia della lavorazione e confezionamento delle produzioni a "Km 0".

All'interno della struttura, a parte l'ordine e la pulizia, si trovano ampi spazi, dedicati tutti alla lavorazione dei prodotti ed al loro momentaneo stoccaggio, prima della vendita.
Dagli uffici si gode un panorama di buona parte dell'azienda agricola, quella che è coltivata in pieno campo.
Insomma: un occhio alle carte, ed un occhio alla campagna ...

Mi sono soffermato pure sulle linee di lavorazione, nuove, efficienti, ed anche veloci, nel rispetto delle produzioni.
Il collega dott. agr. Emanuele Vita, che ci ha accompagnato nella lunga visita, ha anche messo in moto l'impianto di confezionamento, per far vedere l'efficienza della linea di lavorazione.

Unico motto: ordine e pulizia; questo ho percepito.

... domani continua ..., ci spostiamo sulla serra innovativa

PSR Sicilia 2014/2020 - versione 3.1

Sul sito internet del PSR Sicilia 2014/2020 è apparso questo comunicato, relativo alla approvazione della versione 3.1:

18 dicembre 2017 
PSR Sicilia 2014-2020 VERSIONE 3.1 - con Decisione di esecuzione CE C(2017) 7946 del 27 novembre 2017 è stata approvata dalla Commissione Europea la Versione 3.1 del PSR Sicilia 2014-2020.
Documenti allegati: 
  • PSR Sicilia 2014-2020 Versione 3.1
  • Decisione di esecuzione CE C(2017) 7946 del 27 novembre 2017 con allegati
  • Allegati
  • Arancia solidale

    Ricevo e pubblico.

    I Giovani di Confagricoltura - Anga Sicilia per il secondo anno vogliono dare un contributo all’atmosfera natalizia degli amici Umbri (nello specifico i cittadini di Norcia che hanno subito forti danni con il terremoto del 2016) e per questo organizzano una colletta di Agrumi e altri prodotti Agroalimentari che saranno consegnati direttamente ad Anga Umbria e alle istituzioni del comune di Norcia che distribuiranno i prodotti a tutti i quartieri e le aziende  ancora in difficoltà nella cittadina.
    Giosuè Arcoria, organizzatore e promotore dell’evento afferma: “ Con la nostra iniziativa “ARANCIA SOLIDALE” vogliamo portare a chi sta ricostruendo la propria terra ciò che la nostra terra ci dona al fine di supportare con il nostro contributo questa loro sfida. Provo grande soddisfazione nel percepire sempre maggiore interesse dei produttori siciliani, compresi quelli che hanno produzioni contenute, che stanno manifestando ogni giorno la volontà di donare qualcosa. La speranza è quella che i nostri prodotti possano almeno portare un pò di colore e affetto sulle tavole Natalizie di chi è stato, purtroppo, meno fortunato di noi”.
    Guido Gatti (Presidente di Giovani di Confagricoltura - Anga Umbria) afferma: “Ringrazio i Giovani di Confagricoltura Sicilia e Giosuè Arcoria come promotore e coordinatore per il secondo anno di questa donazione alle popolazioni terremotate della Nostra Umbria. Questo gesto ci riempie il cuore di gioia e speranza a pochi giorni del Santo Natale e non ci fa sentire soli. Grazie a tutti!”
    Numerosi i produttori siciliani che hanno contribuito: Torello, Bonaccorsi srl, Orto Italia dei Fratelli Pappalardo, Palmeri Ortofrutta, Portobello dei Fratelli Crispi, Costanzo  Colori di Sicilia, La Deliziosa dei Fratelli Bua , Fruttiva di Gruppo Marino, Agricola Arcoria, Oranfrizer, 3 Moretti di Bonomo, Agrietna di Nicoloso, Coppola, Azienda Agricola Gioia, Domus Olearia, Azienda Agricola Lombardo Placido e Roccacoop.
    Il carico di ARANCIA SOLIDALE partirà dall’Azienda Agricola Arcoria di Sferro (CT) martedì 19 dicembre alle ore 9 e potrà essere seguito l’evento su Facebook e Instagram attraverso l’Hashtag appositamente creato #aranciasolidale e su blog.angasicilia.it.

    lunedì 18 dicembre 2017

    L'azienda agricola dei fratelli Vita, 1° puntata

    Esistono realtà nella nostra regione, che possono farci solo onore,e che debbono essere di esempio per tutti.
    Era l'8 ottobre 2014 quando andai a trovare la famiglia Vita a Favara (AG).
    Andai incuriosito dal fatto che quella azienda aveva realizzato una serra in cui veniva coltivata l'uva in "fuori suolo", prima azienda agricola europea a fare questo tipo di coltivazione con l'uva da tavola. Avevo letto un articolo su una rivista specializzata, e mi ero incuriosito. Approfittai sapendo che erano dei colleghi, e quindi organizzai la visita.

    Lì trovai tutta la famiglia, composta dal padre, dott. agr. Carmelo Vita, ed i tre figli, dott. agr. Giuseppe Vita, dott. agr. Emanuele Vita e l'avv. Andrea Vita.
    Tutti e quattro impegnatissimi nella azienda di famiglia.
    La calorosa accoglienza non era riservata a me in quanto collega, ma loro sono così, accoglienti e "fraterni" con tutti.
    Abbiamo girato i vigneti in pieno campo e la serra dove venivano coltivate in fori suolo le viti per uva da tavola; lì mi spiegarono non solo tutto il sistema di irrigazione e di riuso delle risorse idriche e di parte dei fertilizzanti, ma soprattutto come riuscissero a produrre l'uva da tavola i primi di tutti in Europa, spuntando prezzi stratosferici, ma soprattutto come poter ottenere il secondo raccolto, in un periodo in cui l'uva da tavola è praticamente assente.
    Purtroppo quel giorno, e se ne ricordano ancora, avevo la febbre a 38,8°, per cui promisi che sarei ritornato a visitare l'azienda agricola nei prossimi mesi.

    E la promessa è stata mantenuta, alcuni anni dopo.

    ... continua ...

    Interrogativi

    Un mio amico ha fatto ripreso queste due immagini a Roma, con interrogativi sui "prezzi pazzi" delle clementine.
    Ma le due fotografie venivano accompagnate dalla parola "vergogna", riferita ai limoni provenienti dalla Spagna ...

    Gelate in arrivo

    Continua a persistere la siccità in Sicilia, con situazioni davvero drammatiche.
    Molti i campi già seminati, ma senza piogge nessuna coltura potrà mai nascere in tempo.
    Per di più l'abbassamento delle temperature previsto da oggi, causerà alcune gelate, soprattutto alla piana di Catania.
    Mercoledì è prevista un pò di pioggia, ma poca cosa rispetto al deficit idrico accumulato.


    domenica 17 dicembre 2017

    PSR Sicilia 2014/2020: avanzamento della spesa

    Sul sito internet istituzionale di Rete Rurale Nazionale, sono stati pubblicati i dati dell'avanzamento della spesa di PSR regionali.

    Il dato relativo alla regione Sicilia è pari al 18,43%, con una spesa effettuata pari ad € 243.486.803,63.
    In questi 243.486.803,63 di euro, però, sono inseriti € 116.495.448,50 relativi al trascinamento della ex Misura 121 del PSR Sicilia 2007/2013, spesi sulla Misura 4.1 del PSR Sicilia 2014/2020.

    Qui sotto le tabelle.

    sabato 16 dicembre 2017

    Il Codice Ateco

    Il Codice ATECO, questo sconosciuto ... comincio così questo post; sì, perchè non molti sanno cosa significa e a cosa serve.
    ATECO significa: "AT"= attività; "ECO" = economiche.
    Sul sito internet dell'ISTAT viene riportato:
    "Classificazione che distingue le unità di produzione secondo l’attività da esse svolta e finalizzata all’elaborazione di statistiche di tipo macroeconomico, aventi per oggetto i fenomeni relativi alla partecipazione di tali unità ai processi economici. La classificazione Ateco 2007 comprende 996 categorie, raggruppate in 615 classi, 272 gruppi, 88 divisioni, 21 sezioni. Per tale classificazione occorre segnalare che il livello di aggregazione usualmente definito in termini di sottosezioni (due lettere) non è più previsto ma è ancora considerato quale aggregazione intermedia nella classificazione internazionale Isic Rev. 4 ai fini dell’utilizzo nell’ambito dei conti nazionali e continuerà a essere adottato dall’Istat quale formato standard di diffusione e presentazione dei dati. La classificazione Ateco 2002 comprende 883 categorie, raggruppate in 514 classi, 224 gruppi, 62 divisioni, 17 sezioni, 16 sottosezioni. La precedente classificazione Ateco 1991 comprende 874 categorie, raggruppate in 512 classi, 222 gruppi, 60 divisioni, 17 sezioni, 16 sottosezioni."

    Gelate 2017 - la Delibera per Siracusa

    Oggi volevo chiudere la "carrellata" delle Delibere dell'ARS sulle gelate 2017, pubblicando quella relativa alla provincia di Siracusa.
    Purtroppo sul sito internet dell'Assessorato Agricoltura, nonostante sia stato pubblicato un apposito link, c'è un errore, e quindi non è disponibile il documento.
    Ho avuto, però rassicyrazioni dal Capo dell'Ispettorato per l'Agricoltura di Siracusa, il dott. agr. Michele Giglio, che nella delimitazione indicata nel Decreto di delimitazione ministeriale sono indicati i comuni delimitati, ed in particolare tutti i fogli di mappa catastale.

    Stromboli in eurzione

    Pubblico la fotografia prelevata dal sito internet dell'INGV relativa alla telecamera termica puntata su Stromboli, che è attualmente in eruzione.

    venerdì 15 dicembre 2017

    Incontro sul PSR Sicilia 2014/2020

    Segnalo l'incontro-dibattito
    "PROSPETTIVE DELL'AGROALIMENTARE SICILIANO
    ED OPPORTUNITA' DEL PSR 2014-2020"
    che si terrà domani mattina a Rosolini, alle ore 09.00, presso l'Auditorium "La Pira" in via Soldato Pitino, incontro organizzato dall'Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Provincia di Siracusa, al quale parteciperanno:
    - ing. Corrado Calvo,   Sindaco del Comune di Rosolini
    - dott. agr. Paolo Terranova, Presidente dell’Ordine dei Dottori Agronomi  e  Dottori Forestali di Siracusa
    -  dott. agr. Salvatore Latino, Consigliere dell’Ordine dei Dottori Agronomi  e  Dottori Forestali di Siracusa
    - dott. agr. Michele Giglio,  Capo dell’Ispettorato dell'Agricoltura di Siracusa
    -  dott. agr. Corrado Vigo,   Presidente della Federazione Regionale degli Ordini dei Dottori    Agronomi e Dottori Forestali della Sicilia
    - On. le dott. agr.  Edy Bandiera,   Assessore Regionale all’Agricoltura,  allo Sviluppo Rurale e alla Pesca Mediterranea