Passa ai contenuti principali

Il METAFERT: un disastro informatico tutto siciliano, in cui l'amministrazione si accanisce senza sosta

Lo sappiamo tutti: professionisti, agricoltori, funzionari degli Ispettorati dell'Agricoltura e funzionari dell'Assessorato Agricoltura della nostra Regione che il Metafert non funziona
Non ha mai funzionato. 
Continua a farci perdere tempo, ma nonostante ciò le proteste, ormai quasi decennali, vengono letteralmente "asfaltate" da laconici comunicati "il sistema funziona".
No! Il sistema non funziona. E' lento, lentissimo, esasperatamente lento e spesso nemmeno si riesce a fare l'autenticazione, ovvero "non si riesce ad entrare".
Le motivazioni tecniche, poi, del Metafert non reggono proprio, ed a nulla sono valse le rimostranze sollevate in seno all'Amministrazione Regionale decine e decine di volte.
Un sistema che fa "sparire" i documenti allegati, che non registra gli accessi, che non certifica i vari passaggi, ma soprattutto che innalza la "scure delle sanzioni", nonostante la maggior parte delle colpe in quei casi dipendono solo da lui ... E queste problematiche le conosciamo tutti, ma niente, nessuno che interviene per la definitiva risoluzione. 
E da oltre dieci anni tutti a subire un sistema fondamentalmente inutile, direi quasi pernicioso.
Nessun Assessore all'Agricoltura, nessun Dirigente Generale in tutti questi anni ha voluto eliminare questo mostro informatico, che continua ad essere difeso "a spada tratta" da chi se l'è inventato ... 
Riporto una notazione sul Metafert del mio "maestro" prof. dott. agr. Vito Sardo dell'aprile 2009:

Sto meditando da tempo di scrivere un saggio sull'ignoranza. La vicenda di metafert mi illumina su nuovi orizzonti dell'ignoranza: in questo caso si tratta di una manifestazione di ignoranza "composita", che abbraccia l'ignoranza "istituzionale", quella "intraprendente", quella "rutilante", quella"trionfante", quella "corazzata" e certamente delle altre, che mi propongo di approfondire per trarne un articolo completo. Prima di chiudere, a mo' di esempio, desidero chiarire che l'ignoranza corazzata e' quella forse piu' tipicamente presente nel caso metafert: tutti le sparano addosso, ma la corazzata procede solenne ed imperturbabile nel suo viaggio pernicioso.

Vito Sardo

Commenti

  1. Esiste anche l'ignoranza siderale vuota come il cosmo. E' quell'ignoranza che si riconosce quando parli con quel qualcuno a cui pensi di spiegare un concetto ma non capisce nemmeno quello che dici perchè tanto poi ci sarà il turn-over da elezioni.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.