Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2014

Siccità ... ad oltranza ...

I pluviometri parlano chiaro: in tre anni pioggia equivalente a quella di un solo anno. Il SIAS parla chiaro: nella Sicilia orientale esiste un deficit idrico elevatissimo, ed il SIAS pubblica dati e mappe. Gli agricoltori alla piana di Catania, nel siracusano, nel ragusano continuano ad irrigare. L'ENEL spara bollette ingovernabili ed economicamente non più sopportabili. Eppure il Ministro dell'Agricoltura ... in una intervista apparsa ieri sul quotidiano LA SICILIA ... dice (in soldoni) candidamente che per la siccità ... ha fatto sì che venisse anticipato il premio PAC ... premio che in molti casi è divenuto una "partita di giro" ... si prendono questi soldi ... e si "posano" di IMU! Insomma lo Stato si riprende con la mando destra quello che con quella sinistra l'Unione Europea ci dà ... un sistema perverso che porta all'implosione ... che genera aspettative, ma che alla fine "non paga". E però ... il Ministro la pensa diversamente ... Qu…

Olive: annata nera 2°

Ricevo dal direttore di COFIOL e pubblico.
Carissimi associati Il procedere inesorabile di una campagna olearia atipica e, speriamo, rara e irripetibile, ha causato non poco imbarazzo a tutti gli operatori e a tutti i livelli della filiera. L’andamento climatico ha condizionato per il secondo anno consecutivo, la produzione di olive che, in particolare quest’anno, sono state poche e di bassa qualità. Tutto questo ha determinato delle evidenti anomalie di mercato, con produttori alla continua ricerca del miglior prezzo per la vendita diretta delle olive a dispetto di tutti i buoni propositi delle filiere sane ed affidabili. Questo atteggiamento è stato anche assecondato da tutta una serie di operatori che per accaparrarsi olive da lavorare non ha esitato a destabilizzare il mercato con una costante ed inesorabile impennata dei prezzi. In questa situazione complicata, noi del COFIOL ci sentiamo di dire solo che in un ambito di mercato così atipico, per la prima volta da quando esiste il n…

Novità del PSR Sicilia 2007/2013

Riporto le ultime novità pubblicate sul sito internet del PSR Sicilia.

29 ottobre 2014 - Misura 111- Azione 2 Informazione - Si comunica che la Soat di Giampilieri Marina organizza una giornata Informativa su “La prevenzione dei rischi nella gestione delle aziende agricole” il 4 Novembre 2014 alle ore 10.00 presso “A Nuciara Park Hotel” via Portella Grotte, snc – Furci Siculo (ME).
Documento allegato: locandina giornata informativa su “La prevenzione dei rischi nella gestione delle aziende agricole”. 29 ottobre 2014 - GAL Terre dell’Etna e dell’Alcantara – Si pubblica la graduatoria definitiva, modificata in autotutela a seguito dell’accoglimento di ricorsi in opposizione, relativamente alla prima sottofase a bando della Misura 313 - Azione B, sotto riportata:
- Misura 313 “Incentivazione di attività turistiche” – Azione B “Servizi per la fruizione degli itinerari rurali”.
Bando pubblicato nella G.U.R.S. n. 19 del 11/05/2012. Per maggiori informazioni consultare il sito del Gal Terre dell’…

AAA - Assessore cercasi ... la lista ...

Dopo la nomina di un altro avvocato penalista alla guida dell'agricoltura siciliana, da parte del Governatore della nostra regione, oggi pubblico, tutta la lista degli Assessori Regionali che si sono susseguiti dal 1980. Li ho conosciuti tutti personalmente, tranne uno l'on.le Michele Cimino.

Assessori all'Agricoltura ... nel tempo Pippo Aleppo
Salvatore D’Alia
Calogero Lo Giudice
Angelo La Russa
Vincenzo Leanza
Giovanni Burtone
Francesco Aiello
Sebastiano Spoto Puleo
Salvatore Cuffaro
Giuseppe Castiglione
Innocenzo Leontini
Giovanni La Via
Michele Cimino
Titti Bufardeci
Elio D'Antrassi
Francesco Aiello
Dario Cartabellotta
Paolo Ezechia Reale
Nino Caleca

Agrumicoltura e siccità

Sono anni che "martello" sulla problematica della siccità che ha colpito la Sicilia orientale ... anni ... ed ancora non abbiamo avuto l'attenzione che, invece, altre regioni del nord Italia hanno per il medesimo problema dopo soli due mesi di siccità! Ieri sul quotidiano LA SICILIA  è apparsa una intervista al collega dott. agr. Gerardo Diana, noto agrumicoltore, e sempre ai vertici di Confagricoltura, che ripropongo per chi non l'avesse letta.

AAA - Assessore cercasi

Non ha pace la Sicilia nei suoi governi e negli Assessori che si succedono uno dietro l'altro. Adesso per l'Agricoltura, così come riportano tante testate giornalistiche on-line, è l'a volta dell'avv. Nino Caleca, noto penalista Palermitano, classe '55. L'avv. penalista Nino Caleca (palermitano) succede all'altro avv. penalista Paolo Ezechia Reale (siracusano), durato sei mesi e mezzo, che prese il posto del collega dott. agr. Dario Cartabellotta ... "detronizzato" durante il Vinitaly ... E la medesima sorte di giri e rigiri dell'Assessorato all'Agricoltura è toccata anche agli altri Assessorati: Assessori che durano sei mesi ... dal 2012 ... forse un pò di stabilità ... non farebbe male ...

Olive: annata nera

Annata nera, nerissima per gli olivicoltori della Sicilia. Una produzione già bassa, dovuta essenzialmente alle avverse condizioni meteo, caldo prolungato, siccità, venti sciroccali, ed alla fine ... la lunga estate ottobrina che ha fatto sì che la mosca dell'olivo abbia fatto un danno immenso. E nel frattempo ... i comuni si accaniscono con IMU, TASI, ecc. ..., senza immaginare che dopo una annata simile, gli olivicoltori non hanno nemmeno i soldi per "mangiare", altro che pagare le tasse!

Il riutilizzo delle acque

Prendo spunto dalla lettera, a firma dall'ing. Francesco Nicolosi, apparsa ieri sul quotidiano LA SICILIA, che invocava il riutilizzo delle acque del canale di gronda, per ricordare che già ci sono studi avanzati in questo settore. Uno per tutti lo studio del CSEI. il 19 settembre scorso, infatti, in Facoltà di Agraria venne presentato un interessantissimo studio, raffrontando le varie soluzioni spagnole, che il CSEI ha fatto per il riutilizzo delle acque reflue. Potete leggere qualcosa in merito da questi link: http://www.cseicatania.com/public/file/2014-09-19-Seminario-gestione-acque-reflue/CSEI%20-%20Barbagallo.pdf
http://www.cseicatania.com/public/file/2014-09-19-Seminario-gestione-acque-reflue/CSEI%20-%20Cirelli.pdf

Europa dove sei che non ti vedo

Non sono stati solo i casellanti a creare il disagio di domenica sera nella autostrada Catania-Messina, nella tratta da Giarre a Catania, che ha fatto sì che si sono formati oltre 10 chilometri di code, ma anche il rientro dell'ultima domenica dalla "ottobrata" Zafferanese. E chi ne fa le spese, di una disorganizzazione complessiva è sempre il cittadino ... Tutte queste "feste per forza", che devono compulsare più persone di quante il comune stesso ne possa contenere ... e senza sicurezza ... immaginate un incendio, un sisma ... che succede in una città assediata dai "festaioli in esubero"???

Strani fatti ...

Lentini (SR) Quello che vedete in foto è: - l'Ospedale di Lentini, cerchiato in rosso - lo scarico a cielo aperto delle fogne di Lentini, indicato con freccia rossa. Strano, ma vero ... due emblemi diversi: da un lato l'Ospedale, dove la sicurezza dovrebbe essere al primo posto, dall'altro lato ... una fogna a cielo aperto, a poche centinaia di metri.

E proprio ad un centinaio di metri dall'Ospedale ... una mini-discarica abusiva ... dove trovare di tutto ...

E come se non bastasse ... anche lo scarico fognario ... è divenuto una mini-discarica a cielo aperto ...

La scelta delle piante

Qualche giorno fa il collega dott. agr. Riccardo Tumminelli, dell'Osservatorio per le Malattie delle Piante di Acireale, ha diramato per email nella quale allegava i documenti che dovete richiedere al vivaista insieme alle piantine. Ed eccoli qui: Resta comunque chiaro che ... le piantine vanno scelte con grande cura, con attenzione e soprattutto da vivai specializzati seri, e non da ambulanti ... di cui non se ne conosce la provenienza.

Casolari abbandonati

In giro per le campagne troviamo tantissimi casolari ormai abbandonati, e se ben tenuti ... vengono vandalizzati e depredati di tutto. Ma cosa spinge, oltre ai furti, all'abbandono di questi casolari? Innanzitutto i redditi agricoli, ormai assottigliati e che non consentono di fare alcuna manutenzione. Poi le tasse, esagerate nelle aziende agricole! Se pensate che in ogni agrumeto l'IMU si aggira fra 600,00 e 800,00 euro per ettaro ... E come se non bastasse adesso anche la TARI e la TARI. In molti casi arrivano anche queste tasse ... in casolari per nulla raggiunti dai servizi per cui si chiede la tassa! Strana cecità del legislatore che tassa indiscriminatamente tutto, senza pensare agli effetti "a cascata". Ecco che ... oltre l'abbandono ... molti preferiscono addirittura abbattere queste vecchie case ... con buona pace di chi li aveva realizzati ...

La scelta delle piante

Quando si acquistano giovani piantine si può incorre in tantissime spiacevoli sorprese, e non solo quelle di un eventuale portainnesto indesiderato, o la varietà/clone non corrispondente, ma anche piante che portano con sè altre problematiche, quali ad esempio patogeni anch'essi "indesiderati". Ecco perchè bisogna rivolgersi a vivai specializzati e pretendere tutte quelle certificazioni che la legislazione impone. E capita sempre più spesso di vedere "ambulanti" con centinaia e centinaia di piante ... spacciarsi per "i migliori del mondo", vendere a prezzi concorrenziali, ma poi ... senza nessuna certificazione, senza nessuna garanzia ... e dopo aver sopportato il costo della spesa delle piante, il costo della spesa dell'impianto, e quello della coltivazione ... dopo un paio di anni ... ecco che ... tutto viene vanificato ... Quando acquistate piante ... fate bene attenzione! Non state acquistando un pacchetto di caramelle che, se non vi piace, p…

Piogge in arrivo

Dopo l'annunciato calo termico, che ci ha portato finalmente in autunno dopo una lunghissima estate, ecco le prime piogge, tanto attese. Fra domani e dopodomani le campagne siciliane, soprattutto quelle della Sicilia orientale avranno un pò di respiro. Ma il deficit idrico accumulato in tre anni non potrà essere colmato, non solo nei grandi invasi, ma soprattutto nelle falde acquifere, depauperate dagli emungimenti, e non rifornite dalla mancanza di piogge adeguate nel 2012, nel 2013 e per tutto quest'anno.
Altro deficit che nessuno colmerà ... è quello dei conti correnti degli agricoltori ... per le esose bollette di energia elettrica, per il sollevamento ed il rilancio delle acque irrigue. Basti pensare che quest'anno  "l'irrigazione di soccorso" è avvenuta da metà di marzo a tutto ottobre!!


Meteogramma su Catania


Meteogramma su Palermo

La tragedia di Catania

Ieri mattina ero in Assessorato Agricoltura a Palermo, in riunione al Tavolo Tecnico del PAN (il Piano di Azione Nazionale per l'uso sostenibile dei prodotti fitosanitari). Durante la riunione ho cominciato a ricevere telefonate da numeri "non in rubrica", e come faccio sempre, appena abbiamo terminato, verso le ore 13.30-13.45, ho richiamato. Era una giornalista che voleva una dichiarazione sui fatti accaduti a Catania; non sapevo nulla dell'accaduto, ovvero della caduta della parte apicale di una palma, caduta che aveva causato la morte di una signora, e ferito la figlia. Saluto velocemente tutti, e mi reco a Catania, accompagnato dal Delegato della Commissione del "Verde" dell'Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Catania, dott. agr. Giuseppe Occhipinti.
Innanzi tutto debbo ribadire che è assurdo che una signora esca di casa e non ne faccia più ritorno ... per una palma che le cade in testa! Faccio le mie più sentite condoglianze alla f…

In ricordo di Vito Sardo

Oggi il mio indimenticabile "maestro" prof. dott. agr. Vito Sardo avrebbe compiuto 79 anni. Non posso non ricordarlo; la sua presenza scandisce ogni mia giornata professionale. Auguri Vito!

La Phyllocnistis citrella

A causa del caldo anomalo registrato in questo mese di ottobre, ecco che anche gli insetti non presenti in questo periodo fanno "capolino". E' il caso della minatrice serpentina degli agrumi, la Phyllocnistis citrella, che in genere con le temperature del mese di ottobre non è presente nei nostri agrumeti. Quest'anno, invece, la Phyllocnistis citrella è presente. Ricordo ancora il 1995, allorquando si presentò questo insetto non presente nei nostri agrumeti. La Phyllocnistis citrella, così come la mosca bianca fioccosa, l'Aleurothrixus floccosus introdotto verso il 1985 in Sicilia, non erano presenti, e sono arrivati nel nostro territorio tramite l'introduzione di materiale vegetale, come marze o giovani piantine. E come questi due insetti ... anche la tristezza degli agrumi (CTV) ... che sta flagellando i nostri agrumeti!
E il Citrus Black Spot ... è alle porte ... così come l'Huanglonbbing ... tutti patogeni, questi ultimi, che attualmente non sono pre…

Il top dei post

Quante volte mi sono lamentato del fatto che i lettori in quest blog sono tantissimi, ma i commenti sono quasi inesistenti ... però ... ecco la lista dei "post al top", ovvero quelli più letti e commentati. Spicca un post scritto appena un anno fa ... relativo al pagamento AGEA del Premio Unico. In un anno questo post ha avuto 42.306 lettori e 889 commenti!

Il sisma '90

Dopo "soli" 24 anni non è ancora giunta la parola "fine" alla vertenza tasse del sisma del 1990, quel terribile terremoto del 13 dicembre 1990 che svegliò tutti, e distrusse buona parte di quartieri a Carlentini. Eppure il sisma c'è stato ... e ... ieri ancora un altro articolo sul quotidiano LA SICILIA.
Questa storia del sisma '90 ... sembra una favola ... senza fine ...

Calo termico in arrivo

Come già preannunciato, e con oltre un mese di ritardo, da oggi è in atto un calo termico generalizzato in tutta la nostra regione. Non ci saranno, invece, le tanto attese piogge, se non qualche piovasco occasionale. Il meteogramma su Catania mostra il calo termico soprattutto nelle ore notturne. E nel frattempo ... in Sicilia ... si continua ad irrigare ... a fine ottobre!!!!

Agea - premio unico in pagamento

Da ieri in pagamento la prima tranche del premio unico.
Da oggi nei conti correnti degli agricoltori.

La Xylella fastidiosa - il Decreto Ministeriale

Ieri ho descritto, per sommi capi, cos'è la Xylella fastidiosa e che danni provoca. Oggi pubblico il  DECRETO 26 settembre 2014 - Misure  di  emergenza  per  la  prevenzione,  il  controllo  e  l’eradicazione di  Xylella  fastidiosa  (Well e Raju) nel territorio della Repubblica italiana, del  Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 239 del 14 ottobre 2014. Trovate l'intero testo del Decreto nelle immagini che seguono.



Sicurezza autostradale

E questa è la situazione in moltissimi ponti dell'autostrada Catania - Palermo. La fotografia l'ho fatta nella zona di Sferro, da uno dei tanti sottopassaggi che collegano la contrada divisa dall'autostrada stessa. E quale manutenzione viene fatta? Forse nessuna dall'anno della realizzazione.

Prezzi ... da favola

L'ing. Agostino Pennisi su Facebook ha postato questa foto, con limoni venduti a Roma, alla CONAD, a soli 4,48 euro al chilo, ovvero (per chi avesse dimenticato il valore della lira) a 8.674 lire al chilo!
Prezzi da favola ... che deprimono i consumi, arricchiscono pochi, e lasciano morire i limonicoltori!

La Xylella fastdiosa

L'anno scorso in Puglia scattò l'allarme per lo strano disseccamento di porzioni di fronde di piante di olivo. Il Servizio Fitosanitario Regionale verificò che era presente il batterio Xylella fastidiosa, agente responsabile di tale patologia. La Xylella fastidiosa è batterio per il quale l'Unione Europea prevede la quarantena, ai sensi della Direttiva del Consiglio 2000/29/CE. Ma la Xylella fastidiosa non attacca solo l'olivo, ma anche la vite, il pesco, il mandorlo, anche gli agrumi, l'oleandro, ecc. In totale sono all'incirca 150 le specie attaccate, fra cui molte piante infestanti. La Xylella fastidiosa si localizza e si moltiplica all'interno dei vasi xilematici, e ne provoca l'ostruzione, facendo sì che la pianta vada in sofferenze e mostri quei sintomi di disseccamento diffuso, fino alla morte. La trasmissione del batterio, fra pianta e pianta, non avviene solo per propagazione del materiale vegetale (quali l'innesto), ma anche attraverso in…

Disservizi

Tutti di rientro dalla "ottobrata" di Zafferana Etnea, tutti in coda per ore, tutti ... figli di disservizi e ... "un invito di troppo. Mi spiego meglio, sul significato di un invito di troppo. Se in una particolare zona, paese, sagra, non si riescono a contenere più di un certo numero di persone, appare del tutto inutile "pompare" l'evento al fine di attrarre persone "all'infinito", perchè, poi, si creano solo disagi e disservizi, e non solo al rientro ... ma anche e soprattutto durante l'evento stesso. E se Zafferana Etnea non contiene, durante l'ottobrata, più di un certo numero di persone, è inutile far sì che ne arrivino cento volte di più. Comprendo che si vuole dare più importanza all'evento stesso, ma alla fine il territorio che beneficio ne ha, se non quello di vederlo assalito da migliaia di automobili, decine di migliaia di persone, che la città stessa non contiene? E veramente la città di Zafferana Etnea, in questo ca…

Evoluzione meteo

Persiste sul mediterraneo una vasta area di alta pressione, che non consente l'instaurarsi di aree depressionarie e conseguenti mutamenti del caldo anomalo che stiamo registrando, nè tantomeno di avere le tanto sospirate piogge. Un leggero calo termico avverrà da giovedì, ma sempre ben al di sopra delle medie stagionali. Ciò che preoccupa molto i meteorologi è la temperatura del mare, molto elevata per il periodo in questione, e che potrebbe innescare, al variare delle condizioni meteo, anche dei violenti nubifragi.



Meteogramma su Catania



Meteogramma su Palermo

Eruzione

Non si è ancora esaurita l'eruzione del vulcano Stromboli, ormai attiva da diversi mesi (mi sembra da maggio). Queste le foto riprese questa mattina con le webcam dal sito internet dell'INGV.

Dal vulcano al bicchiere

E poi succede anche questo, che mi piace raccontare. Giorni fa scrivo su Facebook a Giovanni Messina, da me soprannominato "l'uomo del sorriso" un piccolo motto sulla vinificazione che quest'anno farà delle sue uve di Catarratto e Carricante dei vigneti siti a Monte Gorna, a Trecastagni, un piccolo conetto vulcanico spento ormai da milioni e milioni di anni ... e sul quale Giovanni ha investito la sua passione ed il suo amore per la viticoltura, volendosi arrampicare coltivando dalla base e fino alla sommità del conetto vulcanico.
Ebbene ... gli scrivo "dal vulcano al bicchiere" e la sua ragazza, Laura Torrisi, che fa? Oggi, che sono andato per salutarlo mentre vendemmiava, ... mi fa trovare queste magliette (in foto) con tanto di scritta #dalvulcanoalbicchiere.
Eudes ... invece ... è il secondo nome di Giovanni ...
Ecco alcune foto fatte oggi.