Passa ai contenuti principali

Cinquanta sfumature di dossi rallentatori, 1° puntata

Paese che vai, dosso che trovi.
Nonostante io sia d'accordo che in città non si possa sfrecciare a velocità folli, peraltro superiori a quelle consentite dal codice della strada, mi sembra che con l'installazione di questi dossi si stia esagerando.
Inoltre chi li fa rotondeggianti e corti, chi alti e lunghi, chi invece mette quasi un marciapiede "in mezzo ai piedi" ...
Insomma chi più ne ha, più ne metta.
Li abbiamo visti fiorire un pò ovunque, ma spesso sono del tutto inutili, perchè le strade dove sono stati collocati sono così pieni di buche ("scaffe") che già si va così piano che il dosso diventa una spesa inutile, direi da segnalare alla Corte dei Conti per danno erariale.
Il "premio" per le cinquanta sfumature di dossi, commiste a "scaffe", va al Comune di Aci S. Antonio, seguito da quello di S. G. La Punta, dove dossi e scaffe si alternano quasi a fare una gara a chi ne ha di più.
Nel frattempo gli ammortizzatori delle auto, i braccetti delle sospensioni, la scatola dello sterzo, fanno un lavoro immenso e più prima che poi si va dal meccanico, soprattutto in queste città dove ogni dosso è un gradino di marciapiede, pericolosi per le auto, ma spesso causa di incidenti per i motociclisti.

Ed è di questi giorni la polemica per i nuovi dossi, anch'essi nati come i funghi, di Aci Castello.
Ma di questo ne scriverò domani mattina.


Commenti

  1. Sarebbe bene ricordarel'articolo 179 del Regolamento di Attuazione del Codice della Strada che al comma 5 recita
    I dossi artificiali possono essere posti in opera solo su strade residenziali, nei parchi pubblici e privati, nei residences, ecc.; possono essere installati in serie e devono essere presegnalati. Ne è vietato l'impiego sulle strade che costituiscono itinerari preferenziali dei veicoli normalmente impiegati per servizi di soccorso o di pronto intervento.
    mentre al comma 6 vi sono le dimensioni che, per una strada da 50km/h sono larghezza non inferiore a 60 cm e altezza non superiore a 3 cm.
    Da noi vengono piazzati in strade che non hanno neanche i marciapiedi.
    Nelle altre strade possono essere messi solo in corrispondenza di strisce di attraversamento pedonale, si tratta cioè di attraversamenti pedonali rialzati, che hanno tutt'altre dimensioni.

    RispondiElimina

Posta un commento