Passa ai contenuti principali

E il Citrus Black Spot arriva in Tunisia

La notizia è appena stata trasmessa da Freshplaza: per la prima volta è stata rilevata la presenza del Citrus Black Spot da agrumi provenienti dalla Tunisia.
Abbiamo sollevato in Commissione Agricoltura dell'Unione Europea tantissime volte il pericolo della importazione di questo fungo non presente in Unione Europea, e l'arrivo in Tunisia è la "prova provata" che non si è fatto abbastanza.
Urge, quindi, una "allerta" sui controlli e che l'inerzia della Commissione Europea su questi controlli e sul blocco importazioni cessi immediatamente, con decisioni immediate e risolutive.

Manderò il testo di questo post in Commissione Europea, attraverso la rete COPA-COGECA, per il quale sono delegato al Tavolo Tecnico Esperti Agrumi.

Questo il testo della email ricevuta da Freshplaza:

ULTIM'ORA - L'Ue rileva la macchia nera nelle importazioni di agrumi dalla Tunisia
Le ispezioni fitosanitarie della Commissione europea hanno rilevato, per la prima volta, Guignardia citricarpa - un fungo che causa la malattia degli agrumi conosciuta come CBS (Citrus Black Spot) - su sette spedizioni di agrumi importati nell'Unione europea dalla Tunisia. Ciò indica che la fitopatia è arrivata nel Mediterraneo, come riportato dall'Associazione agricola spagnola Asaja.

La macchia nera è un fungo che infligge gravi danni agli agrumi, danneggiandone la buccia e rendendo i frutti inutilizzabili per il commercio sul mercato del fresco.

Commenti

  1. Che il fungo arrivi da noi credo che ormai non sia questione di "se", ma di "quando". Rendiamo "GRAZIE" a quanti dovevano tutelarci.

    RispondiElimina
  2. Forse c'è già chi deve vigilare
    La Regione lo stato qualche
    burocrate a Bruxelles???
    Stendiamo un velo pietoso sulla vicenda.

    RispondiElimina

Posta un commento

Popular Posts

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.