lunedì 31 dicembre 2018

Sulla fatturazione elettronica, 2° puntata

Prima di addentrarci su software e servizi per la fatturazione elettronica, che ricordo "scatta" da domani mattina, è bene ricordare chi è esentato:
- i contribuenti nel regime di vantaggio di cui all’art. 27 co.1 e 2 del DL 98/2011;
- i contribuenti nel regime forfettario di cui all’art. 1 co. 54 -89 della L. 190/2014;
- gli agricoltori in regime speciale (articolo 34, comma 6 del Dpr 633/72)
- tutte le imprese per le operazioni di cessioni di beni e prestazione e servizi rese nei confronti dei non residenti (comunitari ed extra comunitari).
- medici, farmacisti e operatori sanitari per le sole operazioni oggetto di trasmissione dei dati al sistema TS, tessera sanitaria;
- le ASD, associazioni sportive dilettantistiche nel regime forfettario con ricavi fino a 65.000 euro annui.

Qui sotto trovate, in formato grafico, il provvedimento del 28 dicembre scorso dell'Agenzia delle Entrate "Modalità per l’emissione delle fatture elettroniche tramite il Sistema di Interscambio verso consumatori finali da parte dei soggetti passivi dell’IVA che offrono servizi disciplinati dai regolamenti di cui al decreto ministeriale 24 ottobre 2000, n. 366 e al decreto ministeriale 24 ottobre 2000, n. 370, ai sensi dell’articolo 10-ter del decreto legge 23 ottobre 2018, come modificato dalla legge 17 dicembre 2018, n. 136".

Agea - revisione complessiva della disciplina del giovane agricoltore

Pubblico la Circolare AGEA.99290.2018 del 20 dicembre 2018

Giovane agricoltore - modificazioni e integrazioni alle circolari AGEA prot. n. 142 del 20 marzo 2015, prot. n. 427 del 29 settembre 2015, prot. n. 2506 del 16 maggio 2016, prot. nn. 49227 e 49231 dell'8 giugno 2018 e revisione complessiva della disciplina del giovane agricoltore.

Richiesta di dichiarazione dello stato di emergenza per l'evento sismico del 26 dicembre 2018

Pubblico la Delibera n. 540 del 27 dicembre scorso della della Giunta di Governo Siciliana, relativa a "Decreto legislativo 2 gennaio 2018, n. 1 'Codice della protezione civile' - Art. 24 - Richiesta di dichiarazione dello stato di emergenza per l'evento sismico del 26 dicembre 2018 che ha interessato i territori della provincia di Catania".

Evoluzione meteo

Continua il freddo tipico di questo periodo, con nottate molto fredde e temperature in rialzo nel corso della mattina.
Si è già verificata qualche gelata alla piana di Catania, ma di lieve entità e senza provocare ancora danni.
Nella giornata di giovedì, così come riporta il meteogramma previsionale, dovrebbe piovere.
Poi un ulteriore calo delle temperature. 

domenica 30 dicembre 2018

Il ritorno di "Buongiorno Cimò" #buongiornocimò

Ieri sulla testata online de "La Repubblica", sezione di Palermo è stato pubblicato un articolo "Sicilia, l'annuncio di Musumeci sui fondi Ue: "Non riusciremo a raggiungere l'obiettivo di spesa" https://goo.gl/zdMvkm, poi rettificato con "Sicilia, Musumeci corregge il tiro: "Superato l'obiettivo sui fondi Ue" https://goo.gl/9WDoHp
E ... guardate un pò chi torna alla carica ... il dott. agr. Gaetano Cimò, di cui tutti ne ricordiamo la Direzione Regionale dell'Assessorato Agricoltura.
Nella immagine, qui a sinistra, potete leggere il commento che ha fatto, che ometto di trascrivere per decenza.
Forse ... ogni tanto ... uno dovrebbe stare anche zitto ...

#buongiornocimò

Sulla fatturazione elettronica, 1° puntata

Dal 1° gennaio scatta l'obbligo della fatturazione elettronica, uno dei sistemi più complicati che si possa aver partorito per l'emissione di fatture che possano assicurare la tracciabilità delle fatturazioni, ma soprattutto di pagamenti.
La fatturazione elettronica interessa milioni e milioni di partite IVA, quindi si capisce bene quale sia l'interesse dei vari operatori delle Software House a far funzionare i loro sistemi, ed a far pagare in base alle fatture emesse/ricevute o allo spazio virtuale per la conservazione elettronica delle stesse.

E se da un lato la fatturazione elettronica, nonostante sia stata concepita nella maniera peggiore e trovi all'interno della stessa Amministrazione Finanziaria uno dei server più lenti della storia, superato solo da quello del Metafert, ecco che studiando a fondo il tutto, non è poi così da spaventarsi, e nei prossimi gironi scriverò anche il perchè, facendo anche alcuni raffronti fra costi di varie aziende produttrici di software apposito.

Certo che il contenuto del messaggio che appare sul sito della Agenzia delle Entrate, e che riporto in alto, è pessimo.
Ma come hanno potuto scrivere "è in arrivo la rivoluzione intelligente"????
Mah!
A volte mi stupisco come questi messaggi vengano approvati dai Dirigenti che sovrintendono l'emissione di comunicati!

... domani continua ...

Dichiarazione dello stato di calamità per l'evento sismico del 26 dicembre 2018

Pubblico la Delibera n. 539 del 27 dicembre scorso della Giunta di Governo Siciliana, ai sensi della Legge regionale 18 maggio 1995, n. 42, art. 3, comma 1 - Dichiarazione dello stato di calamità per l'evento sismico del 26 dicembre 2018 che ha interessato i territori della provincia di Catania: Aci Bonaccorsi, Aci Catena, Aci Sant'Antonio, Acireale, Milo, Santa Venerina, Trecastagni, Viagrande e Zafferana Etnea.

Agea - Condizioni e modalità tecniche di accesso alla riserva nazionale

Pubblico la Circolare AGEA.99245.2018 del 20 dicembre 2018

Riforma PAC 2015 - 2020: Condizioni e modalità tecniche di accesso alla riserva nazionale a partire dalla campagna 2018 - Integrazioni alla circolare AGEA prot. n. 49227 dell'8 giugno 2018

sabato 29 dicembre 2018

Ritornano i prezzi pazzi per le arance

Riecco nuovamente i prezzi pazzi per le arance messe in vendita dalla grande distribuzione organizzata.
Ogni anno, durante la campagna agrumaria, la stessa storia.
Prezzi all'origine che ben si differenziano con quelli al consumatore, aumentati a dismisura.
Non finirò mai di scriverlo: quando il prezzo è troppo alto alla vendita si deprimono i consumi, e spesso questa operazione "prezzo alto" viene effettuata per garantire maggiori volumi di vendita di prodotti "locali", come mele e pere (questo avviene nelle zone del nord Italia).
Poi ... i ricarichi eccessivi ... colpiscono sempre tutti ... ma, evidentemente, importa a pochi, perchè ancora oggi nessun intervento legislativo è stato messo in campo a tutela dei redditi degli agricoltori.


Etna in eruzione

L'Etna è ancora in attività, con emissione continua di cenere vulcanica.
Qui a fianco l'immagine di una delle telecamere dell'INGV di Catania.
Qui sotto, oltre ad un'altra immagine dell'Etna, anche la mappa della dispersione della cenere, che condiziona l'attività aeroportuale, e un estratto dello sciame sismico, con magnitudo superiore ai 2° della scala Richter.



Agea: Agricoltore in attività

Sul sito internet dell'Agea è stata pubblicata la Circolare relativa a "Agricoltore in attività", che riporto qui sotto.

Rilascio di autorizzazioni per nuovi impianti viticoli. Annualità 2019

Sulla Gazzetta Ufficiale di ieri, la n. 300, è stato pubblicato il Decreto del Ministero per le Politiche Agricole, relativo a "Disposizioni nazionali relative all'organizzazione comune del mercato vitivinicolo, in ordine al rilascio di autorizzazioni per nuovi impianti viticoli. Annualità 2019.", che riporto qui sotto, nel quale viene specificato che per l'annualità 2019, e' disponibile una superficie di 6602 ettari, pari all'1% della superficie vitata nazionale riferita alla  data  del  31 luglio 2018 ed integrata dalle superfici autorizzate a nuovi impianti nel 2018 ed oggetto di rinuncia.

venerdì 28 dicembre 2018

Ringraziamento alla Protezione Civile

Mi sembra doveroso ringraziare pubblicamente tutti coloro che lavorano per la Protezione Civile, una delle poche strutture pubbliche che funziona in maniera eccellente.
In primis il Capo del Dipartimento Nazionale, dott. Angelo Borrelli, con il quale nemmeno due settimane fa ho avuto un lungo colloquio nella qualità di Coordinatore del Dipartimento Sicurezza, Prevenzione e Gestione delle emergenze e degli effetti dei cambiamenti climatici del Conaf (Consiglio dell'Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali).
Poi è d'obbligo pure un ringraziamento all'ing. Calogero Foti, con il quale ho avuto rapporti frequenti quando ero Presidente della Federazione Regionale degli Ordini dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali, e con il quale continuo ad avere cordialissimi rapporti.
E non per ultimi un ringraziamento a tutti, davvero tutti, coloro che lavorano senza sosta per questa struttura.
La Protezione Civile si è messa da subito in movimento dopo il terremoto che ha colpito la zona tra Viagrande - Trecastagni - Zafferana Etnea e le loro frazioni.

Molte strutture pubbliche, ad iniziare da quelle comunali, dovrebbero prendere esempio proprio dall'eccellente funzionamento della Protezione Civile.

Grazie.

Etna in eruzione


Notte tranquilla sul fronte terremoti, dopo la paura dei giorni scorsi, i danni e ... gli inevitabili malumori fra chi ha perso la casa, fra chi ha la casa provvisoriamente inagibile e, comunque, fra tutti gli abitanti sfollati.
Nel mio paesino di Trecastagni ... per fortuna pochissimi i danni.
L'Etna continua la sua attività, e qui sotto pubblico il meteogramma del sismografo di Mascalucia, del dott. Mario Di Guardo, che ringrazio ancora una volta.



Evoluzione meteo

Dopo la "primavera" di dicembre, ecco che le temperature si sono riportate alle medie stagionali.
Un crollo di circa 8/9 gradi ci ha riportato nel clima natalizio, con minime vicino ai 5/6 C° e massime intorno ai 15/17 C°. 
Non sono previste piogge.

giovedì 27 dicembre 2018

Pagamento premio PAC

Da qualche giorno sono partiti i pagamenti per il saldo del premio PAC 2018.

Segnalo che molti non hanno ancora ricevuto l'acconto.

Rimane ancora l'annoso problema dei pagamenti bio 2015/2018 per la regione Sicilia. Una telenovela... 

Missione a Bruxelles, 18° puntata

Finita la riunione ecco che si rientra a casa, grazie al "trenino" che dalla stazione sotto la Commissione in soli 17 minuti porta all'aeroporto, al costo di € 9,00 ... come a Catania, uguale preciso!
E da lì il volo Bruxelles - Linate, e Linate - Catania.
Al rientro, nel volo Bruxelles - Linate ... i "salatini", che ormai nelle tratte nazionali l'Alitalia ci ha fatto dimenticare.

E ... appuntamento alla prossima riunione.







mercoledì 26 dicembre 2018

Fortissimo terremoto alle falde dell'Etna

Questa notte un terremoto di 4.8 gradi della scala Richter è stato registrato con epicentro nella zona di Monte Serra, a Viagrande

Danni nella zona di Fleri 

Il terremoto è stato avvertito in tutta la provincia di Catania

Qui sotto la mappa di scuotimento 

Missione a Bruxelles, 17° puntata

Pubblico le slide che ci ha presentato José-Antonio García. della AILIMPO

domenica 23 dicembre 2018

Prezzi pazzi per i pomodorini di Pachino

Sempre la stessa storia.
Prezzi folli alla vendita dei prodotti ortofrutticoli, e prezzi da fame alla produzione.
Questa volta tocca ai pomodorini di Pachino il primato della 'moltiplicazione dei prezzi'.
Comprendiamo tutti che ognuno deve avere il proprio ricarico, ma quando è troppo è troppo!

Missione a Bruxelles, 15° puntata

Il funzionario della direzione sanitaria (DG SANTE) riferisce che stanno rivedendo la normativa per le piante ad alto rischio; la nuova legislazione entrerà in vigore il 14 dicembre del 2019 e verranno proibite tutte le piante ad alto rischio 
Hanno evidenziato quattro categorie ad alto rischio
La nuova legislazione interviene su tutte le colture ed è stato introdotto anche l'obbligo di certificati fitosanitari per i frutti da tutte le parti non solo da quelle europee e questo consentirebbe di avere una maggiore tutela sulla introduzione di organismi nocivi 
La nuova legislazione scaturisce anche dalle indicazioni fatte dall'EFSA

A questo punto intervengo io dicendo che purtroppo è stato ridotto lo spazio disponibile nelle riunioni per la parte fitosanitaria, così come avevo già lamentato nelle scorse riunioni, e che nulla è stato fatto per il virus della tristezza degli agrumi in Sicilia
Riferisco che il problema del greening è molto serio, perché l’insetto vettore è già in Spagna e ci sono grandi preoccupazioni da parte degli operatori agrumicoli sulla effettiva e probabile introduzione dell'insetto vettore nel nostro paese
Riferisco che non abbiamo più avuto dati, da parte della Commissione, sulle intercettazioni delle varie malattie che avevamo già più volte verificato, e soprattutto non abbiamo dati sugli interventi successivi alle intercettazioni, ovvero se ci siano stati  blocchi delle importazioni 

Il funzionario della direzione sanitaria giustifica sull'importazione degli agrumi da tutte le parti del mondo che i cittadini europei vogliono gli agrumi anche in estate e quindi loro hanno fatto questa legislazione molto restrittiva 
L'idea della nuova legislazione sarebbe quella di aumentare il livello di protezione, ma il funzionario ci ha riferito che non è possibile far funzionare l'automatismo del blocco delle importazioni a cinque soltanto rinvenimenti 
Sul greening dicono che di sapere che il Portogallo e la Spagna hanno già l’insetto vettore e chiedono al Portogallo di fare più controlli per eradicarlo, e dicono che aumenteranno i controlli 

sabato 22 dicembre 2018

PSR Sicilia 2014/2020 - Bando Misura 5.1

Pubblicato ieri il bando della Misura 5.1 del PSR Sicilia, che riporto qui sotto

SOTTOMISURA 5.1 “Sostegno a investimenti in azioni di prevenzione volte a ridurre le conseguenze di probabili calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici” – BANDO E DISPOSIZIONI ATTUATIVE – Si pubblicano le disposizioni attuative approvate con DDG n. 3713 del 21.12.2018 e il bando approvato con DDG n. 3757 del 21.12.2018.
Documenti allegati: 
  • Bando
  • DDG n. 3757 del 21.12.2018
  • Disposizioni attuative
  • DDG n. 3713 del 21.12.2018
  • Missione a Bruxelles, 14° puntata

    A questo punto intervengo io riferisco sulle quantità previste per il 2018/19, sui prezzi che sembrano essere maggiori rispetto all'anno scorso sulle problematiche del virus della tristezza, sulle maturazioni un po' ritardate, quale effetto dei cambiamenti climatici e soprattutto sui problemi riscontrati dopo l'alluvione del mese di ottobre, che ha interessato circa 7000 ettari è la Piana di Catania non tutti 7000 di agrumeti ma circa 3500-4000 gli agrumeti

    La Spagna spiega che in California hanno piantato molte clementine ed è per questo si sono ridotte le esportazioni verso quel paese; spiega pure che c'è un ritardo di commercializzazione con una riduzione del 70% quest'anno è un calo del prezzo del 6 10% rispetto all'anno precedente 
    Quest'anno prevedono un aumento di produzione del 15%, ma ritengono che molta produzione non verrà raccolta a causa degli eventi climatici e a causa anche delle alluvioni che ci sono state, e quindi ritengono che si raccoglieranno 7 milioni di tonnellate come l'anno scorso 
    La Spagna ha richiesto un ritiro di parte della produzione per l'alimentazione animale per calmierare i prezzi e ci sono in questo momento degli operatori che stanno comprando a prezzi molto bassi disturbando il mercato 

    A questo punto intervengo io e riferisco a causa delle piogge e delle alluvioni ci sono attacchi di marciume sulla produzione e nelle zone interessate all’alluvione; molta produzione è andata a terra e oltre a questo c'è un ritardo nella maturazione a causa di una estate allungata

    La Spagna ci riferisce che il Sudafrica sta acquistando piante da tutte le parti del mondo e sta ampliando le proprie superfici soprattutto con ibridi di mandarini tardivi e dall'Egitto arrivano arance a € 0,35 di euro al chilo, già sulle loro piattaforme commerciali

    La Croazia per la prima volta al tavolo riferisce che i mandarini che loro producono investono circa 2300 ettari con circa due milioni e mezzo di alberi; non ci sono delle organizzazioni di produttori e esistono i soliti commercianti di agrumi 
    In Croazia hanno avuto problemi seri con la siccità e le alte temperature alla stessa maniera della Sicilia della Spagna, ma si lamentano del fatto che ci sono prezzi molto bassi che vanno da 15 a 20 centesimi di euro al chilo e fino a 35 secondi calibri
    La Croazia lamenta che prima di entrare in Unione Europea aveva dei prezzi minimi di 0,35/0,40 di euro al chilo e adesso sono scesi a € 0,15 - € 0,20 al chilo, ed hanno chiesto alla Unione Europea degli interventi per mitigare questa riduzione drastica dei prezzi perché non riescono più a coltivare (la sensazione era quella che erano molto pentiti del loro ingresso in UE)
    La Croazia riferisce che dei mandarini turchi attraverso il territorio della Grecia arrivano da loro a € 0,18 al kg e quindi non riescono a fronteggiare questo assalto della Turchia 
    La Croazia riferisce pure che ha un pessimo rapporto con il Ministero dell'Agricoltura 

    Il Portogallo conviene con la Spagna sulle produzioni; hanno problemi con i piccoli agrumi, ma non hanno invece problemi con le arance; l'inizio della campagna in Portogallo è stato disastroso così come per la Spagna 

    La Spagna riprende la discussione dicendosi molto preoccupata per l'Egitto e propone di stimolare i consumi in qualche maniera facendo del marketing, e poi fa un lungo discorso sui consumatori e sui gusti che cambiano 
    La Spagna pure riferisce che il tango ormai viene mandato all'industria, e che non è possibile mandare questo prodotto all'industria, ma andrebbe solo al fresco 

    A questo punto intervengo io riferendo che già l'anno scorso avevo sollevato il problema dell'Egitto che produce a prezzi molto più bassi, che ha estensioni molto grandi con concentrazione di agrumeti e di produzioni sostanziose. Dico pure che in Egitto hanno appena finitola costruzione  un desalinizzatore che riesce a produrre 90 milioni di metri cubi di acqua/anno,  e ce ne sono altri tre in costruzione, ed oltre a questo hanno fatto grande canalizzazione dell'acqua del Nilo.
    Chiedo a questo punto alla Commissione cosa fa l'Europa per le zone con grande siccità come la Sicilia e una buona parte della Spagna, e come mai non fa interventi alla stessa maniera di come fa l'Egitto

    venerdì 21 dicembre 2018

    Missione a Bruxelles, 13° puntata

    Le esportazioni sono in calo: esportiamo circa 600000 tonnellate di cui 320 mila arance verso la Svizzera, verso la Serbia e anche il Canada; esportiamo 215000 tonnellate di piccoli agrumi e 57000 tonnellate di limoni principalmente verso la Svizzera e il Canada e la Norvegia
    Per quanto riguarda i succhi importiamo succo fresco maggiormente dal Brasile, e tantissime tonnellate di succo concentrato; importiamo succo congelato dal Messico 
    Esportiamo pochissimi succhi concentrati, e le esportiamo in Russia in Arabia Saudita in Algeria, esportiamo 29000 tonnellate di succhi congelati verso il Giappone e l'Arabia Saudita 
    I dati li trovate nelle slide che ho già pubblicato

    A questo punto viene fatto un giro di tavolo che si protrae per molto tempo 

    giovedì 20 dicembre 2018

    Missione a Bruxelles, 12° puntata

    Durante la riunione, poi, si è passati ad esaminare gli aspetti commerciali esposti dal Presidente della commissione 
    Aumentano le importazioni di agrumi in tutta l'area europea
    Le arance sono in generale il prodotto più commercializzato: circa un milione di tonnellate, con un aumento del 9%. Il Sudafrica risulta essere il maggior esportatore, ma è l'Egitto quello che avanza sempre di più e che comincia a preoccupare davvero con molte importazioni del 8%.
    Limoni con un aumento del 3%: primo importatore Argentina seguito dalla Turchia e poi dal Sudafrica 
    Pompelmi: le importazioni sono principalmente dal Sudafrica e poi dalla Cina, con una aumento del 15% 

    Etna in eruzione

    Continua l'eruzione dell'Etna, con una colata ben visibile anche da lontano, anche se è una colata di piccola entità; ne abbiamo viste di ben più imponenti.
    Qui sotto una bella foto prelevata dal gruppo Facebook "I love Etna & ..." https://www.facebook.com/groups/ILOVEETNA/

    Evoluzione meteo

    Tempo perturbato, temperature altalenanti, ma niente piogge, almeno fino a Natale.
    L'elevata escursione termica, però, farà aumentare la colorazione delle nostre arance rosse ...