venerdì 31 gennaio 2014

Arance a terra


Ecco cosa è cominciato a succedere!
Le arance cominciano a cadere vanificando il lavoro di una anno intero.
Qui siamo alla piana di Catania, in zona che poi non è così tanto tardiva, ma nelle zone precoci, quali Francofonte, le colline di Lentini e Carlentini, Motta S.A., Scordia, ecc. la situazione inizia ad essere questa.
Eppure a Roma, notizia telefonica di ieri, nei mercatini rionali e nei supermercati, quindi non nelle "gioiellerie", il tarocco viene venduto a 2,20 €/Kg, mentre a Milano a circa 2,60 €/Kg.

C'è qualcosa che non va nella filiera, c'è una distorsione dei prezzi, dei ricavi e della redistribuzione delle "ricchezze".

E ... nel frattempo, però, il Conosrzio di Bonifica emette cartelle esattoriali, i comuni vogliono l'IMU, la MINI-IMU, l'INPS vuole i contibuti ... insomma un mondo di tasse reclama pagamenti, ma un mondo produttivo non riesce a vendere con soddisfazione i propri prodotti che, d'altro canto, il consumatore paga "a peso d'oro" ...

In mezzo ai binari


Mercoledì mattina attraversavo (con passaggio a livello alzato) in automobile la ferrovia nella tratta Catania - Palermo, in zona "piana di catania", ed ecco che ho visto queste due persone con scritto nei giubbini "RFI" ... che camminavano lungo i binari.
Forse verificavano la linea ferrata, ma sicuramente erano proprio in mezzo ad essi ...

giovedì 30 gennaio 2014

Il Decreto Ministeriale su "Citrus Tristeza Virus"

Nella Gazzetta Ufficiale n. 23 del 29-01-2014 è stato pubblicato il Decreto Ministeriale Misure fitosanitarie per il controllo del virus della tristezza degli agrumi «Citrus Tristeza Virus» tanto atteso.
Lo riporto per intero, in forma testuale, qui sotto.

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

DECRETO 31 ottobre 2013 
Misure fitosanitarie per il controllo del virus della tristezza degli
agrumi «Citrus Tristeza Virus». (14A00385) 
(GU n.23 del 29-1-2014)
 

mercoledì 29 gennaio 2014

Grido di dolore


Oggi solo questo post: "Così muore l'agrumicoltura".
Una lettera alla rubrica "Lo dico a La Sicilia" di ieri.
Inutili i commenti per un disagio che dura decenni!

martedì 28 gennaio 2014

Pagamento AGEA - lettere - 2°

Oggi pubblico l'altra parte della lettera di "mimmo70".

La situazione ,che si è venuta a creare intorno al pagamento del premio pac,ormai assomiglia ad una sceneggiata dai toni drammatici-Le lamentele arrivano da tutte le parti d'italia a dimostrare che la situazione è grave-Anche quest'anno,come negli anni scorsi ,dall'inizio della crisi economica mondiale,il commissario europeo all'agricoltura Ciolos a fine settembre inizio ottobre ha dato mandato agli organi pagatori nazionali europei di versare sui conti correnti degli agricoltore un accredito pari al 50% della somma ad essi dovuti come fondi pac,entro novembre 2013-In italia allo stato attuale,ormai fine gennaio 2014 ci sono molte aziende che non ancora percepiscono neanche l'acconto,senza contare chi sà quando avverrà la liquidazione -C'è da premettere che l'ente pagatore italiano AGEA si riserva di effettuare i pagamenti entro il 30-06-2014,ma il provvedimento europeo è un provvedimento di urgenza eccezionale,proprio per far fronte alla crisi economica che insieme ad altri fattori(vedasi la volatilità dei mercati) stanno mettendo a dura prova la tenuta dei bilanci delle aziende agricole,le quali in alcuni casi,come unica fonte di reddito reale,si ritrovano solo ed esclusivamente i fondi pac,e l'atteggiamento di AGEA alla luce dei fatti sembra andare da direzione opposta a quella europea-
Da premettere,che per questa situazione i responsabili sono piu di uno-il MIPAF,ministero delle politiche agrarie,AGEA ente pagatore e gli assessori regionali all'agricoltura,i quali di fronte al provvedimento europeo avrebbero dovuto chiedere ai caa di fornire i dati sui pagamenti reali effettuati alle aziende ,regione per regione,in modo tale da monitorare in tempo reale gli accrediti presso le aziende agricole almeno alla data del 31-12-2013-
E del tutto evidente,che le vicende ,giudiziarie che negli ultimi anni hanno,riguardato il ministero dell'agricoltura, agea,e per ultimo dei caa di tutta italia in merito alla mala,gestione dei fondi comunitari,dicono che questi soggetti si sono dimostrati del tutto inadeguati nel gestire i fondi comunitari- 
Nel contempo cè da dire che gli assessori regionali all'agricoltura sono correi di questa situazione,poiche di fronte a questa annosa situazione essi oltre rivolgersi direttamente agli enti pagatori,possono rivolgersi direttamente al ministero degli  'interni, questa situazione,acuminata alla stretta creditizia attuata dagli istituti bancari,spingono le aziende bisognose di liquidità nelle mani degli usurai,spesso malavitosi intenti a riciclare fondi illeciti,decretandone definitivamente la loro morte e alimentando un meccanismo malavitoso intorno al mondo agricolo-
Allo stato dei fatti,io dico che sia ora che gli agricoltori facciano sentire la  propria voce ,e manifestino apertamente presso questi enti il proprio sdegno verso questa annosa situazione-

Io invito,tutti ,a scrivere una email(magari certificata-PEC-visto che l'anno scorso ci hanno obbligato ad aprirla)e i più raffinati magari una bella vecchia A.R.-
L'indirizzo degli assessori all'agricoltura li trovate sul sito delle vostre regioni

AGEA:
Ufficio Monocratico
Dr.ssa Concetta Lo Conte
Via Palestro, n. 81 - 00185 Roma
Tel. 06 49499688 - Fax
Con legge 22 dicembre 2001, n. 441 è stato istituito nell'ambito dell'Agenzia l'Ufficio Monocratico preposto all'esercizio delle funzioni di organismo pagatore, al fine di assicurare che le funzioni di organismo di coordinamento e quelle di organismo pagatore siano attuate mediante gestioni distinte e contabilità separate. L'Ufficio Monocratico assicura l'efficienza della struttura di gestione e controllo degli aiuti, premi e contributi comunitari, fatti salvi quelli di competenza di altri organismi pagatori, mediante l'adozione di procedure dirette alla più razionale utilizzazione delle risorse, strumenti e mezzi nel pieno rispetto della regolamentazione comunitaria vigente.

MIPAAF.

Segreteria Tecnica


Capo Segreteria Tecnica del Ministro: Raffaele BORRIELLO

 
 
  • Competenze: La Segreteria tecnica del Ministro svolge compiti di supporto tecnico allo stesso per l'elaborazione e il monitoraggio delle politiche riguardanti il settore agricolo.
  •  
  • Sede:  Via XX Settembre,  20 - 00187 Roma [Piano 1 - Stanza 101]
  • Telefono0646653119 - 3117 diretto 064880270
  • Fax0646653519
  • E-Mail: gabinetto.segreteriatecnica@mpaaf.gov.it

SOLO EMAIL -PEC-

Nel scrivere a questi soggetti,usate la stessa delicatezza e fermezza con la quale coltivate i vostri campi,raccontate la vostra situazione e chiedete spiegazioni sul perche questi soldi non arrivano,non badate alla grammatica,ma alla sostanza e lasciate stare gli insulti,anche se alla luce dei fatti non ci starebbero male,ma noi al contrario di loro siamo gente seria ,abituata a badare ai fatti -Questi signori ,sono dei nostri dipendenti,ci devono delle risposte-

Arancia di Ribera

Ricevo e pubblico con piacere.

L'ARANCIA DI RIBERA DOP ALLA FRUIT LOGISTICA 2014 DI BERLINO
5-7 febbraio 2014 Halle 4.2 C17 

Anche per l’edizione del 2014, la settima consecutiva, l’arancia di Ribera DOP Biologica e il marchio Riberella del Consorzio di tutela Arancia Ribera di Sicilia saranno alla Fruit Logistica di Berlino, uno dei più importanti appuntamenti internazionali del settore ortofrutticolo.
Una grande vetrina sulla quale il Consorzio punta molto per migliorare la conoscenza e l’apprezzamento delle nostre varietà di arancia prodotte con il marchio DOP e biologico. Puntare sulle caratteristiche di pregio che contraddistinguono la nostra arancia, come strumento strategico per la  valorizzazione di questo prodotto, che ogni anno acquisisce una crescente rilevanza, differenziandosi qualitativamente dalle produzioni simili ed acquisendo sempre più nuovi spazi di mercato in Europa.
“Fruit Logistica non rappresenta più solamente la grande vetrina internazionale del mercato degli ortofrutticoli, ma un’occasione per accompagnare i nostri produttori verso una maggiore internazionalizzazione delle nostre arance DOP e biologiche – sostiene il presidente Giuseppe Pasciuta -. Stiamo investendo su un grande mercato come quello tedesco e del centro Europa, dove registriamo ogni anno una continua espansione dei volumi esportati ed una maggiore propensione da parte dei nostri produttori.”
La partecipazione alla manifestazione fieristica è stata prevista nell’ambito di un progetto finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ed in collaborazione con l’Assessorato Risorse Agricole e Alimentari della Regione Siciliana, con iniziative finalizzate alla valorizzazione dell’arancia di Ribera DOP, al miglioramento della qualità e alla crescita sui mercati, nonché azioni mirate ad accrescere la conoscenza dei consumatori sulle sue proprietà nutrizionali, salutistiche e gastronomiche.
Un ulteriore occasione per rafforzare la posizione sul mercato estero dell’unico agrume con il riconoscimento DOP e biologico, per poter incontrare e accogliere i molti clienti che l’arancia di Ribera DOP Riberella ogni anno acquisisce nei diversi paesi europei in cui si commercializzano le nostre arance.
“Anche quest’anno, le arance di Ribera hanno ottime caratteristiche qualitative e pezzature medio–grosse, grazie anche ad un decorso meteorologico particolarmente ottimale”, sottolinea Giuseppe Pasciuta. “Tutti gli indici che caratterizzano la qualità dell'arancia sono più che positivi. Elevato contenuto in succo, equilibrato rapporto tra acidi e zuccheri, gradevolezza e dolcezza al gusto, tutte caratteristiche uniche e tipiche dell’arancia di Ribera DOP. Con le festività natalizie, si è conclusa positivamente la prima fase della campagna di commercializzazione. Bene per la varietà precoce Navelina, caratterizzata da scambi commerciali favorevoli che hanno consentito prezzi medi leggermente superiori a quello della scorsa stagione.
L’andamento delle varietà “Brasiliano” e “Washington navel”, nonostante una riduzione del 10-15 % dei volumi prodotti, sta proseguendo ottimamente e l’auspicio  che tale tendenza possa continuare per tutta la stagione. Bene anche i primi dati sulla Vaniglia, l’arancia dolce senza semi di Ribera, che continua sempre più la sua espansione in termini di superfici coltivate e mercati che ne apprezzano le sue particolarissime qualità.
L’arancia di Ribera DOP BIOLOGICA conferma maggiormente la propria presenza sui mercati del centro Europa, specie in quello tedesco, conquistando una propria identità.
La presenza alla Fruit Logistica, insieme con il Distretto degli Agrumi di Sicilia,  sottolinea gli sforzi del Consorzio alfine di migliorare ulteriormente l'organizzazione commerciale dei nostri operatori e consolidare i rapporti commerciali con i nostri clienti.
Vi aspettiamo nell’area Sicilia. Halle 4.2, C17  per assaporare la dolcezza della nostra arancia.
BUONA DA BERE, BUONA DA MANGIARE, GOOD TO DRINK, GOOD TO EAT, GUT ZU TRINKEN, GUT ZU ESSEN

Ufficio stampa
Consorzio di Tutela Arancia di Ribera DOP
Via Quasimodo s.n.
92016 Ribera (AG) Sicilia
Tel 0925 561522
Email: info@riberella.it
Web: www.aranciadiriberadop.it

lunedì 27 gennaio 2014

Convegno La nuova Pac 2014-2020

Per chi non c'era venerdì sera al Convegno:
All'apertura del convegno ho firmato il contratto di comodato che consentirà di spostare la sede dell'Ordine degli Agronomi e Forestali di Catania all'interno della Facoltà di Agraria, e precisamente in via Valdisavoia, 2° piano, dove c'era l'istituto di Chimica Agraria.
L'abbiamo voluto fare davanti a tutti ... colleghi ... e futuri colleghi, visto che c'erano tantissimi studenti.
Il convegno, molto partecipato, era molto atteso, perchè la nuova PAC e soprattutto il nuovo PSR è molto atteso da tutti noi professionisti.
Sicuramente non posso esaurire in un solo post ciò che si è detto, ma solo qualche accenno:
- l'on.le Giovanni La Via ha relazionato di quanto ha fatto al Parlamento Europeo, mostrando tabelle, cifre e soprattutto spiegando "in pillole" la nuova PAC 2014-2020, e come si è arrivati alla stesura finale
- il dott.  Alfredo Alessandra ha indicato quali sono stati gli obiettivi raggiunti con il PSR di "ieri", mostrando i dati della spesa, ma ha anche evidenziato le criticità riscontrate e ha anche dato alcune indicazioni per il nuovo PSR
- il dott.  Gaetano Aprile ha relazionato sul lavoro fatto col partenariato ed ha indicato i nuovi obiettivi del PSR di "domani"
- io ho mostrato i 29 (ventinove) punti che dalla Federazione Regionale degli Agronomi e Forestali della Sicilia manderemo all'Assessorato Agricoltura e Foreste, quali indicazioni "da ragionare e discutere" per i nuovi PSR
- l'on.le Giuseppe Castiglione, infine, ha chiuso il convegno rallegrandosi per questa "unicità" di intervento con professionalità atte a garantire che il prossimo PSR sia più consono alle realtà.

Il convegno, essendo stato il primo realizzato da quando sono Presidente dell'Ordine, è andato (secondo me) benissimo.
Un mea culpa ... da "giovane organizzatore del convegno": nella fretta organizzativa, scaturita dalla modifica dei partecipanti fatta all'ultimo minuto e dalla fretta di preparare divulgazione, locandine, ecc, ho dimenticato di invitare alcuni "pezzi istituzionali" ... e di questo chiedo scusa pubblicamente ... "errori di gioventù".

Grazie, comunque, a tutti gli intervenuti e ai Consiglieri dell'Ordine che mi hanno aiutato, e non ultimo a Valentina, la segretaria dell'Ordine.
Grazie a tutti gli Ordini degli Agronomi e Forestali delle altre province della Sicilia Orientale presenti.

Pagamento AGEA - lettere

Ricevo da "mimmo70" un assiduo lettore del blog dell'Abruzzo, e publbico.

Egregio,dott.Vigo,
sono Mimmo, da un po di tempo seguo il suo blog,in particolare,il post sul pagamento Agea -tutti quegli interventi,da ogni parte d'Italia, dicono che ci sono tante aziende e famiglie che stanno aspettando quei soldi come manna dal cielo; è vero che Agea si riserva di pagarci entro il 30 giugno ma è anche vero che in un momento come questo, con le difficoltà che le aziende agricole stanno attraversando ci vorrebbe un po più di serietà e di trasparenza nel gestire questa situazione.
Io nel scriverle, le chiedo il permesso di scrivere qualcosa sulla situazione inserendo una iniziativa alla quale chi desidera aderire potrà farlo- una breve introduzione e poi la email e gli indirizzi (per chi vorrebbe scrivere) di AGEA e,MIPAAF - e poi sempre col suo aiuto una lettera aperta a Ciolos, dove chiedere il suo intervento per fare chiarezza su questa annosa questione.
Io, come tanti altri, siamo orfani di granoduro,si è preso una pausa di riflessione, e per l'occasione ci rivolgiamo a lei.

distinti saluti Mimmo

Pizza blog

Venerdì 31 gennaio...chiudiamo il mese con la pizza blog...chi volesse intervenire...mi mandi una mail

domenica 26 gennaio 2014

Terremoto in Grecia


In Grecia un sisma di 6.3 gradi della scala Richter registrato anche dal sismografo di Mascalucia

Crisi agrumi: le due facce


Se da un lato gli agrumicoltori non riescono a vendere le proprie arance, ed il prezzo si aggira vergognosamente fra 7 e 10 centesimi al chilo ... ecco che dall'altro, come sempre, avviene che la "moltiplicazione" dei prezzi fa sì che le arance arrivino, poi, la consumatore alla folle cifra di € 3,20 al chilo ...
Vero è che alcune catene della GDO stanno facendo promozioni a prezzi anch'essi ridicoli, ma la verità è che la stragrande maggioranza dei negozi ... ha prezzi al consumatore fuori da ogni logica.
E se da un lato i prezzi folli deprimono le vendite e riducono i consumi ... dall'altro lato qualcuno, prima o poi, dovrà pure spiegarci come si arriva a 3,20 euro/chilo da 0,10!!!!
Il mistero rimane e si infittisce sempre più!
Unica grande verità? Gli agrumicoltori sono in crisi seria! E di ciò ... dobbiamo occuparci seriamente!
Un pezzo della nostra economia va a rotoli, e nel frattempo ... si gioca con la legge elettorale ... che (fra l'altro) non si farà mai!!!!


Etna: la colata lavica

L'Etna da qualche giorno è "in funzione" con una colata lavica che si adagia sulla neve (nella zona in cui è passata non ce n'è più).
L'effetto è bellissimo. Guardate in basso la foto di Turi Caggegi.

Difficoltà, invece, per i viaggiatori in aeroporto.
Ecco il comunicato dell'Aeroporto di Catania:
25 Gennaio 2014 - 17:00
Emissione cenere lavica Etna, dalle 17.30 chiuso spazio aereo sopra la città di Catania
In merito all’emissione di cenere lavica dal vulcano Etna, l’unità di crisi convocata dall’Enac alle ore 15.30 ha stabilito la chiusura dello spazio aereo sopra la città di Catania a partire dalle ore 17.30. Rimane aperto lo scalo di Comiso, con estensione della sua operatività fino alle ore 24.00 locali.

per verificare lo stato di funzionamento dell'aeroporto.


Evoluzione meteo

Una perturbazione è in arrivo nulla nostra nazione nelle prossime ore.
Forse non interesserà, se non solo marginalmente, la nostra Regione.
Le temperature sono assai rigide, almeno se raffrontate con quelle della settimana scorsa, ma sempre, però, nella media stagionale; mentre scrivo, infatti, ci sono, qui a Trecastagni, 5°C.


sabato 25 gennaio 2014

Le arance della salute

In una annata veramente difficile per l'agrumicoltura siciliana ... oggi spicca la manifestazione de

LE ARANCE DELLA SALUTE

che consentirà all'AIRC di reperire fondi per la ricerca contro il cancro.
Come tutti sappiamo le arance, ed in particolar modo quelle rosse, esplicano un effetto anti-cancro potentissimo.
Vi invito, quindi, a consumarle non solo per gli effetti salutari, ma anche per dare "ristoro" ad  una delle economie principali della Sicilia Orientale, già gravemente depressa economicamente!


Un pò d'Europa!

Dopo trenta e più anni si avvera un sogno siciliano?
Potremo vedere l'inizio dell'autostrada Catania - Ragusa?
Riusciremo a "farla finita" col passare nella camionale ... attuale?
Leggete l'articolo. Parrebbe di si.
E ... domani ... vi racconto una mattinata ... di passione ... sulla Catania - Ragusa!


Il PSR Sicilia "ieri"

Ieri il convegno organizzato dall'Ordine degli Agronomi e Forestali di Catania sulla Pac 2014 - 2020 ed il PSR Sicilia ieri e domani ... ma di questo ne accennerò domani mattina.
Ieri un articolo che vi invito a leggere sulla conferenza stampa fatta dall'Assessore all'Agricoltura dott. agr. Dario Cartabellotta, articolo apparso sul quotidiano LA SICILIA di ieri.


Evoluzione meteo

Due le perturbazioni che interesseranno la nostra isola in questi giorni.
La prima è già sulle nostre "teste" e porterà piovaschi nella zona orientale, e piogge abbondanti nella zona occidentale.
La seconda arriverà fra lunedì e martedì e  porterà ancora piogge.
Le temperature sono "decisamente" scese. Del resto siamo in pieno inverno.



Meteogramma su Catania



Meteogramma su Palermo

venerdì 24 gennaio 2014

Convegno "La PAC 2014-2020 - Il PSR ieri e domani"

Oggi, 24 gennaio 2014, alle ore 16.00 presso l'Aula Magna del Polo Bioscientifico della Facoltà di Agraria di Catania di Via Santa Sofia, il nostro Ordine degli Agronomi e Forestali di Catania ha organizzato un convegno Su

La PAC 2014-2020 - Il PSR ieri e domani

Il convegno, al quale siete tutti invitati e per il quale tutti gli Agronomi e Forestali della Sicilia otterranno i CFP, e gli studenti della Facoltà i CFU, ha avuto il Patrocinio del CONAF (Consiglio Nazionale degli Agronomi e Forestali) e della Federazione Regionale degli Agronomi e Forestali della Sicilia.


mercoledì 22 gennaio 2014

Lettera da una arancia mai raccolta

Oggi ripubblico la "lettera da una arancia mai raccolta" che scrissi il 22 gennaio 2012, anno simile a questo per produzione agrumicola "in affanno".

Purtroppo ... è ancora ... attuale!

"Dopo nove mesi di attesa nell'albero e dopo nove mesi di dolce altalenare era arrivata la mia ora; sentivo gli operai che arrivavano; le cuginette mi dicevano - ci rivediamo al Nord - .
L'attesa era finita.
Sarei stata raccolta da una mano gentile e vellutata, posata in una rossa cassetta, proprio adesso che il mio viso si avvicina a quel colore.
Poi sarei stata lavata, cerata, resa più appariscente. Infine un lungo tragitto mi avrebbe portato al nord per essere finalmente ammirata più di quanto lo fossi qui. Ma mentre le mie cuginette sparivano in quella cassa, proprio nel momento in cui l'emozione era ai massimi livelli, ecco che l'uomo che mi avrebbe dovuto cogliere viene richiamato perchè tutto si blocca.
Passano i giorni, ed il dondolare con il gelido freddo non mi piace più L'attesa si fa lunga. Due mattinate di gelo scalfiscono la mia pelle, che è tanto sensibile da subìre delle lesioni. Due giorni di vento, poi, fanno sì che il tenero ramo non ce la fa più a tenermi e ... scopro di saper volare, scopro di ... - SPLASH- essere caduta per terra. Mi sono ferita. Esce sangue da una larga ferita.
Non farò più parte delle arance che verranno osannate al Nord Italia. Sono rimasta sola, a terra. Non potrò mai compiacermi del lungo viaggio che mi aspettava. Ma fra un coniglio ed un ratto che vogliono approfittare della mia ferita ascolto un lungo pianto: è quello di chi ha permesso che nascessi, crescessi e che sperava potessi finire su di un piatto per essere sbucciata.
E' il pianto di mio papà. L'ho deluso. Ma non è colpa mia.
E' colpa di chi non ha permesso di raccogliermi! Addio papà. Addio speranze!"

Alimenti...pedia


Oggi segnalo "alimentipedia", raggiungibile al seguente link http://www.alimentipedia.it, che raggruppa per categoria le informazioni su alimenti, vini, ricette, consigli per la cucina.
Un modo strano, ma assai utile ed efficace, di informare i cittadini su ciò che mangiamo, e come dovremmo cucinarlo.

martedì 21 gennaio 2014

Convegno "La PAC 2014-2020 - Il PSR ieri e domani"

Venerdì 24 gennaio 2014, alle ore 16.00 presso l'Aula Magna del Polo Bioscientifico della Facoltà di Agraria di Catania di Via Santa Sofia, il nostro Ordine degli Agronomi e Forestali di Catania ha organizzato un convegno Su

La PAC 2014-2020 - Il PSR ieri e domani

Il convegno, al quale siete tutti invitati e per il quale tutti gli Agronomi e Forestali della Sicilia otterranno i CFP, e gli studenti della Facoltà i CFU, ha avuto il Patrocinio del CONAF (Consiglio Nazionale degli Agronomi e Forestali) e della Federazione Regionale degli Agronomi e Forestali della Sicilia.

Questo il programma del Convegno:

16,00 REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI

16,15 SALUTI
  • Corrado Vigo
    • Presidente dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali di Catania
  • Govanni Cascone
    • Direttore DiGeSA (Dipartimento di Gestione dei Sistemi Agroalimentari e Ambientali) dell'Università di Catania
  • Luciano Cosentino
    • Direttore DiSPA (Dipartimento di Scienze delle Produzioni Agrarie e Alimentari) dell'Università di Catania

16,30 INTERVENTI
  • La nuova PAC 2014-2020
    • Giovanni La Via, Deputato del Parlamento Europeo
  • Il PSR Sicilia ieri
    • Alfredo Alessandra, Dirigente Ispettorato Provinciale Agricoltura di Catania
  • Il PSR Sicilia domani
    • Gaetano Aprile, Dirigente dell’Area II Dipartimento Regionale dell’Agricoltura. Assessorato Regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea
  • Indicazioni e contributi della Federazione Regionale e degli Ordini Provinciali
    • Corrado Vigo, Presidente della Federazione Regionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Sicilia
19,00 DIBATTITO

CONCLUSIONI
  • Giuseppe Castiglione, Sottosegretario al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali

Sicurezza sul lavoro

Ricevo dalla Confagricoltura e pubblico.



Oggetto: Sicurezza sul lavoro: abilitazione uso attrezzature – circolare del Ministero del Lavoro (Accordo Stato Regioni 22 febbraio 2012).
Si segnala che il Ministero del Lavoro - a seguito della modifica introdotta dall’art 45-bis, comma 2 della legge  n. 98/13 “decreto del fare” (conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge 21 giugno 2013, n. 69) - ha ritenuto opportuno fornire chiarimenti in merito al differimento al 22 marzo 2015 per l’applicazione dell’obbligo dell’abilitazione all’uso delle macchine agricole previsto dall’art. 73, comma 5 del d.lgs. 81/08 e dall’Accordo del 22 febbraio 2012, n. 53.

In particolare la Circolare n. 45 del 24 dicembre 2013, accogliendo le segnalazioni della Confederazione, ha fornito precisazioni importanti per il settore agricolo per l’applicazione del richiamato Accordo.

Primo fra tutti viene chiarito il campo di applicazione del differimento, assicurando di fatto un’omogeneità di applicazione degli obblighi. La circolare infatti precisa che il differimento al 22 marzo 2015 dell’obbligo di abilitazione all’uso delle macchine agricole vale per tutte le attrezzature di lavoro individuate al punto 1 dell’Allegato A dell’Accordo comprese quelle maggiormente utilizzate dai lavoratori del settore agricolo o forestale (ovvero trattori agricoli e forestali, carrelli semoventi a braccio telescopico, carrelli industriali, ecc.).

Relativamente al riconoscimento del possesso dell’esperienza biennale posseduta dai lavoratori agricoli, il chiarimento evidenzia che l’esperienza deve essere posseduta alla data del 22 marzo 2015, mentre per il conseguente corso di aggiornamento (minimo 4 ore) rimane la scadenza del 13 marzo 2017 (in quanto legata alla pubblicazione dell’Accordo e non alla sua entrata in vigore).

Viene inoltre puntualizzato che l’abilitazione (corso base) dovrà essere acquisita entro il 22 marzo 2017 dai lavoratori agricoli che alla data del 22 marzo 2015 sono già incaricati dell’uso delle attrezzature di lavoro individuate al punto 1 dell’Allegato A.

La circolare interviene anche per chiarire l’impatto delle nuove scadenze sul riconoscimento dei corsi già effettuati (formazione pregressa di cui al punto 9.1 dell’Accordo) alla data di entrata in vigore dell’Accordo per le macchine agricole, fissata al 22 marzo 2015. Nella tabella sottostante viene riepilogato il quadro aggiornato.

Riconoscimento della formazione pregressa alla data del 22 marzo 2015
(Allegato A, punto 9.1)
Tipologia dei corsi
Adempimenti
Aggiornamento
Corsi con durata complessiva non inferiore a quella prevista dagli allegati dell’accordo composti da modulo teorico, modulo pratico e verifica finale dell’apprendimento
nessuno
Entro 5 anni dal 22 marzo 2015.
Corsi, composti da modulo teorico, modulo pratico e verifica finale dell’apprendimento, ma caratterizzati da una durata inferiore a quella prevista dagli allegati all’Accordo
devono essere integrati dal modulo di aggiornamento entro il 22 marzo 2017
entro 5 anni dalla data di aggiornamento
Corsi di qualsiasi durata non completati da verifica finale dell’apprendimento
oltre ad essere integrati dal modulo di aggiornamento occorre superare la verifica finale entro il 22 marzo 2017
entro 5 anni dalla data di attestazione di superamento della verifica finale di apprendimento

Di seguito si specificano in dettaglio i chiarimenti introdotti dalla circolare 45/13 nonché quelli di particolare rilevanza contenuti nella circolare ministeriale n. 21/2013, ad integrazione delle precedenti Circolari confederali sul tema (Circolare n.  14258 del 12 marzo 2013, Circolare n. 13950  del 7 marzo 2012.

Circolare n. 45/2013


Attrezzature di lavoro interessate dal differimento dei termini - rif. Allegato A punto 1 dell’Accordo
Il differimento al 22 marzo 2015 dell’obbligo dell’abilitazione all’uso delle macchine agricole  si riferisce a tutte le attrezzature di lavoro individuate al punto 1, dell’Allegato A dell’Accordo, utilizzate dai lavoratori del settore agricolo (ad esempio carrelli, ecc.) e non solo ai trattori agricoli e forestali.

Riconoscimento dei corsi effettuali - rif. Allegato A punto 9.1
Limitatamente al settore agricolo verranno riconosciuti i corsi di formazione effettuati fino alla 22 marzo 2015, qualora soddisfacenti dei requisiti di cui al punto 9.1 ovvero con:
o   corsi di formazione della durata non inferiore a quella prevista negli specifici allegati (lett a) dell’Accordo);
o   corsi di formazione della durata inferiore a quella prevista negli specifici allegati a condizione che vengano integrati con il modulo aggiornamento di cui al punto 6 dell’Accordo entro 24 mesi a partire dal 22 marzo 2015 (lett b) dell’Accordo);
o   corsi di formazione di qualsiasi durata e senza verifica finale a patto che vengano integrati con il modulo aggiornamento di cui al punto 6 dell’Accordo corredato di verifica finale di apprendimento, entro 24 mesi a partire dal 22 marzo 2015 (entro il 22 marzo 2017);

Possesso dell’esperienza documentata - rif. Allegato A punto 9.4
Per i lavoratori del settore agricolo, l’esperienza documentata almeno pari a due anni deve essere posseduta alla data del 22 marzo 2015, mentre il corso di aggiornamento deve essere effettuato entro il 13 marzo 2017.
Norma transitoria- rif. Allegato A punto 12

I lavoratori che alla data del 22 marzo 2015 sono incaricati dell’uso delle “macchine agricole” dovranno effettuare gli specifici corsi di formazione teorico-pratico entro il 22 marzo 2017.

Circolare n. 21/2013

Attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori - rif. punto 1 dell’allegato A dell’Accordo

L’elenco delle attrezzature elencate alla lettera A, punto 1, dell’Allegato A all’Accordo è da considerarsi esaustivo (e non esemplificativo) delle attrezzature per le quali si applicano le disposizioni di cui all’art 73, comma 5 del D.Lgs 81/2008. La circolare precisa ad esempio che sono esclusi i “ponti mobili sviluppabili ad azionamento manuale”, le piattaforme sottoponte sprovviste di comandi in piattaforma”, i trattori industriali di solo traino rimorchi o altro utilizzati ad esempio in area aeroportuale, area  ferroviaria, stabilimenti, magazzini” e i “carrelli industriali semoventi sprovvisti di sedile”, ecc..

Requisiti dei docenti - rif. Allegato A punto 2.1

L’esperienza documentata dei docenti si riferisce sia alla formazione che al settore della prevenzione, i requisiti quindi che devono essere presenti contemporaneamente per le docenze del modulo giuridico e tecnico.

Riconoscimento dei crediti formativi per il modulo giuridico normativo - rif. punto 4.2 dell’Accordo

Nel caso di attrezzature considerate simili il modulo giuridico normativo viene effettuato una volta sola. La circolare chiarisce che sono considerate simili le attrezzature inserite in uno dei seguenti 4 gruppi:
1.      Allegato III ;
2.      Allegati IV, V, VI, VII;
3.      Allegati VIII e IX; 
4.      Allegati X.

Corsi di aggiornamento - rif. Allegato A punto 6 dell’Accordo

Il chiarimento va ad integrare quanto già riportato al punto 3 della circolare 12/2013, confermando che il corso di aggiornamento può essere svolto da un solo docente.

Durata della validità dell’abilitazione ed aggiornamento - rif. Allegato A punto 6 dell’Accordo

L’efficacia dell’abilitazione ha una durata quinquennale  e il relativo mantenimento è garantito dall’effettuazione dell’aggiornamento con periodicità almeno quinquennale.

Riconoscimento della formazione pregressa, validità e la documentazione necessaria - rif. Allegato A punto 9.2 dell’Accordo integrata con le novità introdotte dal “decreto fare”

La validità quinquennale della formazione pregressa, coerente con la lettera a) del punto 9.1, decorre a partire dal 12 marzo 2013 (22 marzo 2015 nel caso di  macchine agricole) ed è riconosciuta senza bisogno di ulteriori condizioni.
La formazione pregressa coerente con la lettera b) e c) del punto 9.1 dell’Accordo, invece ha validità a decorrere rispettivamente dalla data di aggiornamento e dalla data di superamento della verifica di apprendimento finale.
La documentazione indicata al punto 9.3 dell’Accordo ha natura esemplificativa e non tassativa ai fini del riconoscimento dei corsi effettuati prima dell’entrata in vigore.

Definizione dei lavoratori del settore agricolo – rif. Allegato A punto 9.4  dell’Accordo

Viene precisato che per “lavoratori del settore agricolo” si intendono tutti i lavoratori che effettuano attività ricomprese tra quelle elencate all’art 2135 c.c. (come modificato dal D.Lgs 18/05/2001, n. 228).


Carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo rif.  Allegato IV

Nel caso di carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo a cui sia abbinato un accessorio tale per cui l’attrezzatura di lavoro risultante risponda ad una delle definizioni comprese nell’Allegato A, è necessaria per gli addetti l’acquisizione del corrispondente titolo abilitativo.

Dichiarazione di cui all’art 72, comma 2 del Decreto Legislativo 81/2008

La dichiarazione di cui all’art 72, comma 2 del D.Lgs 81/2008, necessaria in caso di noleggio o concessione in uso dell’attrezzatura di lavoro senza operatore, deve essere redatta dal datore di lavoro:
o    indicando il/i  lavoratore/i incaricati all’uso dell’attrezzatura;
o   dichiarando che i lavoratori sono stati formati conformemente alle disposizioni del titolo III del D.Lgs 81/2008 e, laddove si tratti di una attrezzatura che ricade nell’Accordo 22 febbraio 2012, dichiarare anche il possesso dell’abilitazione per l’addetto all’uso.

IMU e servizi collegati

Una volta, ma tanto ... tantissimo tempo fa ..., le tasse servivano a pagare dei servizi ... oggi ... a ripianare conti sballati, e che non si ripianano mai ... conti sballati da altri, ma ripianati da noi.
Una sorta di mutuo perenne ... leggete questa lettera apparsa ieri sulla rubrica Lo dico a La Sicilia": è proprio ciò che avviene!

Evoluzione meteo

Un brusco crollo delle temperature accompagnato da una elevata instabilità che ieri, del tutto imprevisto, ha portato piogge sparse ed anche alcune grandinate.
Benvenuti in inverno, mi viene da scrivere.
E nei prossimi giorni la situazione non cambierà.
Venerdì mattina sono attese delle piogge.



Meteogramma su Palermo



Meteogramma su Catania

lunedì 20 gennaio 2014

Le arance della salute

Sabato 25 gennaio 2014 torna la manifestazione "Arancia della salute".
Quest'anno ... a causa di "una dimenticanza politica" (chiamiamola così) la Regione Siciliana, per la prima volta, non metterà un centesimo quale contributo alla manifestazione: GRAVISSIMO!

Da fare i complimenti a tutti e 90 i parlamentari Siciliani!

Eppure ... riporto ... una esemplificazione di ciò che viene scritto "in giro per la rete":
Sabato 25 gennaio torna in duemila piazze italiane l’appuntamento con Le Arance della Salute scelte dall’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro come simbolo dell’alimentazione sana e protettiva. 

Oggi sappiamo che quasi il 70% dei tumori potrebbe essere prevenuto o diagnosticato in tempo se tutti avessimo stili di vita corretti e aderissimo ai protocolli di screening e diagnosi precoce. Alcuni tumori, in particolare quelli dell'esofago, dello stomaco e del colon-retto, sono più sensibili agli effetti del cibo: per questo è importante seguire abitudini alimentari corrette. 

Con un contributo associativo minimo di 9 euro si riceve in omaggio una reticella da 2,5 kg di arance rosse di qualità e provenienza garantite per fare un pieno di vitamine, far del bene alla ricerca e diventare soci AIRC per un anno

Questo l'indirizzo internet della manifestazione: http://www.arancedellasalute.it/

Bollette Consortili

Ricevo e pubblico.
Caro dott. Vigo,
ieri ho ricevuto un avviso di pagamento del Consorzio SR 10 per il 2012 di euro 1370 per solo "oneri di gestione", in quanto l'acqua l'avevo già pagata in anticipo.
Vorrei capire perchè senza nessun preavviso mettono in riscossione un onere così gravoso, basandosi su terreni sui quali si estende il consorzio, anche se gran parte di quei terreni non usufruiscono di quell'acqua.
Addirittura quest'anno, a settembre ed ottobre avevo richiesto delle ore che mi spettavano, ma mi è stato risposto che per motivi tecnici  di guasti all'impianto, non era possibile provvedere, e quando a fine ottobre il guasto è stato riparato l'impianto era già stato chiuso, per cui non si poteva erogare l'acqua dovuta.
Così ho pagato per avere ricevuto solo parte dell'acqua, per il rimanente credito, mi hanno detto, sarà conguagliato il prossimo anno.
Ma di quali oneri si parla, se gli impianti non funzionano bene e l'acqua arriva così lenta che bisogna rilanciarla con aggravio di spese elettriche?
In un momento in cui siamo oberati di tasse me altre spese, mancava questa sola a fare traboccare il vaso.
Se per caso sapete di qualche "class action" contro queste vessazioni, io mi associo.
D.C.