lunedì 30 novembre 2009

PAI TIME: istruzioni per l'uso....

Ieri mattina ho visto un autobus, di linea urbana, che ostentava la pubblicità del PAI. Forse avevano saputo che noi agronomi siamo stati invitati a fornire osservazioni sulla versione n. 3 del PAI (il Piano Aziendale degli Investimenti) fornitoci dall'Assessorato Agricoltura e Foreste Siciliano. Mi sono diretto, quindi, in un negozio di orologi, così come stimolava la scritta, per cercare il PAI TIME. Appena entrato un signore mi ha detto: "lei non è quello di Vigopensiero?" Io, ovviamente, ho risposto di sì. "Per lei il PAI TIME è in omaggio, ma ci faccia il manuale, per favore, ce lo hanno mandato senza!" Ecco che preso il mio bell'orologio, sono andato a casa, e fra lo stupore di mia figlia, che non comprende a sette anni e mezzo nè il PAI nè la DIA (pensa che sia la moglie di DIO), ho iniziato ad usarlo. Ho dovuto fare, quindi, una breve guida on-line, perchè quell'orologiaio mi ha fatto davvero pena. Innanzi tutto l'orologio si presenta normalissimo, una sorta di vecchio SEIKO digitale. All'interno, invece, i geni dell'IKEA hanno montato una PAI tascabile, così da poterne sfornare uno ad ogni piè sospinto, e magari rivederlo negli Uffici, o sfornarne uno mentre aiutiamo qualche anziano ad attraversare la strada "della burocrazia". Il PAI TIME, made in Palermo, è costituito da 4 tasti, semplici semplici. Ecco come funziona: - tasto in alto a sinistra -> inserimento dati con comando vocale, o a scelta per SMS; - tasto in basso a sinistra -> si ottiene un PAI RANDOMIZZATO (ovvero a casaccio); - tasto in alto a destra -> stampa il PAI in Wi-Fi o in Bluetooth; - tasto in baso a destra -> consente l'inoltro telematico per SMS o per email. L'orologiaio era felicissimo di avere avuto in anteprima il nuovo gadget, tanto che pensava di fare degli spot come il regalo più TREND di NATALE! Per Natale non fatevelo scappare, l'orologio è in edizione limitata a 221.000 pezzi, tante quante sono le pratiche in archiviazione coatta per l'Editto Assessoriale!

Frane e disastri

Taormina (ME) Sabato mattina ho notato questa frana fra la strada che porta da Giardini a Taormina, quella che costeggia l'Ospedale San Vincenzo. Sopra c'è Taormina. Una frana già "partita", e non appena arriveranno le piogge, la frana proseguirà il suo cammino. La strada è molto ripida e piena di curva. Nel caso in cui si stacchi un'altra frana ci andrà "di mezzo" chi in quel momento percorrerà la strada.

Un'orgia di auto

Aeroporto Fontanarossa - Catania Ieri pomeriggio sono andato in aeroporto ad accompagnare una persona che partiva. Ecco la situazione: un'orgia di automobili, posteggiate senza alcun ordine. Regnava l'anarchia. Vigili Urbani? Nessuno, anzi si! Erano nella zona "arrivi" in dolce conversazione con gli autisti dell'AMT. Erano in due, ma parlottavano come se fossero stati in 200!

domenica 29 novembre 2009

Indovinello

Ecco l'indovinello della domenica. Che cos'è? Certamente un agrume. L'Avvocato-Assessore sa rispondermi? Sicuramente appartiene alle "clementine" .... ma quale???

Situazioni pericolose: la risposta

L'ing. Giuseppe Biondi, vice-Sindaco del comune di Centuripe (EN), città dove avevo scattato la foto che ho mostrato ieri, il 28 ottobre mi aveva scritto, indicandomi che il comune aveva già intrapreso opere di consolidamento della zona oggetto dell'inizio dell frana. Ieri l'ing. Biondi mi ha inviato queste foto che vi mostro. Ogni tanto un disastro potrà essere evitato.

“Porcheggiare” 3°

Immag0516

Acireale (CT) – Piazza Indirizzo
Ecco un altro “bellissimo” esempio del parcheggio “a porco” che attanaglia l’intera città di Acireale.
Inutile accanirsi contro, non lo fanno apposta: sono così e basta.
E da questo modo di utilizzare l’auto e le strade … scaturisce l’ingorgo quotidiano acese!
Se lo vogliono loro stessi!

sabato 28 novembre 2009

Situazioni pericolose

Durante una CTU, insieme al collega Bruno Barbagallo, abbiamo notato questa frana a ridosso di un edificio abitato. La frana è notevole, ma gli abitanti sembravano essere molto tranquilli. Il Vice-Sindaco del Comune mi ha scritto che stanno effettuando lavori per la messa in sicurezza dell'area franata, ma la situazione ci ha lasciato a bocca aperta. Questo avveniva il 27 ottobre scorso.....

"Porcheggiare" 2°

Acireale (CT) Ecco un altro mitico esempio dell'anarchia acese. C'è un cartello di divieto di sosta ... e vvvvaaaaaaiiiii con una bella e lunga fila di auto posteggiate! Vigili Urbani? Parenti di quelli di Catania: assenti!

Cancelli tristi

Siamo così "ligi" ad ottemperare a norme spesso folli, futili, costose, che dimentichiamo la realtà, o peggio ci "nascondiamo dietro il dito".
Chi non ha visto un cancello "agreste" così fatto, con le reti del letto, alzi la mano. E non sono più rarità, altrimenti vincerei qualche premio. Sta diventando la norma! Dettata solo dalla povertà agreste che consente appena di realizzare questi tristi cancelletti, così come tristi impianti ... e che chiedete di più?

venerdì 27 novembre 2009

Fermatemi di nuovo, esco di casa ridendo all’impazzata

Sottotitolo: LA TRIPLETTA
Ecco un altro bell’esempio di “copia-incolla” selvaggio presente nel Prezzario Assessoriale. Lo fate apposta per farvi deridere, o per farci ammazzare dalle risate? Ieri è stata una giornata grandiosa, ma oggi lo sarà ancor di più! Risate per tutti. Queste da oggi in poi le chiamo BARZELLETTE ASSESSORIALI, altro che le favole dell’Avvocato-Assessore…iscritto all’Albo degli Avvocati di Palermo solo dal 22/12/2004….appena 5 anni fa…. Che serietà nella compilazione di atti pubblici, un vero piacere leggerli, anche se poi impazziamo per applicarli. Dottoressa Barresi, quale voce scelgo? Sono indeciso: devo "guadare" la voce o guardare il prezzo. Che fare???? Faccio il guardone del Prezzario, o il Guardiano del Faro? Meglio stare alle Spalle del KiliMangiaro!!!! Ci penserà il PAI a scegliere???????? Oggi rido ancor di più. E come me migliaia di persone che leggono il blog! Che bella figura! Dice bene Fabrizio La Carrubba: c’è il prezzo per i ricchi e c’è il prezzo per i poveri (forniti di CARD rilasciata da Tremonti). Venghino signori, venghino!!!!
Senza titolo 1

“Porcheggiare”

Immag0515

Acireale (CT) Continua l’anarchia automobilistco-veicolare ad Acireale, da sempre campione del “posteggio a porco”, ovvero “porcheggio”. Ieri questa signorina aveva messo l’auto innanzi un passo carrabile, e impediva che io uscissi dal passo carrabile posto nel marciapiede di fronte (casa mia di Acireale). Finalmente si è accorta che non potevo fare la manovra e si è spostata; ma si è messa lì dove l’ho fotografata. A questo punto le ho detto “a 70 metri c’è un enorme posteggio”, e lei mi ha risposto" “lo so, ma mi rimetto lì”. A questo punto sono sceso e ho fatto la foto. Almeno tutto il mondo la vede!

Regalìe Presidenziali 2°

Immag0518

Trecastagni (CT) Ieri vi ho fatto vedere l’ingresso dell’Ostello della Gioventù di Trecastagni. Il lato posteriore è anch’esso abbandonato, ma oltre topi ci sono anche i gatti!!!!! 3 Presidenti, 3 Onorevoli …. e solo soldi buttati al vento!

giovedì 26 novembre 2009

1.372.549 cassette di arance al mese

1

La moglie di Berlusconi ha chiesto un assegno mensile, per separarsi, di “appena” 3,5 milioni di euro al mese.
Ho fatto quattro conti: ci vogliono 1.372.549 cassette di arance al mese, ovvero 16.470.588 cassette di arance ogni anno.
Quanti ettari ci vogliono per questa produzione?
Necessitano 11.119 ettari di aranceti … vuoi vedere che Veronica Lario ha risolto il problema dell’agrumicoltura Siciliana??????

Fermatemi, rido da matti!

La Dirigenza Assessoriale, oltre che l'Avvocato, mi potrebbe spiegare che differenza passa fra la voce A.30.2.7 e la voce A.30.2.10 del Prezzario Assessorato Agricoltura e Foreste???
Ve lo dico io, così non vi sforzate???
Nessuna....anzi no....rido, rido da matti, da solo come i pazzi....nessuna differenza nella voce, ma solo nel prezzo!
La prima voce è pari a 27,00 €/mc, la seconda 31,50 €/mc .... che faccio??? Utilizzo la seconda o la prima????
Perchè non ne mettevate anche una terza?? Così chiamavamo il fantasma di Mike Bongiorno per chiedere "quale voce vuole? la 1, la 2 o la 3"???
Rido da matti. Oggi la giornata è iniziata bene, molto bene.
Sarò allegro tutto il giorno. Che bello! Grazie. Questa è più bella delle favole dell'Avvocato!!!
Grazie, grazie, oggi non finirò mai di ringraziare!

La favola della palme

Forse L'Avvocato si è accorto che la favole della palme non è piaciuta, o che è incorso in un enorme errore.
Fatto sta che non se ne parla più; e meno male. Una favola assai simpatica, perchè rimane solo favola e basta; bruttina, ma favola.
Questa palma si trova nella contrada di Gerbini, e mi sono chiesto: visto che l'Avvocato vorrebbe regalare 200,00 euro/palma per ognuna che viene eradicata, come mai questa rimane ancora in piedi?
Che favole ... deleterie.
Quelle che scrivo qui ... almeno ci fanno ridere!
Caro Avvocato, ascolti un cretino (sarei io) si faccia ben consigliare, o ... lasci quel posto ... troppi danni ... più delle calamità naturali ... che vi state divertendo a cancellare con l'archiviazione coatta, e selvaggia, voluta per Editto Assessoriale!

Regalìe Provinciali

Trecastagni (CT) Benvenuti nell'Ostello della Gioventù, entrate pure! Quando l'on.le Nello Musumeci era Presidente della Provincia Regionale di Catania mise in atto il progetto di rifacimento dell'ex Albergo di Trecastagni (quando ero bambino lo era, e me lo ricordo ancora). L'ex Albergo divenne un centro dialisi negli anni '80 per volere dell'ex Sindaco on.le Vincenzo Petralia. Poi sotto la Presidenza Provinciale dell'on.le Raffaele Lombardo venne realizzata la ritrutturazione, voluta da Nello Musumeci. Eccolo oggi, sotto la Presidenza dell'on.le Giuseppe Castiglione, attuale Presidente della Provincia. Una struttura enorme, del tutto abbandonata a sè stessa. Potrebbe accogliere un centro anziani, uffici del Comune, una struttura per bambini, una Guardia Medica, insomma qualsiasi cosa ma non i topi che oggi ringraziano ben 3 Presidenti della Provincia, tutti "onorevoli". L'unico Onorevole che ha davvero utilizzato la struttura è stato Vincenzo Petralia, che oggi non c'è più!

Il palo

Adrano(CT)
Ero in attesa di una persona per andare in campagna (ovviamente con la mente al METAFERT, al PAI, al DURC, all'ACN, all'SC37...).
Questo signore è uscito di casa, si è messo lì. Si è acceso la sigaretta; se l'è fumata tutta. Mi guardava. Non diceva nulla. Fumava e basta.
Un palo. Fermo. Immobile. Forse ha pensato: "e se questo mi chiede il DURC?"
Ha vinto lui! Perchè la persona che aspettavo è arrivata, e siamo andati nella sua campagna.

Non ci rompete ... i vasi 2°

Il 31 ottobre vi ho fatto vedere i vasi (o mini-fioriere) posti ai lati di una chiesa di Ramacca.
Oggi vi faccio rivedere uno degli stessi vasi, ma al passaggio di un'auto.
Guardate com'è vicina la ruota dell'auto al vaso.
Quando passa un piccolo camion la strada non basta più, le ruote strisciano sul marciapiede e inevitabilmente ... ci rompono i vasi ....

mercoledì 25 novembre 2009

Non ci posso pace!!!!!!

Immag0510

Lentini(SR)
Foto mattutina del mitico Nuovo Ospedale, mai aperto, e perennemente in costruzione.
Anche in pieno giorno le luci sono accese.
Quasi quasi è peggio della Relazione Paesistica, o della DIA OLD STILE ….
Ma quando la finiranno di consumare inutilmente tutta questa energia elettrica?????
NOOOONNNN CIIII POOOOOSSSSSSOOOO PACEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

PAI: adesso tocca a noi

Immag0502 Ieri il mio Ordine, quello di Catania, ha inviato agli iscritti la versione n. 3 del PAI, il Piano Aziendale degli Investimenti redatto dall'Assessorato Agricoltura e Foreste che si deve (ahimè) utilizzare per i Bandi PSR 2007-2013.L'Ordine, inoltre, invita tutti gli iscritti a fare osservazioni sul funzionamento del file Access entro il 3 dicembre, al fine di inoltrarle alla Federazione, e di conseguenza all'Assessorato, così da poter redigere l'ultima versione (speriamo quella definitiva).
Quindi adesso tocca a noi, ognuno con il proprio "impatto" e le proprie lamentele.
Io ho già scritto molto, anche parecchio, sul PAI. Sia riguardo le cose molto serie, semi-serie, ed anche su quelle risibili ed altamente ridicole. Ancor oggi, nella versione3, per esempio c’è la voce “GIARDINO” nel comune di Cesarò: di che GIARDINO parliamo per favore?
Debbo ammettere, però, e devo farlo come mio "costume", che dalla versione 2.1bis il PAI è funzionante. Sì, lo è, anche se ho molte remore sul file ancor oggi, remore che appresso descrivo sinteticamente.
Il PAI oggi funziona, lo devo ammettere, e mentre per compilare il primo, in versione 1.1 ho impiegato "appena 4 ore e 20 minuti”, nella versione 2.2 ho impiegato 50 minuti. E' un tempo giusto, ma il tempo assurdo è quello che perdono gli agricoltori per preparare "la lista della spesa" come la chiamo io. Lista della spesa che scoraggia e "cassa" ogni iniziativa alla fonte.
Quali sono le remore, anche pesanti?
1) Quanto è costato all'Amministrazione (e quindi a noi) realizzare questo file?
2) Perchè mai non si è potuto continuare ad utilizzare il file in Excel realizzato dall'Amministrazione stessa tempo fa, con le opportune modifiche?
3) A che gioverà mai un Piano Aziendale "così sopraffino" se poi gli Istituti di Credito vogliono ben altro?
4) Quali formule vengono utilizzate?
5) Perchè mai limitare agli utilizzatori di Windows questo PAI, e lasciare fuori chi utilizza Linux o altri sistemi operativi (aggiungo: un collega molto anziano utilizza ancora la Olivetti Lettera 32, e per questo è in "cassa integrazione per PAI")
6) Come mai ci riduciamo sempre all'ultimo per queste cose? Non sarebbe stato più onesto farci fare le "prove su strada" mesi e mesi fa?roman-preotie-7

In tutta l’amara vicenda debbo pure compiacermi con l’impatto mediatico del blog. Ho notato che le “indicazioni” scaturite in questi mesi, le risibili osservazioni che ci hanno fatto impazzire, sono state recepite, tutte, anzi quasi tutte, ed è normale che la cosa mi faccia piacere.
Ieri ho sentito il dott. Motisi, al quale ho dovuto ammettere che adesso il PAI funziona; in questi mesi è stato straziato da migliaia di telefonate; non lo invidio affatto. Io in questi giorni sono stato interpellato da molti colleghi, quasi come una sorta di “help on line” …
Unica cosa positiva … spero che il dott. Motisi abbia una tariffa autoricaricabile nel suo cellulare … almeno viene ricompensato indirettamente, perchè non credo che l’Amministrazione gli riconosca lo stress subìto.
Rimango dell’avviso che lui è una brava persona, e forse avrei dovuto mandargli un premio di consolazione, quale Funzionario dell’anno 2009!


Sforzi sovrumani

Vedete la formichina? Fa uno sforzo sovrumano, ma alla fne riesce a portarsi i biscotti "a casa".
Non posso dire lo stesso per la categoria degli agricoltori.
Dopo sforzi sovrumani, sforzi economici, soffrire appresso ai capricci meteorologici, ciò che resta "nella tana" è ben poco.
La maggior parte delle persone è già contenta quando riesce a non alienare i propri beni, magari posseduti da generazioni e generazioni. Un'altra grande parte è piena di debiti.
Pochi altri, per fortuna, sono avventurieri.
Ecco che la formichina mi pare possa ben rappresentare oggi la categoria degli agricoltori.

martedì 24 novembre 2009

Il successo del PAI

Un successone, non c'è che dire!
Ieri mattina, dopo aver consegnato la "lista della spesa" (come la chiamo io) ad un mio cliente, ovvero le decine e decine di documenti che servono per preparare il PAI, ecco che arriva la telefonata:
"ma sono pazzi? tutte queste carte? e anche i miei conti, i mutui?", ecc. la telefonata è proseguita per altri tre minuti, ma si è conclusa così "non faccio nulla. Non appena ho quattro soldi faccio ciò che riesco a fare".
E questa telefonata è come le altre, al pari di tutti gli incontri con chi ha atteso ben tre anni per presentare un progetto ...
Non mi stupisce affatto che negli Ispettorato ci siano pochissime pratiche, ma certo è deprimente per i vertici Assessoriali. Hanno fatto in modo, ma non se ne comprende il motivo, che non funzionasse nulla, e comunque ciò che funziona, funziona malamente!
Un successone, un vero successo. Ma dimissioni ... niente, si tira dritto, come un Caterpillar D9H (ah, già, e che scrivo a fare la sigla, nemmeno la conoscono....il D9H è quello turbo....l'ultimo dei mitici D9, l'altro meno potente era il D9G).
Il D9H è uno dei vecchi Buldozer più potenti della Caterpillar, con 410 HP contro i 385 HP del D9G, che utilizziamo nei movimenti terra in campagna. Lo specifico prima che all'Assessorato, oltre al PAI, all'ACN, al METAFERT, all'IRRISIAS, al DURC, all'esame delle emoglobine ... ci chiedono anche il "modello D9H", inebriati dalla complessità della sigla.
Questa "tripletta" di palme morte per il Punteruolo Rosso si trovano, fra le altre, al lungomare di Catania, deturpato dall'arrivo del terribile insetto.
Le FAVOLE dell'Avvocato farebbero sì che per queste tre palme una persona qualunque incassasse dall'Assessorato Agricoltura regionale 600,00 euro per il loro abbattimento.
Io avevo fatto un conto di almeno 364,00 euro/pianta, altri dicono 800,00, ai Comuni 1.000,00/pianta.
Fatto sta che le palme rimangono lì, perchè le favole sono favole, e purtroppo non si avverano.
A proposito di favole: anche ieri sul quotidiano LA SICILIA l'Avvocato ha scritto delle favole. Ma non sono piaciute, come al solito!
Siamo di nuovo alle prese con il problema spazzatura. La raccolta, qui in provincia di Catania, non viene eseguita in alcuni ATO, e non perchè la discarica è piena, ma perchè gli ATO sono in rosso perenne.
Non si comprende, però, come mai come se tutte le iscrizioni a ruolo sono pagate, pena l'Ufficiale Giudiziario dietro la porta e pignoramenti folli, l'ATO sia sempre in rosso fisso.
E nel frattempo le strade diventano impercorribili.

Complimenti

Nel bel mezzo della Piana di Catania, in una strada provinciale che porta dalla contrada Fiumefreddo alla s.s. Catania-Gela un avvallamento, malamente sistemato, viene indicato solo salla striscia gialla che mostro.
Ma solo nella direzione che percorrevo. Dall'altro lato nessuna indicazione, ma il bello è che questo avvallamento, con buca centrale, è proprio all'uscita di una curva!!!
Complimenti alla Provincia Regionale di Catania!

lunedì 23 novembre 2009

La portabilità del PAI?

Nell'attesa della versione 3 del PAI, versione già disponibile ai più "eletti" del territorio Regionale, ecco che potremmo richiedere all'Assessorato di farci utilizzare la Portabilità del PAI.
In cosa consiste?
Faccio un PAI, lo presento all'IPA di Catania. Poi mi serve per Siracusa e faccio la portabilità, e in base all'ultima direttiva del Garante ... la portabilità del PAI deve avvenire in soli 3 giorni lavorativi. In una settimana lo posso portare in più Uffici ... un successo! Chissà se gli Ispettorati faranno anche le "retention", promettendo istruttorie rapide, o ... innalzando le soglie contributive allorquando un tecnico chiede la portabilità del PAI ivi depositato ... sarebbe un incentivo a far presentare le istanze con il PSR!!!
Forse l'Avvocato, che ieri sul quotidiano LA SICILIA ha raccontato altre favole, ma di quelle grosse, intendeva proprio ciò???
Il tempo necessario per la portabiltà fra le Condotte Agrarie sarà maggiore, perchè c'è un passaggio obbligato dall'Ispettorato.
Ma la portabilità del PAI ci consente di impazzire una sola volta, e ... poi utilizzare lo stesso in tutti gli Uffici ... tanto ... cosa cambia?
Non ci dicono nemmeno le formule inserite in quel file di Access, non ci fanno sapere le modifiche che apportano ad ogni nuova versione.

In tutti i software, in tutti gli applicativi del mondo (eccezion fatta per il PAI) ad ogni modifica vengono espressamente indicate le modifiche introdotte nella nuova versione, e questa procedura (informaticamente corretta) viene denominata "changelog", ovvero il registo delle modifiche.
Perchè mai non ci dicono nulla? Chi fa questo file, lo fa "per i fatti suoi"????
Operiamo al buio?????
Bene!!! Allora vogliamo anche la portabilità del PAI!
p.s.: nel PAI ricaricabile è uscita domenica la versione platinum, che consente di ottenere PAI senza limiti, e con sms di notifica ad ognuno rilasciato, al solo costo di ... € 100,00 ....

Visioni?

All'apparenza sembra un barattolo di nutella. Appena mi ci sono imbattuto ... mi sono fermato per un attimo, ma guardando bene si vede che è solo un fusto nel quale c'è del cemento fresco. Ma se si è in "astinenza" da nutella l'effetto è almeno "rassicurante"!

Risultato dell'indovinello


Ecco la varietà di arancia: Valencia Delta. E' una varietà selezionata in Sud-Africa nel 1952.
La forma del frutto, rispoetto alle arance Valencia che siamo abituati a vedere, è un pò allungata. La pezzatura è superiore, ed inoltre la maturazione avviene due settimane prima del classico Valencia Late, che invece è stato selezionato addirittura nel 1865!

domenica 22 novembre 2009

Stracciato!

Non giocavo a Monopoli da decenni.
Oggi ci ho giocato con mia figlia.
Mi ha stracciato! Era una vecchia versione con le lire; lei ha vinto con 468.000 lire ed io ho perso con 164.000 lire.
Chissà se le case costruite nei singoli lotti o gli alberghi ricadevano in Zona Nitrati. E mia figlia aveva fatto la DIA???
devo fare un "campionato" di Monopoli fra amici, oltre che un'altra pizza blog!

Frutta nelle scuole

Nel mese di agosto Gianna Ferretti mi ha trasmesso la brochure del Ministero per le Politiche Agricole relativo ad una interessante iniziativa: Frutta nelle Scuole.
Lei ha fatto un post sul suo blog, che leggete cliccando qui.
Oggi, dopo mesi, riprendo la notizia, perchè avevamo concordato di verificare come fosse andata l'iniziativa.
Il Ministero ha realizzato un sito internet http://www.fruttascuola.it/, ma si vorrebbe sapere di più: - quanti soldi sono stati spesi in questa iniziativa? - quali frutti vengono promozionati? - chi fornisce la frutta? - in quali scuole viene fatta la promozione? - quali regioni d'Italia interessa? Posso assicurarvi che nella scuola di mia figlia non c'è traccia di questa iniziativa. Sarebbe bello approfondire, ma l'URP risponderà mai a queste richieste? Io provo a farle e vi faccio sapere.
Ricevo da un collega e pubblico.
Il comune di Catania di sole multe tramite le ganasce guadagna circa 2.000 al giorno, che penso si divide forse con la società Sostare, mentre la multa se la prende solo il comune.
Sarà vero??? Qui ci vuole che Lina Arena indaghi, magari assieme alla signora Scibetta!!!

sabato 21 novembre 2009

Puzza di bruciato o di bucato?

Da diverse settimane si avverte come la maggioranza sta allontanandosi dal Premier, che nel frattempo non dà le sferzate di un tempo.Berlusconi ultimamente appare più "moscio", meno pronto a reagire: sarà perchè è vistosamente ingrassato?Sento puzza di bruciato, ma forse la maggioranza, invece, cerca di "fare il bucato", lavare il Premier e ... mandarlo in pensione sugli stendini ad asciugarsi. Nel frattempo, magari, innalzeranno nel trono Calderoli o Bossi, sempre che Fini lo voglia. Ma la puzza cè; non capisco se di bruciato o di bucato!

Indovinello

E quest’altra arancia che varietà è???? E’ un pò più difficile, ma gli addetti (quindi l’Avvocato e la Dirigenza esclusi) dovrebbero riuscire ad indovinare! q

foto 2

I figli del PAI

Immag0493

Erano sicuramente i figlia del PAI questi cuccioli trovati in una masseria, che scappavano. Mentre correvano dalla mamma … non facevano CAI-CAI, ma PAI-PAI…

Manutenzione zero

Immag0497Ancora una foto, fra le migliaia, di manutenzione zero, a testimoniare l’inerzia e l’assoluta indifferenza delle Amministrazioni pubbliche.
Questo è il fiume Gornalunga a Ramacca.
Che succederà in caso di piogge abbondanti?
la solita storia: danni agli agricoltori, Bertolaso che dirà che è colpa loro, il Ministero che non vorrà fare la delimitazione, poi la farà, ed infine tutto verrà cancellato dall’Assessorato con una semplice firma!

venerdì 20 novembre 2009

Risposta all’indovinello

chisletgL’arancia Navel che vi ho mostrato, di cui certamente l’Avvocato ed anche la Dirigenza era a conoscenza, è il Chislett Navel. E’ un navel a maturazione da febbraio a giugno e di ottima pezzatura. Viene coltivato in California, dove è stato selezionato nel 1997, ed anche in Australia, e si sta tentando di introdurlo nelle aree mediterranee per allungare la presenza dei Navel in queste zone. E l’Avvocato … gioirà???? Caro Avvocato, questa del Chislett … “se la può sparare”, farà una gran bella figura! Almeno questa volta!

Il PAI ricaricabile

wind-up-lamp01Ieri si era sparsa la notizia del PAI (il Piano Aziendale degli Investimenti) in versione (o release) n. 3. Ricerche su Youtube, Torrent, Emule, hanno intasato la rete. Pare che Google, Yahoo e Bing alla fine hanno richiesto agli utenti che cercavano PAI n. 3 di smetterla. Nel frattempo che si consumava questo ennesimo smacco, ecco che il PAI è diventato ricaricabile. Ne volete una da 20 euro? Basta andare dal tabaccaio e ricaricarlo. I tagli sono da 20,00-30,00-40,00 e 100,00 euro. Per la versione “PAI di Natale” esistono anche diverse promozioni: - base che stampa 25 Piani Aziendali ogni 10 inseriti al costo di 20,00 euro; - silver che stampa 100 piani ogni 10 inseriti al costo di 30 euro; - gold (per i titolari di Partita IVA), che ne stampa 1.000 ogni 10 inseriti al costo di 50 euro. Il PAI ricaricabile è disponibile da oggi all’indirizzo … https://shop.pai.it/ikea/release8.54bis

La gomma

CatturaQuesta gomma da cancellare prima o poi finirà la sua mansione: ma solo perchè verrà consumata. Ma basta cancellare 221.000 pratiche di danni, così “per sport” ed essere ancor oggi ritenuti credibili? A volte la leggerezza con la quale vengono prese decisioni, che sconvolgono la vita di altri, è peggiore della pervicacia e dell’acrimonia. Dante Alighieri quale girone avrà creato per coloro i quali si sono macchiati di questo peccato mortale? Sicuramente il girone degli accidiosi non basta! Per i “cancellatori” di professione … ci sarà pure un girone; forse sarà quello dei “Consiglieri fraudolenti”, della VIII Bolgia, la cui pena sarà quella di venire “tormentati all'interno di fiamme a forma di lingua”.

Case abbandonate

Immag0494 La Legge Regionale n. 104/1950, quella della riforma Agraria Siciliana, che la maggior parte dei Vertici Dirigenziale disconosce, conferiva a lavoratori agricoli i terreni espropriati. I latifondi furono smembrati, quasi ad obbedire ad un Editto Staliniano, e vennero costruite centinaia e centinaia di case coloniche, accorpate ai fondi da assegnare. Oggi, dopo lustri e lustri, vediamo che la Riforma Agraria non funzionò per nulla. La maggior parte dei terreni assegnati risultano abbandonati, e le case coloniche semi-dirute. Fu una operazione scellerate, anche a detta di chi a quei tempi ebbe assegnati i terreni: una sorta di “rivalsa sociale”, che in realtà fu un boomerang per tutti. Oggi resta la testimonianza delle case coloniche sparse. ma chi le costruì allora? Qualcuno “imbeccato” dagli amici degli amici dei Legislatori?????

giovedì 19 novembre 2009

Strane visioni

Immag0495

La foto ritrae una fosso del Consorzio n. 9 (ex Piana di Catania). Dov’è??? Ma come? Non si vede? Facile: ospita tante canne … così l’acqua invernale di deflusso non potrà uscire, i campi si allagheranno, Bertolaso ci insulterà dicendo che facciamo tutto a ridosso dei fossi, dei fiumi, e … la Dirigenza Assessoriale archivierà le pratiche dei poveri agricoltori danneggiati … così il danno arriva due volte!

Novità del PSR Sicilia?

Immag0501

In attesa della versione definitiva del PAI, in attesa di altre favole raccontate dall’Avvocato, eccovi una novità … dalle campagne Ramacchesi. In seguito all’inorridirsi degli agricoltori … nelle campagne crescono anche le auto … così sfuggono al METAFERT, ed anche alla DIA!

Il PAI di Natale

albero_natale_2Si avvicina il Natale e siamo tutti più buoni. Babbo Natale ci porterà la versione aggiornata del PAI? Nel frattempo vi “delizio” con la favola del PAI di Natale!!!!!

C’era una volta, tanto tempo fa, in un paese lontano lontano, un Principe che aveva assunto degli Alabardieri a difesa del suo castello. Un giorno un esercito di Burocrati lo assediarono, ed il povero Principe, che non aveva mai avuto a che fare con questi Tirannosauri, tentò di resistere, ma dopo una settimana di assedio cedette le armi ed anche lo scettro. I Burocrati fecero subito festa, chiamarono Linea Verde e filmarono la loro vittoria buttandola su Youtube. Quando il Principe, rinchiuso nelle remote celle, seppe del filmato su Youtube non ci vide più; prese il suo telefonino, ormai privo di credito telefonico, lo strofinò e spuntò un Genio. Era un Genio dell’IKEA (pare che quello dell’INEA fosse impegnato in altre cose). Il Principe si lamentò di essere stato rinchiuso nelle segrete celle, e chiese aiuto. aladino3 Il Genio dell’IKEA, come per incanto, aprì la porta in ferro della cella, fece uscire il Principe e portò con sè un pacco dono. I due salirono negli appartamenti reali, e lì trovarono i Tirannosauri che festeggiavano già da tanto tempo. Il Genio li chiamò e questi, avidi di carte, chiesero cosa ci fosse nel pacco regalo “forse risme di carta A4 in abbondanza?” chiese uno dei tanti. Il genio aprì il pacco dono e … stupore: il pacco conteneva il PAI di Natale, versione definitiva, tanto definitiva che si autoaggiornava in continuazione. I Tirannosauri accecati dalla mirabolante novità caddero in trance e furono rinchiusi per sempre nelle remote celle, senza nemmeno la cessione del 5° dello stipendio. Il PAI di Natale era stato fantastico. “Almeno è servito a qualcosa” concluse il Principe mentre riprendeva posto nel suo trono.

E vissero per sempre felici e contenti!

Il gratta e vinci

Immag0000Trecastagni(CT) L’altro ieri mentre aspettavo che mia figlia uscisse da scuola mi sono seduto all’ombra per qualche minuto. Un pò più giù questa persona ha posteggiato la macchina ed ha sfoderato un bel malloppo di gratta e vinci. Erano almeno una dozzina. Non ha mai vinto … altrimenti si sarebbe capito.