03 maggio, 2021

Sulle gelate tardive - due pesi e due misure

Il 2021 lo ricorderemo come l'anno delle gelate tardive, con danni da nord a sud, senza esclusione di zone.
In particolare nel centro e nord Italia le gelate tardive hanno interessato tutta la frutticoltura e l'orticoltura, ma al sud, ed in particolar modo in Sicilia, le gelate hanno interessato ortaggi ed agrumi; questi ultimi sia riguardo i frutti ancora da raccogliere, che i giovani germogli, compromettendo in molti casi sia l'annata agraria che si concludeva, che quella prossima.
E le gelate sugli agrumeti, così come sui carciofeti, sono state diverse, a partire da gennaio, continuando a febbraio ed anche a marzo, oltre quelle tardive di aprile.
Ma come sempre assistiamo a due pesi e due misure, ovvero l'Italia del nord e quella del sud.
Per le gelate del 2017, ad esempio, gli agricoltori sono stati risarciti con l'11% di quanto richiesto, a causa delle misere dotazioni finanziarie del Fondo di Solidarietà, ma adesso, però, al Ministero cercano i fondi per risarcire (dico giustamente) gli agricoltori danneggiati.

Non mi va giù che l'intervento di ricerca fondi avviene solo nel caso in cui è il centro nord Italia a subire danni, anche noi siamo italiani.

1 commento: