Passa ai contenuti principali

Battuti e … senza speranze

200012082-001

E’ come se fossimo in un ring, ma siamo stati battuti, ed aggiungo non abbiamo speranze!
Il 24 gennaio scorso, durante il Convegno sulla Tristezza degli Agrumi, proprio quello in cui l’Assessore prima di ascoltare gli intervenuti è andato via (forse è scappato!?!?!), ci avevano promesso un bando veloce, al quale avremmo potuto affidare l’ultima speranza per reimpiantare le zone agrumetate affette da Tristezza.
Quando chiesi, intervenendo al palco, perchè mai potevano erogarsi soldi per “la peronospera” e non per la “tristezza”, mi è stato risposto che l’Unione Europea …. BLA, BLA, BLA …
Allora chiedo alla dottoressa Barresi, che ahimè al Convegno LA PAC dopo il 2013 non c’era, così come era assente l’Assessore, come mai in Basilicata emanano una delibera con la quale con soli tre fogli di carta si richiedono le somme per reimpiantare gli agrumeti affetti da “tristezza”, e qui da noi non si può fare nulla?
E’ forse la Regione Basilicata un “cantone” della Svizzera, o fa ancora parte dell’Italia?
Siccome quando dissi questa cosa al Convegno LA PAC dopo il 2013, c’è stato qualcuno che mi ha detto che “l’avevo sparata grossa”, oggi mi passo “lo sfizio” di pubblicare uno stralcio della delibera in questione, ed anche “i tre foglietti” per partecipare al Bando … e i soldi li danno subito … leggete bene … i documenti “parlano da soli” …
Cose dell’altro mondo … siamo battuti e senza speranze, lo ripeto, senza speranze!!!

Senza titolo 8 Senza titolo 9 Senza titolo 10
Senza titolo 11 Senza titolo 12 Senza titolo 13
Senza titolo 14 Senza titolo 15 Senza titolo 16
Senza titolo 17    

Commenti

  1. Qualcuno per poter impiantare nuovamente un agrumeto cerca di finanziarsi tramite qualche falso incendio.

    RispondiElimina
  2. Paolo Giovanni Alberto15 marzo 2011 11:21

    Ma ancora c'è qualcuno che pensa che le cose te le inventi? manco fossi un funzionario o ancor peggio un assesore regionale !

    RispondiElimina
  3. Un esempio di incapacità e di inettudine dell'intero management Assessoriale.

    Andata a vedere l'agrumicoltura del Metaponto a Bernalda (Basilicata),in mano ad un valoroso funzionario tecnico Brontese !

    Favolosa !

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.