mercoledì 30 novembre 2011

Il tarocco “Vigo”

Photo 29-11-11 07 32 00
Ieri mattina ho preso uno dei frutti del “tarocco Vigo”, ovvero un clone di tarocco da me trovato per puro caso tanti anni fa.
La mutazione rimane stabile nel tempo, così come ho potuto constatare.
Dall’anno scorso la Facoltà di Agraria di Catania sta eseguendo il risanamento di questo arancio rosso che ha quale peculiarità l’elevatissima concentrazione di antociani.
Le foto che mostro oggi sono relative da un frutto tagliato ieri mattina (29 novembre) che dimostra il colore intenso dei frutti, che sono già buonissimi.
L’altissima presenza di antociani, inoltre, fa sì che il frutto in pieno inverno diventi dapprima molto più rosso, poi violaceo, ed infine quasi nero, ma rispetto all’arancio moro che a maturità diventa immangiabile, questo frutto più diventa scuro all’interno più è buono, prendendo un sapore fra la fragola ed il lampone.
Ieri mattina ho mandato queste fotografie in giro per email, ed erano tutti increduli tranne … il prof. dott. agr. Alberto Continella che sta seguendo questa mutazione e che sta, appunto, effettuando il risanamento del materiale genetico.
A breve, quindi, avremo a disposizione un nuovo clone di tarocco!
Qui sotto pubblico altre due fotografie: di nuovo questo tarocco, ed un’altra con a fianco un tarocco comune … ancora giallastro.
Photo 29-11-11 07 31 53 Photo 29-11-11 07 35 25

Panoramica …

Photo 29-11-11 09 49 42 creazione panorama

Ieri mattina sono stato in zona Ramacca … ed ecco che sono andato, ma giusto perchè ero in zona, la pezzatura delle arance … quelle di cui parlavo ieri … quelle pubblicate sul quotidiano LA SICILIA.
Erano piccole! Sì!!!
Forse per questo la foto pubblicata sul quotidiano era stata fatta con le arance ancora verdi … per non far scorgere la pezzatura … ma le foto fatte da me ieri mattina sono inequivocabili!
Signor Presidente … stiamo preparando un bando-farsa arance di ritiro come quello dell’anno scorso, eh? Lo so, lo so! Ieri mattina un Pentito Assessoriale me lo ha confermato! E vuole sapere da dove arriveranno i soldi per farlo?
Facile! Da ciò che rimane dal pagamento delle gelate 2008 … perchè quasi 2/5 delle pratiche non verranno pagate per mancanza della documentazione richiesta e gli Uffici, senza direttive dai Vertici Assessoriali, non hanno (e qui dico giustamente, perchè non hanno avuto disposizioni in merito) innalzato la soglia di percentuale contributiva, viste le economie rimaste.
Quindi? Della dotazione finanziaria disponibile per ristorare parte dei danni … anzichè, come dice la pessima Circolare Ammazza Pratiche, spalmarli alle ditte … la parte residua verrà ritornata all’Assessorato … e verrà fatto il 2° bando-farsa arance …
Ecco, per concludere, qui sotto l’altra foto delle arance di piccola pezzatura … altrimenti poi qualcuno dice che scrivo corbellerie …
Photo 29-11-11 09 49 02

Il Ponte … dei sospiri

Photo 29-11-11 05 42 14Photo 29-11-11 05 42 48

Ecco due fotografie del nuovo Ponte di Primosole.
Ieri mattina ci sono andato apposta. Ahhh … finalmente il Ponte che si aspettava da tanti anni!
L’ho transitato e ho fatto la vecchia strada per Lentini, quella dello scorsone.
Ma … alla fine del nuovo ponte due sorprese:
1) il giunto che unisce la nuova struttura alla vecchia strada è … una piccolo salto … che farà sì che entro Natale (secondo me) dovrà intervenirsi per un cedimento della zona di collegamento (v. foto de “l’inviato speciale).
2) non appena si arriva alla rotatoria, quella vecchia, ecco che dalla luce del Ponte si passa all’oscurità più totale: i pali di illuminazione, quelli rimasti dopo i furti, sono spenti. Si rischia, quindi, di attraversare la rotatoria con tutta la macchina …
Il Ponte dei sospiri … ha colpito ancora!

La scerbatura delle rotatorie

389418_2218280896302_1226015826_31865275_1803737574_n

Ricevo dal collega dott. agr. Domenico Costa (dalla sua pagina Facebook) e pubblico.
.. ecco come la provincia di Catania a pensato di far ripulire le rotatorie sulla ss 417 Ct-Gela, uscita Mineo (Ct).... bel metodo, impatto zero, zero inquinanti... e rischio impatto contro un gregge di pecore... che spettacolo... ahahah

Corso di potatura

Cattura

Ricevo dal collega dott. agr. Giuseppe Fichera della SOAT di Giarre e pubblico.
Martedì 6 Dicembre 2011 dalle ore 9.00 alle ore 17.00 – Lezione teorica e pratica sui diversi sistemi di potatura ed innesti dell’olivo presso l’azienda agricola “Case Perrotta“ di Romeo Rosario sita in C/da Case Perrotta in territorio di S. Alfio ( CT )
Giuseppe Fichera
Assessorato per le Risorse Agricole e Alimentari
Dipartimento reg.le degli Interventi Infrastrutturali per l’Agricoltura
U.O. SOAT di Giarre
Via Emilia, 21
95014 – GIARRE (CT)
Tel/fax 095 0939810 - Cell. 3286510941

martedì 29 novembre 2011

Chi mente?

102410965Ricevo dall’ing. Francesco Mascali e pubblico.
"Ma si può scrivere che i costi agricoli sono in calo quando l'unica cosa che cala è il valore dei prodotti dell'agricoltura? (Bestiame e mangimi)
---------------
Italia, sempre in calo costi agricoli, a ottobre -2,7% su anno
Reuters - 29/11/2011 12:40:43
ROMA, 29 novembre (Reuters) - I costi di produzione in agricoltura continuano a calare a ottobre, segnando un -0,2% rispetto al mese precedente e -2,7% su base annua. Lo riferisce oggi l'Ismea.
Rispetto a settembre scorso, quando il calo tendenziale era del 3,6%, c'è stata comunque una decelerazione, segnala in una nota l'Istituto per i servizi per il mercato agricolo e alimentare.
A calare in modo particolare a ottobre da settembre sono stati i prezzi degli animali da allevamento (-6,2%) e dei mangimi (-1,3%), mentre sono aumentati quelli dei carburanti (+1,2%).
Rispetto all'ottobre 2010, sono aumentati del 7,6% i costi dei fertilizzanti, del 5,7% dei prodotti energetici, dell'1,3% delle sementi. I salari sono cresciuti dell'1,2%.
(Massimiliano Di Giorgio) "

Oggi dò i numeri!

Senza titolo 1

Domenica scorsa il Presidente della Regione Siciliana, on.le Raffaele Lombardo, ha acquistato una intera pagina del quotidiano LA SICILIA per pubblicizzare parte (l’altra parte è stata impugnata dal Commissario dello Stato) della nuova Legge Regionale sull’Agricoltura.
Premesso che le arance raffigurate mi sono sembrate di pezzatura scadente … segno che forse il Presidente si accinge a far predisporre un altro bando-farsa arance … mi è sembrato davvero esagerato acquistare con “i nostri” soldi una intera pagina del quotidiano!
Ecco i numeri:

1 – 4 – 2 – 6 – 15 – 23 – 2800

Che significano questi numeri? Beh… sono le persone che …
1: un Eurodeputato mi ha telefonato indignato;
4: quattro Deputati Nazionali (uno era nella vecchia Commissione Agricoltura della Camera) mi hanno chiamato esterefatti;
2: due Senatori mi hanno contattato attoniti;
6: sei Deputati Regionali gridavano al telefono;
15: quindici agricoltori mi hanno chiamato “arraggiati”. In sostanza tutti lamentavano di aver atteso invano i rimborsi dei danni, cancellati da un Editto Assessoriale;
23: ventitrè persone mi hanno scritto una email (che non pubblico per ragioni di spazio) di lamentele ed insulti vari;
2.800: duemilaottocento i visitatori del blog che in un solo giorno hanno letto (ogni giorno) l’intera Legge Regionale pubblicata nei giorni scorsi, così come anche l’impugnativa del Commissario dello Stato
Questi i numeri della giornata di ieri …. dopo la pagina del Presidente …

…continua…

L’inviato speciale

IMG_0837

Ieri mattina, dopo tre anni, è stato riaperto al traffico il Ponte di Primosole.
Mi avevano invitato, ma non sono potuto andare.
Al posto mio, però, c’era “l’inviato speciale” che non solo mi ha mandato tantissime foto, ma ha anche scritto una lunga email che mi sembra il caso di riportare (cassando con le xxxx le parole irriproducibili).
Oggi sono arrivato un po' tardi all'inaugurazione perché ho perso un po' di tempo a casa e ho indugiato un po' a fare foto dall'argine del fiume.
Presenti sulla carta Firrarello, Castiglione, Lombardo e politicame vario.
Io non ho visto ne Castiglione ne Lombardo. Hanno cominciato con i soliti discorsi per la presentazione dell'opera, in Sicilia si deve fare di più , stiamo sbloccando diverse opere, si deve rilanciare l'economia... il solito bla-bla (questo me lo hanno raccontato).
IMG_0838Sono arrivato giusto in tempo per fotografare qualche politico all'ultimo boccone. Porca xxxxxxxxx mi è sfuggito Firrarello che ingurgita mezzo
arancino in un colpo solo; nella foto di profilo aveva ancora un po' di arancino tra le fauci.
Mentre facevo le ultime foto porno possibili, perché il politico raffigurato mentre mangia è pornografia, un giovine politico che conosco ma non ricordo il nome si è anche seccato perché l'ho ritratto mentre cercava di togliersi una macchia dalla camicia.
C'era tutto un grande gazebo per il bla- bla e poi due settori per il buffet fatto da Navarria in grande quantità e qualità.Tutti pezzi piccoli ma a profusione. Un settore piccolo per le autorità e uno più grande e con più cose per la plebe cosa per altro che trovo davvero di cattivo gusto … ma questo gli zotici non lo noteranno mai. Non ci sono stati tafferugli e proteste. Suonava tutto come se questa grande quantità di cibo fosse un risarcimento alla popolazione locale.
IMG_0839Tutti si abbuffavano più che potevano e tutti si sono portati via vassoi di roba, uno te l'ho fotografato mentre se lo sta preparando e ti assicuro che lo ha riempito per bene.
Verso le 14,30 tutti con la propria truscia raggiungevano soddisfatti le proprie auto. Tre anni e mezzo di rotture di xxxxxx, macchine rotte, ritardi, morti ... tutto cancellato con una bella mangiata.
I politici prima di andarsene hanno stretto mani un po' a tutti e la popolazione contraccambiava grata per quel ben di dio.
Mi hanno segnalato che nel primo pomeriggio due poveracci hanno fatto un frontale sul ponte dell'impero ... che sfiga, proprio il giorno in cui aprivano il ponte!

A presto

IMG_0840 IMG_0841
IMG_0842 IMG_0843
IMG_0844 IMG_0845
IMG_0846 IMG_0847
IMG_0849 IMG_0850
IMG_0856 IMG_0851
IMG_0857 IMG_0858
IMG_0859  

La burocrazia …

Photo 28-11-11 10 22 51

Photo 28-11-11 10 22 57In uno dei tanti Uffici della Regione Siciliana … esattamente a Messina … esattamente al genio Civile di Mesisna … in una stanza qualsiasi (tanto erano quasi tutte uguali) … faldoni su faldoni di carte spesso inutili, o spesso raddoppiate o triplicate …
Ecco: in questo tavolo “PROGETTI DA PREPARARE” …

lunedì 28 novembre 2011

La mano sulla coscienza 2°

Photo 25-11-11 08 58 02

Questa fotografia è una delle tante che mostrano una zona di terreno franata nei giorni delle piogge a carattere torrentizio verificatesi in provincia di Messina.
La foto l’ho ripresa fra Gaggi e Francavilla.
Ma oltre alla mancata manutenzione dei torrenti e dei fiumi, oltre che dei canali di sgrondo consortili, c’è da considerare l’abbandono del territorio da parte degli agricoltori che, stremati dai bilanci in rosso, lasciano le terre che non vengono più coltivate e comincia così lo scempio del territorio.
Non solo d’estate gli incendi dominano il panorama, ma la mancata coltivazione (e spesso regimazione manuale delle acque) dei terreni provoca il resto.
Le zone collinari divenute improduttive divengono, a loro volta, un “deserto agricolo” che altro non fa che peggiorare la situazione.
E la mano sulla coscienza, questa volta, se la deve passare il Legislatore, del tutto distratto da altre faccende, poco attento alla politica agricola, e del tutto assente alle problematiche del territorio tranne … al momento di mettere le mani nei portafogli delle persone!

La Legge Regionale sull’Agricoltura 6° (l’impugnativa)

86207062

Dopo aver pubblicato (a puntate) la nuova Legge Regionale sull’Agricoltura, oggi pubblico integralmente il testo dell’impugnativa del Commissario dello Stato.


ECC.MA CORTE COSTITUZIONALE
R O M A
L’Assemblea Regionale Siciliana, nella seduta del 9 novembre 2011, ha approvato il disegno di legge n.
732-672-699-700-713 dal titolo “Interventi per lo sviluppo dell’agricoltura e della pesca. Norme in materia
di artigianato, cooperazione e commercio. Variazioni di bilancio”, pervenuto a questo Commissariato dello
Stato, ai sensi e per gli effetti dell’art. 28 dello Statuto speciale, il 12 novembre 2011.
Gli articoli 14, 15, 17, 19, 20, 22, 25, 26, 35, 36, 38, 40, 41 del cennato provvedimento legislativo danno
adito a censure di costituzionalità per le motivazioni che di seguito si espongono.

Terremoti nel Messinese

map_loc_t

Due i terremoti registrati nelle ultime ore nel Messinese.
- ore 20:45, Golfo di Milazzo, 2,3° della scala Richter, profondità 121,4 chilometri;

- ore 00:36, zona Isole Eolie, 2,7° della scala Richter, profondità 115,8 chilometri.

domenica 27 novembre 2011

La raccolta delle olive

Senza titolo 1

Se percorrete la strada che collega San Giovanni La Punta a Trecastagni, la Via Fisichelli, vi accorgete che a bordo strada si trovano piante di olivo secolari. Me le ricordo sin da quando ero bambino; alla base di esse, un tempo, era stata addirittura segnata una fascia bianca ed apposto anche un piccolo catarifrangente.
Purtroppo non ho potuto fare la fotografia, ma qualche giorno fa mi sono accorto di una cosa che non avevo mai visto.
Due signori avevano posto dei teli sotto le piante e si sono raccolte le olive. Questo fatto è avvenuto per due o tre giorni, giusto il tempo di raccogliersi le olive … dalle piante della strada provinciale … il tutto innanzi agli occhi degli automobilisti … mi spiace di non aver potuto fare la foto (quella che pubblico è presa dal servizio Google Street View).

La mancata ricostruzione

Photo 25-11-11 10 26 17

Santa Venerina
Questa chiesa posta innanzi alla sede del Comune di Santa Venerina è il simbolo della mancata ricostruzione del terremoto del 27 ottobre 2002.
Sono passati, come si legge nel contatore laterale, ben 3.317 giorni, ovvero 9,08 anni, o 108,98 mesi, o 473,86 settimane, o 79.608 ore, o 4.776.480 minuti, o 286.588.800 secondi, o 286.588.800.000 millisecondi … e potrei continuare …, ma la chiesa è ancora ingabbiata e sorretta da questa struttura di ferro.

Campa cavallo …

Bombe d’acqua

attachment

Ricevo dal collega dott. agr. Paolo Giglio e pubblico.
LE " BOMBE D'ACQUA "  MEDITERRANEE  IN METEOROLOGIA.
Il maltempo degli ultimi giorni ha messo in ginocchio molte zone d'Italia come ben sappiamo per situazioni alluvionali e pesanti nubifragi.

Si è parlato,con grande preoccupazione, delle  cosiddette “bombe d’acqua”.Un fenomeno in cui si verifica un rovescio di ingenti quantitativi di acqua in un tempo relativamente breve. Una manifestazione   prevedibile, da chi studia il clima; ma i cui effetti concreti dipendono dalla conformazione del territorio.

E’ improvviso e si tratta di un ‘avvenimento  che segue le dinamiche dell’andamento del tempo in modo tutt’altro che casuale.

Strutturalmente si tratta di formazioni di più celle temporalesche organizzate.

Di norma, infatti, il temporale è singolo e riguarda un’area determinata.

In questi casi, invece, ci sono condizioni atmosferiche per cui la fase di innesco persiste nel tempo, anche dopo la formazione del fenomeno.

Questo fa sì che,di seguito al primo se ne formino altri e, ovviamente, se la caratteristica di un singolo temporale è quella di far cadere molto pioggia in poco tempo, quella di un insieme è quella di farne cadere molta di più per molto più tempo.

Ad essene colpita, è prevalentemente l’area mediterranea,dove le correnti d’aria sono costrette  a disperdere la loro energia nella zona in cui è bloccata.

Certo, una piovosità di 300 mm. in poche ore sono davvero un evento eccezionale : significano 300 litri di acqua e di 0,3 tn. circa, al metro quadrato.

Un maglio terribile  su un territorio già violentato !

Paolo Giglio

Novità a Ribera

Visita tecnici Sudtirol filiera arancia di Ribera DOP (2)

Ricevo dal collega dott. agr. Giuseppe Pasciuta, responsabile della SOAT di Sciacca e Presidente del Consorzio di Tutela Arancia di Ribera DOP Riberella e pubblico.
COMUNICATO STAMPA
Tecnici e imprenditori agricoli del Sudtirol visitano la filiera dell'arancia di Ribera DOP
Tecnici agrari ed imprenditori agricoli della Val Venosta (Sudtirol - Trentino Alto Adige) visitano in questi giorni i principali comparti agricoli siciliani. Dal pistacchio di Bronte al Limone di Siracusa, dalla pesca di Delia all’arancia di Ribera DOP.

Visita tecnici Sudtirol filiera arancia di Ribera DOP (4)Il programma delle visite nel territorio di Ribera, organizzato dal Consorzio di Tutela Arancia di Ribera DOP e dalla SOAT di Sciacca, ha permesso di presentare la realtà produttiva del territorio di coltivazione della arancia di Ribera DOP, con visite presso gli agrumeti e i centri di lavorazione, e di apprezzare le eccellenze agroalimentari quali la fragolina, l’olio extravergine di oliva, i formaggi e la nostra enogastronomia.

Un importante occasione per il Consorzio di tutela dell’arancia di Ribera di confronto e scambio con una delle realtà più rappresentative della produzione frutticola italiana, qual è quella delle mele della Val Venosta.

Ufficio Stampa

sabato 26 novembre 2011

Help gelate 2°

Ritorno sul facsimile che all'IPA di Enna esigono per poter pagare i danni delle gelate.
Innanzi tutto il solerte funzionario ha dato al malcapitato agricoltore una autodichiarazione per attività "apistica" .... che lascia trasparire con quale pressappochismo si compiono queste richieste!
Poi ... ma davvero l'IPA di Enna vuole che:
- un agricoltore dopo aver eseguito la potatura straordinaria non possa vendere il suo terreno per dieci anni???
- che non si possa aver ottenuto nel decennio precedente un finanziamento simile???? E se fosse capitato un simile evento con simile intervento????
- che un agricoltore non trasferisca tra vivi il proprio fondo  dopo aver effettuato la potatura straordinaria???
Caro collega ... un consiglio: acquista un barattolone di Nutella da 5 Kg e portalo all'IPA di Enna.
Se il Funzionario non ne vuole mangiare, al fine di far girare la teobromina nel suo cervello, mangiala tu ... almeno esci dall'Ufficio fischiettando!!!
In ultimo pubblico una email di un altro collega ...
Caro Corrado,
sono F.M.  ti vorrei sottoporre quello che sta succedendo con l'struttoria delle gelate 2008 per  rimborso danni da gelate.
Gli ispettorati stanno liquidando il 22.4% non sul preziario regionale come da pubblicazione di decreto e successivo presentazione al momento dell'istanza del  computo metrico regolarmente timbrato dal tecnico per € 11.68 pianta ma €  4.50 a pianta, ma non si sono fermati a €  4.50 pianta ma di questo importo pagano il 22.4 %
Ma ti rendi conto come il produttore agricolo e il libero professionista la prende in quel posto!!! ma dove siamo finiti, che cosa succederà alla nostra agrumicoltura o alla nostra agricoltura in generale?
Ma dove siamo arrivati?
Ho parlato con qualche funzionario il quale mi ha detto che ciò è stato stabilito da una commissione formata da tecnici (senza averla divulgata)
Buona serata

Anomalie art. 68 2°

Ricevo un'altra email da Francesco C. e pubblico.

Salve dott. Vigo,
il caa nazionale mi informa che il mancato pagamento è dovuto alla regione siciliana.
ho provato ad informare i media ma con esito negativo, lei potrebbe inviare o dare un input.
saluti
francesco c.

Aperti ... a rate

Un altro lettore del blog mi segnala con una email (e foto) questa notizia.
Caro Corrado ecco pane per i tuoi denti!!!
Questo è cosa abbiamo trovato davanti la porta di un'ufficio dell'assessorato alla formazione a Palermo. E noi siamo costretti ad andare a Palermo solo il mercoledì... sperando che non siano ammalati..
In realtà questa "storia" del mercoledì l'avevo sollevata già per gli Uffici della Soprintendenza il 25/11/08 (leggi qui e leggi qui).
Una vergogna immane!

Peccato ... veniale ...

Giorno 22 u.s. ho pubblicato un post sul Convegno sulla Tristezza degli agrumi che si teneva a Lentini (clicca qui).
Ieri un lettore assiduo del blog, Brancolatore, mi ha segnalato che nella locandina anzichè Elio D'Antrassi era scritto Elio D'Andrassi!!!
Un peccato veniale ... di cui nessuno si era accorto ...

venerdì 25 novembre 2011

Help gelate 2008

Ricevo da un collega e pubblico.
Caro Corrado,
sono un collega di Catania e ti vorrei sottoporre le mie perplessità circa una richiesta di perfezionamento di una pratica per rimborso danni da gelata.
L’U.O.B. di Regalbuto chiede alla Ditta, ai fini dell’ottenimento delle spese affrontate per porre rimedio ai danni da gelate del 2008, niente di meno che… una dichiarazione di impegno DECENNALE!
Ma ti rendi conto!!!
Cioè per sopperire ad una spesa effettuata per fronteggiare un problema occorso nel 2008, oggi ci si deve impegnare per un decennio a non distogliere dalla loro destinazione gli immobili!
Ma dove siamo arrivati?
Ho anche telefonato alla sezione per chiarire ed esporre la perplessità, ma non faccio commenti sulle risposte e sulla prontezza!!! sigh!
Ti allego cmq la dichiarazione richiestami, scusami ma la fotocopia che mi hanno inviata già era poco leggibile…
Ti riporto le frasi se non riesci a leggere:
“7) di impegnarsi a non distogliere dalla loro destinazione gli immobili per un periodo di almeno dieci anni, le attrezzature per almeno cinque anni... rispetto alla data dell’accertamento finale;
8) di impegnarsi a non trasferire tra vivi l’azienda, salvo specifica autorizzazione dell’Amministrazione Regionale, prima che siano trascorsi cinque anni dalla data dell’accertamento finale.”
Buon proseguimento

Caro XXXXXXXX YYYYYYYYY,
forse hai dimenticato di inviare anche ... la copia dei tuoi esami del sangue ... la copia della revisione della tua auto ... la copia dell'esame di sterilità ... la copia dell'estratto di nascita ... la copia del certificato di battesimo ... la copia del certificato di "avvenuta Prima Comunione" ... la copia del certificato di "Cresima" ... la copia dell'avvenuto assolvimento degli obblighi militari e/o la copia del congedo illimitato definitivo ... la copia dell'ultima radiografia inerente l'eventuale ritrovamento di scoliosi ... la copia del certificato di prima attività sessuale protetta ... la copia ... di ... 

NON SE NE PUO' PIU' .... PER DAVVERO!!!!

Il link mancante

Ieri pomeriggio ho notato sul sito internet dell'Assessorato Agricoltura e Foreste un "Bando di gara per l'acquisto di 28 palmari GPS per la misurazione delle superfici vitate e successiva lavorazione sul portale del Sistema Informativo Agricolo Nazionale."
Incuriosito ho cliccato: il link rimanda alla pagina Bandi Vari, ma questo non c'è!
Ho riprovato stamattina, ma niente!
Il Bando, messo in bella mostra nella Homa Page, nella pagina dedicata ai Bandi Vari non c'è!

La Legge Regionale sull’Agricoltura 5°

Proseguo la pubblicazione della Legge Regionale sull’Agricoltura approvata all'ARS qualche giorno fa.
Art. 36. Modifica di norme in materia di integrazione regionale  dei fondi rischi per i consorzi fidi (Impugnato dal Commissario dello Stato)
Art. 37. Agevolazioni Artigiancassa
Art. 38. Disposizioni per il contrasto all’obesità giovanile (Impugnato dal Commissario dello Stato)
Art. 39. Norme in materia di enti sottoposti al  patto di stabilità
Art. 40. Norme in materia di personale della Fiera del Mediterraneo e dei Consorzi di bonifica (Impugnato dal Commissario dello Stato)
Art. 41. Norme in materia di personale delle società a partecipazione regionale (Impugnato dal Commissario dello Stato)
Art. 42. Variazioni di bilancio in materia di agricoltura
Art. 43. Variazioni di bilancio in materia di trasporti
Art. 44. Patto di stabilità interna
Art. 45. Norma di salvaguardia comunitaria.
Art. 46. Relazione sullo stato di attuazione
Art. 47. Disposizioni contabili
Art. 48. Entrata in vigore


News dall'Ospedale di Lentini

Anche se il nuovo Ospedale di Lentini, adesso finalmente acceso per giusto motivo, è entrato in funzione un "uccellino" ha parlato.
I riscaldamenti non sono ancora entrati in funzione, anche se la filodiffusione è funzionante da quando era chiuso ma acceso.
Nella zona geriatrica, inoltre, gli anziani sono "bardati" contro il freddo e gli infermieri camminano con cappotti o giubbotti!

Finalmente il verde

Aeroporto di Catania.
Finalmente il verde per i passeggeri in arrivo!
Fino a qualche tempo fa, infatti, chi arrivava ... trovava solo una zona abbandonata ... Era ora!!!

giovedì 24 novembre 2011

Protezione "incivile‏"

Ricevo dal collega dott. agr. Paolo Giglio e pubblico.
PROTEZIONE " INCIVILE "
Con la mia stazione meteorologica (www.sicilymeteo.it),ho subìto anch'io - alle ore 14 - l'oscuramento dei link del Dipartimento Nazione della Protezione Civile.
Eppure,con gli altri servizi meteo da me  resi (vedi ad es. attività elettriche o temporali),faccio - giornalmente  - pure  un servizio di volontariato civile a codesto Ente ed a proprie spese.
Gli apparati radar meteo assieme alle immagini satellitari, permettono di analizzare gli eventi atmosferici (idrometeore,venti,etc.) ed avvisare per tempo le popolazioni,in caso di necessità.Un esempio di cattiva informazione :  il maltempo degli ultimi giorni ha messo in ginocchio molte zone d'Italia come ben sappiamo per situazioni alluvionali e pesanti nubifragi.Tutto dovuto ad un'area di bassa pressione mediterranea  che è riuscita a tramutarsi in un TLC (Tropical Like Cyclone),precisamente ad un "Mediterranean Tropical Storm".Alcuni esperti hanno confuso i TLC nei cosiddetti rari  Medicanes (per meglio dire Mediterranean Hurricanes - vento superiore a 111 km/h), in uragani!Paolo Giglio

La mano sulla coscienza

Dopo aver visto le immagini di cosa è successo a Barcellona Pozzo di Gotto non si può stare in silenzio.
L'esondazione del torrente che attraversa la città era inevitabile dopo una pioggia con una intensità eccezionale.
Ma le colpe non vanno ricercate solo nelle costruzioni realizzate vicino i torrenti, i fiumi.
La maggior parte delle colpe, non ce ne dimentichiamo, sono da addebitarsi alle Pubbliche Amministrazioni che non fanno il loro dovere.
Da anni da questo blog lancio denunce sulla mancata manutenzione dei canali di sgrondo, dei torrenti, dei fiumi ... mancata manutenzione che non fa altro che ridurre le sezioni originari dei torrenti e/o fiumi e che, come è avvenuto a Barcellona P.G. o a Genova, produce ciò che è successo.
Le sezioni originarie vengono ridotte a tal punto che nel momento della piena esse sono piene di rovi, arbusti, detriti e non esplicano la funzione per le quali erano state realizzate e progettate.
L'ingrossamento degli alvei, e la successiva esondazione delle acque, avviene principalmente perchè gli stessi alvei non contengono le acque che dovrebbero, invece, far scorrere verso valle e ... avviene il disastro.
Quindi ... "la mano sulla coscienza" se la devono passare anche tutte quelle Amministrazioni che non fanno il proprio dovere.
Qui sopra, ad esempio, un canale Consortile a Lentini: come dovrebbero transitare le acque di scolo???