ieri il blog ha avuto 8.659 accessi

sabato 31 agosto 2019

Il nuovo PAN: consultazione online per le revisioni

Il vecchio PAN (Piano di Azione Nazionale per la sensibile riduzione dei fitofarmaci), che discende da una direttiva dell'Unione Europea, non è piaciuto a molti, anzi moltissimi, ma soprattutto non è piaciuto proprio all'Unione Europea.
E' in revisione, adesso, il nuovo PAN, e sul sito del Ministero per le Politiche Agricole è disponibile una pagina apposita per la consultazione per le revisioni.
Il link per accedere alla pagina è https://bit.ly/2MNMAIn.
E sul PAN due cose principalmente non mi piacciono:
1) che noi agronomi dobbiamo sostenere gli esami per il rilascio del tesserino di consulente fitosanitario, ma sono d'accordo ad effettuare l'aggiornamento
2) che non si parla di prescrizione fitosanitaria, che ritengo importantissima.

La protezione Civile siciliana su Telegram

Segnalo che la Protezione Civile di Palermo ha attivato un canale informativo sull'app di messaggistica Telegram.
Per iscriversi basta diigitare l'indirizzo del canale "@ProtezioneCivilePalermo" o cliccare su https://t.me/ProtezioneCivilePalermo e poi iscriversi per ricevere le notizie in tempo reale.

Riapre la caccia: ecco il calendario venatorio

Come ogni anno riapre la caccia e sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana di ieri, la n. 40, è stato pubblicato il calendario venatorio, che pubblico qui sotto in formato grafico.










venerdì 30 agosto 2019

Aeroporto di Catania ... l'Europa che non c'è

Ieri mattina sono andato a Roma, al Conaf, e al parcheggio P2 dell'aeroporto di Catania ho trovato acqua che scorreva ... e che allagava una piccola parte della zona destinata al parcheggio stesso, ma soprattutto al percorso pedonale.
Lo stesso, poi, l'ho ritrovato la sera, al rientro ...

Ma il "bello", si fa per dire, l'ho trovato al "gate" riservato all'imbarco dei passeggeri:
- aereo in pista, già agganciato al "finger", aveva "dormito" lì la notte
- equipaggio arrivato alle ore 06.10
ma ... nessuno che apriva la porta e li faceva accomodare nell'aeromobile.
E poi ... finalmente verso le 06.37 si è presentata una signorina che ha aperto le porte.
Il volo? Ovvio ... è partito in ritardo ... anche se di poco ... ed ecco spiegato uno dei ritardi "mattutini" ...
Europa dove sei che non ti vedo ...



Il caos in Viale Vittorio Veneto a Catania

Da diversi giorni a Catania c'è il caos in V.le Vittorio Veneto, dopo che il Comune ha realizzato la corsia riservata al BRT.
Il BRT, che nella parte alta della città funziona benissimo, sarebbe una bella idea anche nella parte bassa della città, ma forse chi ha "pensato" questa cosa, non ha pensato alla quantità di traffico che ogni giorno, ed in ogni ora, si riversa in V.le Vittorio Veneto.
Ed infatti è successo, e succede il caos: un ingorgo senza fine ...
E chi ha immaginato questa soluzione ... non conosceva una delle leggi di Gay-Lussac ... "al restringimento della sezione, aumenta la pressione a monte" ... infatti hanno ristretto la viabilità automobilistica da quattro carreggiate a due, rimanendo il traffico veicolare lo stesso ... e "a monte" è aumentata "la pressione" ...
Mah!

Evoluzione meteo: pioggerelle e calo della temperatura


Nei prossimi giorni sono attese pioggerelle, ma soprattutto un calo delle temperature.
Qui sotto la mappa della nostra regione con le piogge cumulate in 24 ore, estratta dal SIAS ... fintanto che continua a funzionare, ne approfitto!


giovedì 29 agosto 2019

AAA cercasi Ministro per l'Agricoltura

Oggi l'incarico al prof. avv. Giuseppe Conte per la formazione del nuovo Governo formato da una compagine che, fino a qualche settimana fa si respingeva da ambo le parti.
Non sto qui a fare dietrologia politica, anche perchè non ne sono capace.
Penso solo che vorremmo un Ministro dell'Agricoltura che sia per l'agricoltura e che sia competente e, soprattutto, che lavori e si interessi di tutta l'Italia, non di una porzione solamente.

Aerei: la Sicilia sempre più lontana dall'Europa

Sulla rubrica "lo dico a La Sicilia" di oggi è apparsa una lettera di un cittadino che segnalava che da metà novembre i voli Ryanair da Catania a Roma sono diminuiti.
Ho fatto una verifica e ... sorpresa: il cittadino che ha scritto ha ragione.
I voli Catania - Roma da metà novembre passano da sei al giorno a tre al giorno.
Prepariamoci al salasso Alitalia ...
Altro che Europa dove sei che non ti vedo ...
E ... il Ponte sullo stretto di Messina, o l'autostrada Catania - Ragusa ... non le ha viste mio nonno, non le vedranno i miei nipoti!

L'eruzione allo Stromboli


Giusto l'altro ieri segnalavo il sito internet (https://bit.ly/347cwnH) della webcam che è puntata sullo Stromboli, e ieri l'eruzione improvvisa,con lancio di cenere e lapilli.
Grande paura e, per fortuna, nessun danno alle persone.
Questa mattina dalla webcam si vede il vulcano "ribollire" di magma e si sentono i boati ...

I temporali di fine estate

E come ogni estate che si rispetti, ecco che arrivano gli acquazzoni di fine agosto, e direi finalmente, vista la siccità che ci avvolge dsin dal mese di marzo.
Qui sotto trovate la mappa delle piogge cumulate nella nostra regione nelle ultime 24 ore, mappa estratta dal sito internet del SIAS ... fino a che funziona ... (cliccare per ingrandire)

mercoledì 28 agosto 2019

Quando non si trovano operai per i lavori di campagna

Sul quotidiano LA SICILIA di ieri è stato pubblicato un articolo relativo alla mancanza di operai per la raccolta dei pistacchi, mancanza causata dall'utilizzo del "reddito di cittadinanza", che tiene a casa gli operai ...
Ma non è la prima lamentela che sento.
Un agricoltore di Ramacca mi raccontava che a fine primavera che aveva avuto problemi serissimi nel poter reperire operai per la raccolta della patata. Infatti se ogni anno raccoglieva le patate con 25/28 operai, quest'anno era riuscito ad avere solo 7/8 operai per la raccolta, tutti gli altri (sempre gli stessi negli anni precedenti) erano a casa con il reddito di cittadinanza, e non ne volevano sapere di andare a lavorare nei campi.
E ... mentre la raccolta della patata (su circa 30 ettari) proseguiva lentamente, per mancanza di operai, il prezzo di vendita delle patate scendeva giorno dopo giorno ... ed alla fine ... le perdite sono state consistenti ...
Mah!

La nuova patente elettronica: un arrivo inaspettato

Ho la patente dal settembre 1979, rifatta nel 1990 ed in scadenza a fine ottobre di quest'anno.
Per evitare di pensarci all'ultimo, e di guidare poi con un attestato sostitutivo, venerdì 9 agosto scorso faccio la visita medica presso uno "sportello" autorizzato di Trecastagni.
La visita medica finisce alle ore 20.00, e la trasmissione telematica della richiesta della nuova patente avviene alle 20.15, visto che quella cartacea viene automaticamente dismessa.
E resto in attesa della nuova patente "elettronica".
Martedì 13 agosto, cioè dopo nemmeno due giorni lavorativi, ecco che mi viene recapitata con una raccomandata assicurata la nuova patente.
In una Italia piena di burocrazia folle, che ad ogni piè sospinto richiede "carte e carte" ecco che finalmente c'è qualcosa che funziona, e forse perchè il "processo di produzione" ed invio della nuova patente non vede "anima umana" che possa frenare ed ostacolarne l'emissione e l'invio a mezzo posta!
La vecchia patente non è stata ritirata, e rimane un ricordo di quelle marche da bollo apposte su di essa ...

martedì 27 agosto 2019

Ricominciano le scuole: incubo traffico

La prossima settimana assisteremo all'inizio delle scuole, e come ogni anno ritorna l'incubo traffico a Catania, ma ciò vale anche per tutte le altre grandi città.
Ogni anno la stessa storia, che rimane irrisolta: il traffico dei primi giorni paralizza le città ... e ... sarà sempre così. Mai un piano traffico che sia degno di questo nome.

Terremoto di S. Stefano: tutto fermo

Prendo spunto da un articolo apparso oggi su il quotidiano LA SICILIA per rimarcare come i terremotati della notte di S. Stefano siano ancora in attesa ... nonostante il dott. Salvatore Scalia, sia già stato nominato Commissario ... ed attende la ratifica per poter iniziare ad operare ...
Mah!

Evoluzione meteo: piogge (forse) in arrivo

 Il meteogramma non ci dà in questi giorni una previsione puntuale dei fenomeni temporaleschi, che potrebbero esserci a causa di una perturbazione di origine africana, che sta arrivando sulla nostra regione.
Da giovedì, infatti, e fino a sabato/domenica potrebbero esserci sulla nostra provincia, e sulla provincia di Messina, delle piovosità sparse e a carattere temporalesco, classiche di fine estate.

La webcam su Stromboli

Se vi collegate all'indirizzo internet https://bit.ly/2zpfxBO potete seguire in tempo reale le emissioni di gas e di lapilli dello Stromboli.
Quando, poi, ci sono emissioni spettacolari ... si sentono anche i boati ... impressionante ... con una definizione delle immagini impensabile, sia di giorno che di notte.

lunedì 26 agosto 2019

Tristeza vs. Xylella, due pesi due misure

Conosciamo tutti le problematiche (irrisolte) della devastazione degli agrumeti derivanti dal virus della tristezza, così come conosciamo tutti la devastazione degli oliveti per il batterio della Xylella.
Ciò che non mi va giù, ma non va giù a nessun agrumicoltore, è che per la tristezza si è fatto veramente poco: un bando con dotazione finanziaria del PSR di appena 7,5 milioni di euro.
Ma per la Xylella ecco che spuntano fondi nazionali per le emergenze fitosanitarie di ben 300 milioni di euro, e per una superficie interessata ben inferiore a quella degli agrumeti colpiti dal virus della tristezza.
Certo è che se il Ministero può mettere in campo questi soldi per gli oliveti ... avrebbe potuto farlo per gli agrumeti.
Evidentemente la politica non ha lo stesso peso nelle varie regioni o, peggio, non è riuscita a far comprendere la vastità della problematica, sia in termini economici, che sociali, che occupazionali, che ambientali.
E c'è seriamente da domandarsi: ma la politica agricola siciliana ... c'è?

Ecco il comunicato stampa che è apparso sul sito internet del Ministero per le Politiche Agricole (in copia/incolla):

Xylella, Centinaio a Lezzi: "Nessun decreto in questo Ministero risulta non firmato. I 300 milioni sono già previsti per gli esercizi finanziari 2020 e 2021." (09.08.2019)

"Nessun decreto in questo Ministero risulta non firmato dal Sottoscritto. I trecento milioni allocati nella Legge sulle Emergenze Agricole sono già previsti per gli esercizi finanziari 2020 e 2021. Tutti gli atti propedeutici saranno pronti in tempo utile perché le risorse siano effettivamente utilizzabili dal primo gennaio 2020." Così commenta il Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo Sen. Gian Marco Centinaio in risposta al Ministro per il Sud Barbara Lezzi in visita oggi a Lecce. 
"Il Mipaaft sta lavorando al piano di rilancio dell'economia pugliese. A tal fine, lo scorso 16 luglio è stato svolto un primo incontro con i frantoiani volto a definire le priorità di intervento, in modo da indirizzare in maniera efficace e veloce le risorse disponibili e dare risposte concrete agli operatori salentini duramente colpiti dall'emergenza Xylella. Altri incontri saranno previsti nel mese di settembre. Noi andiamo avanti a lavorare come abbiamo fatto fino ad ora per il bene del comparto agricolo pugliese e di tutto il Mezzogiorno." Ha concluso Centinaio 

domenica 25 agosto 2019

E la DG AGRI della Commissione Europea "bacchetta" l'Italia ...


Pubblico una lettera che la DG AGRI della Commissione Europea (Direzione generale per l'agricoltura e sviluppo rurale), che fa capo al Commissario Europeo per l'Agricoltura, ha trasmesso all'Italia, per il tramite dell'Ambasciatore della Rappresentanza permanente d'Italia presso l'Unione europea.
Qui sotto trovate la lettera in formato grafico, ma ... in poche parole scrivo che è una "bacchettata" alla nostra nazione per le inadempienze AGEA.
In "copia/incolla" riporto un breve periodo della lettera, che fa comprendere l'inefficienza totale di AGEA:

È  stato  concordato  con  le  autorità  italiane  che  le  modifiche  strutturali  sopra  elencate sarebbero state attuate entro fine marzo 2019.

Desidero far presente che: 
  la DG AGRI non ha ricevuto risposta alla richiesta inviata il 21 novembre 2018 di comprovare lo  stato  di  avanzamento dei  lavori  e di  fornire la spiegazione e la giustificazione per cui secondo le autorità italiane non è necessario rivalutare le zone Natura 2000 e PG-ELP; 
  la DG AGRI non ha ricevuto la relazione di chiusura dopo il 31 marzo riguardo al completamento del piano d'azione; 
  le  autorità  italiane  non  hanno  presentato  una  richiesta  motivata  di  proroga  del termine; 
  poiché  il  piano  d'azione  non  è  stato  chiuso,  entro  il  15  maggio  doveva  essere presentata una relazione intermedia. Tale relazione intermedia non è pervenuta alla DG AGRI. 

Sebbene  nelle  relazioni  intermedie  ricevute  le  autorità  italiane  abbiano  indicato  che  le azioni richieste sono state puntualmente attuate, la DG AGRI nutre seri dubbi. 



sabato 24 agosto 2019

C'era una volta ... il SIT AGRO

Quando le cose servono vanno dismesse, questo in sintesi ciò che si può scrivere su il SIT AGRO, ovvero quella parte del Sistema Informativo Territoriale Agricoltura che fino a qualche settimana fa (anche se a singhiozzo) forniva dati cartografici essenziali consultabili in tempo reale, fra i quali:
Clima- Temperature:
Somme termiche
Temperature medie decadiche
Temperature annue mensili

Aree Doc
DOC Menfi
DOC Etna
DOC Sambuca

Cartografia derivata
PSR 2007 - 2013
Zone vulnerabili da nitrati

E questo servizio, al pari del SIAS ... va in dismissione ... mah!

La continuità territoriale, che non c'è

La nostra regione rimane sempre l'ultima, e non solo per il posizionamento geografico, ma perchè ciò che mancano sono le infrastrutture, ma anche la così detta continuità territoriale.
Autostrade ne abbiamo? No.
Strade degne di questo nome ne abbiamo? No.
Ferrovie efficienti ne abbiamo? No.
Alta velocità ne abbiamo? No.
E allora ... unico modo per andare velocemente da Catania a Milano, ad esempio, è l'aereo.
Ecco cosa succede facendo una simulazione in questo istante che scrivo (ore 04.30) per andare a Milano lunedì mattina:
- posti su volo Ryanair esauriti
- posto su volo Alitalia posto "classic" esaurito, ma a "soli" € 423,65 per la sola andata, allora il posto c'è
- posto su volo Easyjet € 408,60 per la sola andata
- posti su volo Air Italy completi



E poi sogniamo di essere "uguali" al resto d'Italia o al resto d'Europa ...

venerdì 23 agosto 2019

Quanta acqua abbiamo in Sicilia adesso?

La nostra regione, si sa, è regione in cui le piogge d'estate non si vedono proprio, ma le acque invasate d'inverno bastano ad alimentare i fabbisogni della popolazione e quelli dell'agricoltura?
Beh ... si ... anche se nelle campagne l'erogazione consortile langue ... è discontinua ... e non si può fare affidamento solamente a quella fornitura, a parte i costi esorbitanti che ho già segnalato, ma che a quanto pare non interessano a nessuno dei politici, anche se gli agricoltori sono sommersi da bollette stratosferiche, ingiustificate e insostenibili.
Ma quanta a acqua c'è negli invasi siciliani? Tanta.
Riporto in "copia/incolla" il comunicato dell'Osservatorio delle Acque siciliano, il cui sito internet non funziona più ormai da mesi, comunicato apparso sulla pagina Facebook, che vi invito a seguire a questo indirizzo:
e riporto pure la tabella che è stata pubblicata

Nell'attesa che venga ripristinata la funzionalità del sito internet osservatorioacque.it, pubblichiamo l'immagine della tabella dei volumi idrici disponibili presso i principali invasi della Sicilia al 1° agosto 2019.
Il mese di luglio è generalmente caratterizzato da cospicui utilizzi irrigui e da apporti atmosferici quasi nulli. Da questo punto di vista, il luglio 2019 è rientrato nella norma, con pochissimi eventi piovosi, localmente anche di una certa consistenza, che non hanno tuttavia interessato significativamente le aree sottese agli invasi e non hanno quindi determinato apporti significativi.
Il decremento di circa 73 Mmc rispetto al mese precedente dei volumi disponibili è ascrivibile in buona parte agli utilizzi irrigui, nel periodo di massimo fabbisogno.
Resta una dotazione di oltre 530 Mmc, di oltre 140 Mmc superiore allo stesso periodo del 2018, che permette di affrontare il prosieguo della stagione irrigua senza particolari allarmi