giovedì 31 ottobre 2013

Agrumi - il blocco delle importazioni

Sul quotidiano LA SICILIA di ieri è apparso un articolo, a firma del dott. Giorgio Petta, sulla sacrosanta richiesta del blocco delle importazioni degli agrumi dal Sudafrica e dal Sud-America fatta dall'Assessore all'Agricoltura della nostra Regione, il dott. agr. Dario Cartabellotta; sottolineo che la condivido in pieno.
Per chi l'avesse "persa" la pubblico qui in formato immagine.
Pubblico, però, pure l'email che ieri mattina ho trasmesso al dott. Giorgio Petta, e che mi auguro venga pubblicata oggi.

Sul blocco delle importazioni di agrumi
Gent.mo dott. Petta,
leggo il suo articolo pubblicato il 29 ottobre u.s. relativo alla richiesta del blocco delle importazioni degli agrumi dal Sudafrica e dal Sud-America, per il quale l'Assessore all'Agricoltura dott. agr. Dario Cartabellotta ha richiesto con grande energia il blocco delle importazioni, al fine di scongiurare l'importazione di alcune fitopatie non presenti addirittura nell'area del bacino del mediterraneo.
Condivido in pieno l'iniziativa dell'Assessore ed anzi vorrei fare alcune precisazioni.
Già il 27 maggio scorso a Bruxelles in Commissione Agrumi, nella DG AGRI, in una riunione alla quale ero presente invitato quale "esperto" per la presentazione di un progetto "risoluzione problematica tristeza agrumi", si parlò del blocco delle importazioni di agrumi dal Sudafrica; in quella sede ben nove "membri spagnoli" della Commissione chiesero il suddetto blocco, che avvenne già alla prima decade di giugno.
La Confagricoltura, a livello Nazionale, ha deciso a giugno scorso, dopo mia segnalazione, di nominarmi membro effettivo di quella Commissione a Bruxelles, commissione espressione di "portatori di interessi" per l'agrumicoltura, e proprio giorno 7 novembre prossimo all'ordine del giorno c'è la discussione del "citrus black spot", ma anche di un altro pericolosissimo virus, il "greening", oltre che di altre questioni afferenti l'agrumicoltura, quali i residui di Guazatina, ecc.
In quella sede, forte anche della richiesta pressante dell'Assessore all'Agricoltura dott. agr. Dario Cartabellotta, chiederò io stesso il blocco totale delle importazioni, ma non solo degli agrumi provenienti dal Sudafrica, ma anche dal Brasile e dall'Argentina, atteso che le "intercettazioni" del Servizio Fitosanitario sono tali da far "innalzare il livello di guardia", e far scattare tutte le conseguenti norme di tutela.

Può, quindi, rassicurare i lettori che è massima l'attenzione alle problematiche sollevate dall'Assessore all'Agricoltura, e che personalmente farò di tutto, in quella sede specifica, per evitare altri disastri, come quello della "tristezza", chiedendo il blocco delle importazioni fino a che le "intercettazioni" non mostrino che il pericolo di contaminazione sia cessato.

Ieri al convegno mondiale sul ficodindia

Ieri sono stato al Convegno mondiale sul Ficodindia, tenutosi a Biancavilla.
Riporto il messaggio di saluto che ho espresso.

Ringrazio innanzitutto il dott. Salvatore Rapisarda che mi ha invitato sia nella veste di Presidente dell'Ordine degli Agronomi e Forestali di Catania, che nella veste di Presidente della Federazione Regionale Siciliana degli Agronomi e Forestali.

Ringrazio anche tutti gli oratori, che sono di altissimo livello, atto a testimoniare l'importanza che questo convegno ha assunto.

Il saluto che oggi faccio a tutti, con l'auspicio di un ottimo svolgimento dei lavori, è quello che le esperienze maturate, ma anche tutta l'attività di ricerca fin qui esperita, possano essere trasferite nei nostri territori, così che si possa rimettere in moto una agricoltura che si scommette nuovamente, e dalla quale possa ripartire l'economia, attualmente depressa.

Ovviamente la mia presenza qui è la testimonianza dell'interesse che queste iniziative possano replicarsi, ma soprattutto coinvolgano attivamente i nostri colleghi in campo, con le loro professionalità, che da sempre accompagnano la crescita degli agricoltori.

Il mio auspicio, infine, è che sempre più i Dottori Agronomi ed i Dottori Forestali abbiano quel ruolo che spesso non gli viene riconosciuto, e ritornino ancor di più nei campi, a fianco degli agricoltori, perché proprio questi ultimi ne possano trarre beneficio, e per tutta la durata del mio mandato farò di tutto al fine di assicurare che i miei colleghi abbiano il ruolo dovuto.

Novità dal PSR Sicilia

Riporto le ultime novità dal sito internet del PSR Sicilia.

30 ottobre 2013 - Misura 321/A Azione 4 “Punti di Accesso info telematici pubblici” - Si pubblica il DDG n. 1131 del 28/10/2013 di approvazione degli elenchi definitivi delle domande di aiuto ammissibili a finanziamento (Allegato A), non ammissibili (Allegato B), e non ricevibili (allegato C) presentate in adesione al bando pubblicato sulla GURS n° 30 del 27/07/2012, seconda sottofase.
Documenti allegati. Vedi allegati: DDG n. 1131 del 28/10/2013Allegato A - Domande di aiuto ammissibiliAllegato B - Domande di non ammissibiliAllegato C - Domande di aiuto non ricevibili.
30 ottobre 2013 - Misura 111- Azione 2 Informazione - Si comunica che la Soat di Collesano organizza una giornata Informativa su “Nuove tecnologie di trasformazione delle carni suine” il 12 novembre 2013 alle ore 8.30 presso l’Azienda Lo Curto C.da Sant’Agata – Collesano (PA).
Documento allegato: locandina giornata informativa su “Nuove tecnologie di trasformazione delle carni suine”.
30 ottobre 2013 - Misura 111- Azione 2 Informazione: Si pubblica la versione definitiva del Programma delle giornate informative periodo Ottobre – Dicembre 2013, con alcune modifiche ed aggiornamenti rispetto alla precedente. Documento allegato: Programma delle giornate informative periodo Ottobre – Dicembre 2013 - Versione finale.
30 ottobre 2013 - Misura 431 Gestione dei Gruppi di Azione Locale, acquisizione di competenze e animazione.
Gruppo di Azione Locale “Golfo di Castellammare”:
- Approvazione della long list per le candidature per l’aggiornamento di tecnici ed esperti.
- Approvazione aggiornato dell’Albo fornitori di beni e servizi in economia.
Documenti allegati: AvvisoLong list dei soggetti aspiranti ad incarichi professionali, nonché dei fornitori di beni e servizi in economia.

mercoledì 30 ottobre 2013

Gelate 2008

Ricevo da un agricoltore C.G. e pubblico.
Che fine hanno fatto i soldi delle gelate 2008?
Caro dott. Vigo nel 2011 sono stati erogati agli agrumicoltori siciliani i contributi per i danni subiti dalle gelate del 2008, una parte di questi contributi non furono erogati in quanto parte  delle aziende che avevano presentato le domande non presentavano i requisiti richiesti.
Nel 2012 l'assessorato all'agricoltura della regione siciliana decise di dividere i soldi rimasti alle aziende che nel 2011 avevano ricevuto il contributo.
Tutti noi agricoltori colpiti da quell'evento e che avevamo i requisiti per ricevere una ulteriore parte di tale contributo abbiamo gioito di questa notizia.

Nell'agosto 2012 l'on Vinciullo diramò un comunicato stampa nel quale comunicava che entro il mese di settembre i contributi sarebbero stati assegnati.

Ebbene stiamo ancora aspettando da oltre una anno...che fine hanno fatto questi soldi???
Ci hanno detto che prima non sono stati distribuiti perchè il patto di stabilità non lo permetteva, poi che bisognava aspettare il nuovo bilancio della regione, poi quando sembrava che l'attesa fosse finita ci è stato detto che la Regione Siciliana non aveva la liquidità di cassa per questo contributo.
Ora io chiedo a lei che è sempre dalla parte dell'agricoltore: che fine hanno fatto questi soldi???
Saranno mai assegnati???
In un momento come questo dove la crisi sta facendo morire le aziende agrumicole questi soldi sarebbero una boccata di ossigeno vitale...la prego ci aiuti lei...
Un agricoltore disperato. C.G.

I sapori perduti

Sul quotidiano LA SICILIA di qualche giorno fa è apparso questo interessantissimo articolo, che vi consiglio di leggere.
Il dott. Giuseppe Li Rosi, a cui vanno i miei complimenti, è riuscito a fare un lavoro certosino, spinto dalla voglia di riappropriarsi dei "sapori perduti" delle vecchie varietà!

Allarme siccità

Un'altra annata siccitosa, almeno per zona orientale della Sicilia.
E nel "mare magnum" delle difficoltà ... un piccolo segnale positivo, immortalato dal sig. Nino Tomasello qualche giorno fa sul quotidiano LA SICILIA.

martedì 29 ottobre 2013

Novità dal PSR Sicilia

Riporto le ultime novità estratte dal sito internet del PSR Sicilia.

29 ottobre 2013 - Misura 227 “Sostegno agli investimenti non produttivi”. Si comunica che con DDG 980 del 9/10/2013, registrato alla Corte dei Conti il 28/10/2013 reg. 9 fgl. 28, è stata approvata la graduatoria definitiva delle istanze ammissibili a finanziamento, non ammissibili e non ricevibili, inerenti alla seconda sottofase del bando pubblicato nella GURS n. 23/13 riservato al Dipartimento Regionale Azienda Foreste Demaniali ed agli Uffici Provinciali del Dipartimento. Documenti allegati: DDG. N. 980/13Allegato A - Graduatoria definitiva.
29 ottobre 2013 - GAL PELORITANI – Avviso di errata corrige graduatoria definitiva Misura 323 B - Si pubblica la graduatoria definitiva, modificata, della Misura 323 Azione B, sotto riportata:
Misura 323 – “Tutela e riqualificazione del patrimonio rurale” – Azione B “Realizzazione di interventi di ripristino degli elementi culturali del paesaggio agrario tradizionale”- II Finestra.
Bando misura 323 pubblicato nella G.U.R.S. n° 21 del 25/05/2012 parte I. Per maggiori informazioni consultare il sito del Gal: www.galpeloritani.it . Documenti allegati:AvvisoGraduatoria definitiva corretta.
29 ottobre 2013 - GAL ETNA: Si pubblicano, a seguito dell’accoglimento di un ricorso presentato in opposizione, le graduatorie definitive, unitamente agli elenchi delle istanze non ammissibili e non ricevibili, relativi alle Misure 312 Azioni A/ C e Misura 321 Sottomisura A - Azione 1 - I° Sottofase, sotto riportate:
- Misura 312 “Sostegno alla creazione e allo sviluppo di microimprese” - Azione A “Trasformazione e commercializzazione artigianale dei prodotti tipici non compresi nell’allegato I del Trattato” - Azione C “Incentivazione di microimprese nel settore dei servizi strettamente collegati alle finalità delle misure 312 e 313”.
- Misura 321 “Servizi essenziali per l’economia e la popolazione rurale” – Sottomisura A” Servizi essenziali e infrastrutture rurali” – Azione 1 “Servizi commerciali rurali”;
Bandi pubblicati nella G.U.R.S. n° 21 del 25/05//2012 parte I. Per maggiori informazioni consultare il sito del Gal: www.galetna.it. Documenti allegati: Avviso pubblico;File compresso contenente: Graduatorie definitive misure 312 e 321, elenco istanze non ammissibili misura 312 ed elenco istanze non ricevibili misura 312.
29 ottobre 2013 - Misura 111- Azione 2 Informazione - Si comunica che la SOAT di Mistretta organizza una giornata informativa su “Valorizzazione della flora autunnale nella cucina tradizionale nebroidea” l’8 novembre 2013 alle ore 9.30 presso l’Azienda Agricola Borrello, c.da Bosco Raccuja (S.P. Sinagra-Raccuja) - Sinagra (ME).
Documento allegato: locandina giornata informativa su “Valorizzazione della flora autunnale nella cucina tradizionale nebroidea”.
29 ottobre 2013 - Misura 111 - Azione 2 Informazione - Si comunica che la SOAT di Dattilo organizza una giornata Informativa su “Biogas, reddito dagli scarti agricoli ed agroalimentari” l’8 novembre 2013 alle ore 10.00 presso l’Azienda “Rosa Maria Incardia” c.da Porticalazzo - strada Salemi 160/A - Paceco (TP)
Documento allegato: locandina giornata informativa su “Biogas, reddito dagli scarti agricoli ed agroalimentari”.
29 ottobre 2013 - Misura 111- Azione 2 Informazione - Si comunica che la Soat di Siracusa organizza una giornata informativa su “Biodiversità vò cercando: una rete virtuosa con prodotti di territorio e ristorazione di qualità” il 30 ottobre 2013 alle ore 9.00 presso Case Cittadella Oasi Faunistica di Vendicari S.P. 19 Noto - Pachino ingresso Km 14 Noto.
Documento allegato: locandina giornata informativa su “Biodiversità vò cercando: una rete virtuosa con prodotti di territorio e ristorazione di qualità”.
29 ottobre 2013 - Misura 111- Azione 2 Informazione - Si comunica che la SOAT di Licata organizza una giornata Informativa su “Fertirrigazione per le colture orticole in serra” il 5 novembre 2013 alle ore 8.45 presso l’U.O. Soat Licata, via Borgonuovo n. 35 - Licata (AG)
Documento allegato: locandina giornata informativa su “Fertirrigazione per le colture orticole in serra”.
29 ottobre 2013 - GAL ELIMOS: P.S.L. “La Terra degli Elimi” - Misura 312 ”Sostegno alla creazione e allo sviluppo di microimprese”- Azione A “Trasformazione e commercializzazione artigianale dei prodotti tipici non compresi nell’Allegato I del Trattato”; Azione C “Incentivazione di microimprese nel settore dei servizi strettamente collegati alle finalità delle misure 312 e 313”; Azione D “Incentivazione di microimprese nel settore commercio, con priorità per la commercializzazione di prodotti tipici locali”.
Si comunica che, con delibera del 03/10/2013 il Consiglio di Amministrazione del Gal Elimos ha approvato un avviso pubblico relativo al bando, in corso di pubblicazione in G.U.R.S., inerente la misura e le azioni sopra indicate. I termini di scadenza per la presentazione delle domande di aiuto, decorrono entro 60 giorni dalla data di pubblicazione del relativo avviso nella G.U.R.S. Per le modalità di presentazione delle domande, si rimanda a quanto previsto nell’avviso pubblico sopra indicato, consultabile nei siti: www.psrsicilia.itwww.regione.sicilia.it e www.galelimos.it . Documenti allegati: Avviso pubblicoFile compresso contenente: Bando misura 312/A/C/D, Disposizioni attuative misura 312 A/C/D. Allegato 1 - Scheda attribuzione punteggio misura 312/A/C/D e Allegato 2.
29 ottobre 2013 - Misura 111- Azione 2 Informazione - Si comunica che la SOAT di Raffadali organizza una giornata Informativa su “L’Associazione in pistacchicoltura le tecniche innovative in campo” il 13 novembre 2013 alle ore 8.30 presso il Turismo Rurale “Principe di Aragona” c.da Fontana Vicario Aragona (AG).
Documento allegato: locandina giornata informativa su “L’Associazione in pistacchicoltura le tecniche innovative in campo”.
29 ottobre 2013 - Misura 111 - Azione 2 Informazione - Si comunica che la Soat di Mistretta organizza una giornata Informativa su “Tutto ciò che non sai e che devi sapere per sconfiggere definitivamente la tubercolosi, la brucellosi e la leucosi” il 9 novembre 2013 alle ore 18.00 presso Museo Etnografico della Civiltà contadina Floresta (ME)
Documento allegato: locandina giornata informativa su “Tutto ciò che non sai e che devi sapere per sconfiggere definitivamente la tubercolosi, la brucellosi e la leucosi”.
29 ottobre 2013 - Misura 111 - Azione 2 Informazione - Si comunica che la SOAT di Monreale organizza una giornata Informativa su “Comparto seminativo: Nuove sfide ambientali della PAC più competitività nel rispetto di suolo, clima e acqua” il 31 ottobre 2013 alle ore 9.30 presso l’Azienda “Pernice Giuseppe” c.da Gaetanello Ficuzza (PA)
Documento allegato: locandina giornata informativa su “Comparto seminativo: Nuove sfide ambientali della PAC più competitività nel rispetto di suolo, clima e acqua”.
29 ottobre 2013 - Misura 111- Azione 2 Informazione - Si comunica che la Soat di Caronia organizza una giornata Informativa su “Introduzione della frutticoltura tropicale nella fascia costiera tirrenica” il 30 ottobre 2013 alle ore 9.30 presso Azienda “Cupitur s.r.l.” c.da Inganno Caronia (ME)
Documento allegato: locandina giornata informativa su “Introduzione della frutticoltura tropicale nella fascia costiera tirrenica”.
29 ottobre 2013 - Misura 111 - Azione 2 Informazione - Si comunica che l’U.O.S. di Comiso organizza una giornata informativa su “Direttiva 2009/128/CE – Controllo funzionale irroratrici e attrezzature speciali distribuzione agrofarmaci” il 6 novembre 2013 alle ore 8.45 presso Soc. Agr. Cons. Mediterranea Fiori – C.da Bosco Rinelli Acate (RG)
Documento allegato: locandina giornata informativa su “Direttiva 2009/128/CE – Controllo funzionale irroratrici e attrezzature speciali distribuzione agrofarmaci”.

Il patto di stabilità

Ho già scritto sul "Patto di Stabilità". Ci ritorno oggi.
Quando venne istituito credo che il Legislatore nel 1997 nemmeno sapesse cosa andava a fare, e come tutte le cose "una volte istituite, nessuno le toglie più".
Eppure questo "patto" venne istituito esclusivamente per controllare la spesa, ma soprattutto per mantenere i requisiti di adesione all'Europa Monetaria Unita.
Eppure dal 1997 ad oggi tante cose sono cambiate, prima fra tutte la crisi economica, crisi che in alcune zone d'Europa è in allentamento, ma in Italia, invece, è in "caduta libera".
La cosa più sciocca del "patto di stabilità" è che ... se una Amministrazione ha i soldi per poter fare una certa spesa ... si blocca ... non spende ... ed a cascata un settore produttivo si ferma di conseguenza!
Inutile fare esempi ... perchè molti dei lettori di questo blog l'hanno vissuto sulla "propria pelle" l'anno scorso, e quest'anno la "storia" si ripete. Alcuni pagamenti ... da farsi l'anno scorso ... sono slittati a quest'anno e ... rischiano di slittare all'anno prossimo ... una sorte di "tela di Penelope".
Ebbene ... questo patto di stabilità ... nato per armonizzare le diverse economie dei Paesi Membri dell'Unione Europea ... è stato, in realtà, un boomerang senza eguali.
Speriamo che "chi di dovere" se ne renda conto ed operi di conseguenza una "retromarcia"

Convegno mondiale sul ficodindia

Mercoledì prossimo a Biancavilla, alle ore 13.00, sarò al Convegno Mondiale sul Ficodindia, organizzato dall'Euroagrumi e dal CSEI.
Parteciperò quale "prima uscita pubblica" come Presidente di Federazione Regionale dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Sicilia.
Il Convegno, che inizierà con il pranzo ed i saluti "all'americana" proseguirà alle ore 15.00 e vedrà quali Relatori Accademici di altissimo livello.
Qui a fianco e qui sotto pubblico tutte le locandine.



lunedì 28 ottobre 2013

Novità dal PSR Sicilia

Riporto dal sito internet PSR Sicilia.

28 ottobre 2013 - PSR Sicilia 2007-2013 - Avviso pubblico per la valorizzazione dell'imprenditoria femminile in agricoltura per Visita di studio e Premio De@Terra – Si comunica che il Mipaaf e la Rete Rurale Nazionale organizzano, nell'ambito della celebrazione della Giornata Mondiale della Donna Rurale, il premio annuale De@terra nell’ambito del quale sei imprenditrici agricole saranno premiate per essersi distinte nell'introduzione di aspetti innovativi in azienda con una study visit in altri paesi dell'Unione Europea. Maggiori informazioni sono disponibili ai seguenti link: http://www.reterurale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/12511 ehttp://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/6747.
Documenti allegati: D.M. n. 1890 del 25/09/2013 - Avviso pubblicoModello A - Schema domanda di partecipazione.
28 ottobre 2013 - Misura 111- Azione 2 Informazione - Si comunica che la SOAT di Riesi organizza una giornata Informativa su “Albicocco – Tecniche di potatura della coltura” il 31 Ottobre 2013 alle ore 8.30 presso la Sala Riunioni Trattoria “Antichi Sapori” c/da Lago Butera.
Documento allegato: locandina giornata informativa su “Albicocco – Tecniche di potatura della coltura”.
28 ottobre 2013 - Sottomisura 321/A – Azione 3 “Impianti pubblici per la produzione di energia da fonti rinnovabili” - Integrazioni e modifiche alla graduatoria definitiva ed elenchi definitivi delle manifestazioni di interesse non ammissibili, presentate in adesione all’avviso pubblico relativo alla Sottomisura 321/A – azione 3 “Impianti pubblici per la produzione di energia da fonti rinnovabili”, approvate con DDG n. 856 del 06/08/2013. Documenti allegati: DDG n. 856 del 06/08/2013 di approvazione;Allegato AAllegato B.
28 ottobre 2013 - Misura 111- Azione 2 Informazione - Si comunica che la SOAT di Favara organizza una giornata Informativa su “Le erbe della salute e della cucina: l’origano, varietà del mediterraneo a confronto” il 30 Ottobre 2013 alle ore 8.30 presso il locale “Azienda Agricola “Feudo Muxarello” C.da Muxarello – Aragona (AG). Documento allegato: locandina giornata informativa su “Le erbe della salute e della cucina: l’origano, varietà del mediterraneo a confronto ”.
28 ottobre 2013 - Misura 111- Azione 2 Informazione - Si comunica che la SOAT di Giampilieri Marina organizza una giornata Informativa su “Conduzione dell’azienda agrumicola biologica e problematiche gestionali. Gestione della fertilità: Bilancio Umico” il 30 Ottobre 2013 alle ore 8.30 presso “l’Agriturismo Marino” via Apollo Archegeta, snc – Giardini Naxos (ME).
Documento allegato: locandina giornata informativa su “Prospettive su “Conduzione dell’azienda agrumicola biologica e problematiche gestionali. Gestione della fertilità: Bilancio Umico”.

La perdita di identità nazionale 2°

Ho sempre lamentato che qui sul blog in pochi, rispetto alla mole dei visitatori, non commentino i post, e non solo: quando lo fanno ... lo fanno in modo "anonimo".
Su Facebook, invece, i commenti "con nome e cognome" fioccano a volontà. Non lo comprendo ...
Comunque ... pubblico qui sotto, per "i non possessori di profilo Facebook", i commenti di ieri ricevuti sul social network a questo post, così che tutti possano leggere.


  • Lina Arena non mi sorprende la presenza degli stranieri nelle nostre o ex nostre imprese agroalimentari. Se siamo in tempi di globalizzazione e cerchiamo disperatamente l'investimento straniero non capisco poerchè le imporese agroalimentari non debbano varecare il confine.
  • Franco Nastasi È proprio la globalizzazione che sta portando al fallimento molte imprese, soprattutto agricole.
    23 ore fa tramite cellulare · Non mi piace più · 2
  • Umberto Liuzzo Speriamo ci resti l'intelligenza e la fantasia !
  • Pierpaolo Vecchio ........e l'elenco mi sembra incompleto!!
    Mah?
    21 ore fa tramite cellulare · Non mi piace più · 1
  • Gaetano Trovato Mi viene il panico!
  • Felice Genovese Non si capisce come questo trend verso l'estero non venga bloccato dai nostri governanti dalle nostre istituzioni creando condizioni interessanti per il mantenimento delle aziende, per facilitare le assunzioni, per minimizzare contributi e burocratichese ,ma dove li vogliono cercare i posti di lavoro? Nel perdere quelli che ancora resistono con grandissime difficoltà !?!?!?!?!?
    20 ore fa tramite cellulare · Non mi piace più · 1
  • Salvatore Fiore troppo tardi ci accorgiamo di cosa ci succede davanti al naso, già dalla fine degli anni 90 e nel primo quinquennio del 2000 con la fusione ed il disinteresse delle associazioni di categoria e delle unioni dei produttori, il mercato dell'agroalimentare...Altro
  • Delfo Fusillo Il trend presente nell'agroalimentare esiste anche nel settore del lusso (pensiamo a Valentino Gucci Bulgari Loro piana etc finiti in mani straniere) ed è riconducibile semplicemente alle nuove dinamiche commerciali e ai mercati sempre più globali ed interconnessi. Personalmente gli ingressi stranieri non mi preoccupano perché l'integrazione di aziende medio-piccole in grandi gruppi permette loro di raggiungere nuovi mercati in modo più competitivo (penso a Lactalis nell'alimentare e Lvmh nel lusso). Inoltre se l'azienda è sana e produce bene la proprietà straniera non dovrebbe avere nessun interesse a smembrare. La difesa dell'italianità a tutti i costi, vedi Telecom e Alitalia, produce orrori.
    19 ore fa tramite cellulare · Non mi piace più · 2
  • Franco Nastasi Vorrei solo che il prodotto si vendesse bene, dopodichè non mi interesserebbe più il premio unico, mis 214, 121, eccecc. Vorrei solo che si lavorasse bene con giusti profitti senza elemosinare alcunchè.
  • Francesco Sorge Ma i nostri "politici" capiscono questo? 
    Provi a spiegare loro, attraverso la Sua associazione, il significato della Sua corretta interpretazione di questo fenomeno che di seguito ripeto: ***non ci troviamo in uno di quei tanti casi che un imprenditor
    ...Altro
  • Gaetano Piazza Tema enorme che coinvolge anche l'evoluzione o involuzione organizzativa delle aziende arrivate alla ennesima generazione che spesso non intende più proseguire l'attività degli avi... L'Italia soffre anche di una gravissima forma di deimpreditorialità... (almeno a certi livelli) unita ad un'assurda e tendenzialmente fallimentare voglia di finanziarizzazione dei patrimoni aziendali. Altrettanto grave vedrei la moria continua di piccole attività artigianali e delle produzioni alimentari di nicchia che condividono col primo caso la perdita di interesse dei figli, attratti al Sud da modelli di vita e lavoro diversi che in fondo rifiutano l'evoluzione delle loro imprese con quel pizzico di managerialità che potrebbe salvarle e garantire i risultati economici. Siamo allo sbando, senza visione del futuro, incapaci di affermare coi fatti i principi e i valori che potrebbero salvare la nostra economia. Parlarne aiuta, non bisogna perdere la speranza e la voglia di provare a cambiare le cose.
    19 ore fa tramite cellulare · Non mi piace più · 1
  • Delfo Fusillo Due temi importanti toccati da Gaetano Piazza: la deimprenditorialità Italiana collegata ad un capitalismo troppo spesso di relazione e troppo poco legato agli investimenti e alle strategie aziendali di medio-lungo periodo. Sulla finanziarizzazione del patrimonio aziendale basti pensare a cosa era diventata con i Tanzi la Parmalat (passata poi ai francesi di Lactalis).
    16 ore fa tramite cellulare · Non mi piace più · 2
  • Francesco Di Pino Rifletto spesso sulle parole che Oscar Farinetti ripete in tutte le occasioni, il mondo intero apprezza il made Italy se solo riuscissimo a valorizzare le nostre risorse agro alimentari e il nostro patrimonio turistico diventeremmo la prima economia mondiale. Quello di cui siamo carenti è una classe politica e imprenditoriale. Non possiamo continuare a demandare ad altri il ruolo di vendita dei nostri prodotti.Non si va da nessuna parte se noi agricoltori non riusciamo a fare squadra.
  • Paolo Rapisarda Si dice sempre che l'Italia ha due eccellenze: i beni culturali immateriali e materiali e i prodotti agroalimentari. I primi languono in uno stato di quasi abbandono a causa della assenza di una politica di sviluppo; i secondi, è il caso di prenderne atto, salvo rare eccezioni (Barilla, Ferrrero), non sono più sotto controllo italiano e questo si riflette anche sulla qualità delle produzioni che si rivolgono sempre più ad un consumatore globalizzato senza confini geografici e di produzione. Il ‘galbanino’, la birra ‘peroni’ o il ‘cornetto algida’ possono essere prodotti in Italia, ma anche in Albania o Romania. Il nuovo approccio disinvolto del marketing sviluppato dalle multinazionali titolari dei marchi è quello di porre in evidenza la ‘marca’ e non l’origine geografica del prodotto. 
    Caro Corrado, ci rimangono ancora, non so per quanto tempo, le medie, piccole e micro imprese che valorizzano le specificità agroalimentari di nicchia e che con tante difficoltà e sacrifici si scommettono ogni giorno privilegiando al proprio interno la tradizione e la qualità.