ieri il blog ha avuto 8.659 accessi

domenica 30 aprile 2017

La richiesta energetica

Qualche giorno fa mi affacciandomi da un balcone di un avvocato acese ho notato questo palazzo; sui terrazzini, sulle pareti decine e decine di compressori per climatizzatori.
E chi non ha un climatizzatore a casa, mi sono detto.
E da lì un pensiero: "la richiesta energetica crescente".
Viviamo in un mondo telematico, fatto di connessioni, fatto di condivisioni, ma in un mondo che, rispetto a qualche decennio fa, è notevolmente migliorato grazie alla tecnologia.
Ma tutto ciò ha un prezzo: il consumo di energia.
E questa energia costa e costerà sempre di più, anche perchè il nostro paese è uno di quei paesi strettamente legato al consumo di energia "da fossile", anche se con qualche "aggiunta" di energia rinnovabile.
Siamo attorniati da paesi con energia a basso costo, quali la Francia, e dalla quale la importiamo, ma grazie al referendum del 1987 il "paese Italia" scelse di dire NO all'energia nucleare.
Da anni gli impianti fotovoltaici "a terra" sono stati vietati, senza una razionale logica, anche perchè molti terreni agricoli difficilmente coltivabili (sia per le caratteristiche orografiche che pedologiche) avrebbero potuto dare agli agricoltori un reddito, ed alla collettività energia rinnovabile.
Gli impianti eolici, e minieolici, hanno la limitazione del posizionamento e della instabilità della generazione di energia, tutta legata alla presenza del vento.
Gli impianti di biomassa sono, almeno nella nostra regione, ancora "in alto mare", ed andrebbero potenziati sul territorio, realizzando non "i mostri mangiatutto", ma mini impianti che possano anche utilizzare scarti della produzione, della potatura, insomma avvicinarli alle realtà che producono biomassa.
Gli impianti a turbina sottomarini rimangono delle fantascientifiche chimere.
E però, tutta l'energia che chiediamo ogni giorno da dove si prende e da dove si prenderà? E quali aumenti di prezzo siamo disposti a sopportare economicamente?
Urge una seria riflessione sull'approvvigionamento energetico, sui costi e soprattutto sui tempi per la realizzazione di impianti produttivi alternativi a quelli "classici".

PSR Sicilia 2014/2020: Misura 8.2

E' stato pubblicato il bando della Misura 8.2 del PSR Sicilia 2014/2020 “Investimenti nello sviluppo delle aree forestali e nel miglioramento della redditività delle foreste” – Sottomisura 8.1 “Sostegno alla forestazione e all’imboschimento”.
Le domande vanno inoltrate dal 1° giugno p.v. al 19 ottobre p.v..

Qui sotto in formato grafico bando e disposizioni attuative

Lotta obbligatoria al cancro delle pomacee

Qualche settimana fa è stato emanato un nuovo decreto regionale di lotta obbligatoria al cancro delle pomacee - Erwinia amylovora, che pubblico qui sotto, insieme al protocollo fitosanitario per la difesa di pero e melo dal colpo di fuoco batterico e alle indicazioni relative alla raccolta dei frutti.

sabato 29 aprile 2017

Sul fallimento Alitalia

Prendo spunto dal quotidiano LA SICILIA, che qualche giorno fa ha dedicato due pagine al problema Alitalia.
La domanda che "l'uomo della strada" si fa è: ma come può fallire una società che emetteva biglietti fra i più cari di tutti ed, invece, possono proliferare compagnie che fanno dei prezzi ridotti la loro fortuna?
E altra domanda che ci facciamo un pò tutti: ma una eventuale "uscita di scena" di Alitalia, così come avvenne per la WindJet, innescherà un rialzo dei prezzi delle altre compagnie, le quali non dovranno più competere con una compagnia dai prezzi più cari?
Ed ancora: con l'eventuale "uscita di scena" di Alitalia chi si accaparrerà le tratte di collegamento?
Ed infine: la nostra Sicilia, che è stata sempre penalizzata a causa della insularità, verrà ancor di più penalizzata?

WebPSA: il blocco informatico, 3° puntata

Il bando settimino della Misura 4.1 del PSR Sicilia 2014/2020, e tutto ciò che gira intorno ad esso, ci riserva sempre sorprese.
Ed era tutto così "perfetto" che alla proroga è succeduta un'altra proroga.
Ed il WebPSA va a fare compagnia al Metafert, ed insieme "si stringono la mano": ogni altro commento è superfluo!

Riporto l'avviso pubblicato sul sito istituzionale del PSR Sicilia 2014/2020.

BANDO SOTTOMISURA 4.1 - AVVISO - Il termine per il rilascio (consegna) a sistema del PSA WEB è prorogato al 9 maggio 2017. Il termine di presentazione dello stesso in forma cartacea è prorogato al 19 maggio 2017.

PSR Sicilia 2014/2020: Misura 6.2

Pubblicate le Disposizioni attuative della Misura 6.2 del PSR Sicilia 2014/2020:

MISURA 6 “Sviluppo delle aziende agricole e delle imprese” – Sottomisura 6.2 - regime de minimis – DISPOSIZIONI ATTUATIVE – Con Decreto Dirigenziale n. 1082 del 24.04.2017 sono state approvate le Disposizioni attuative parte specifica della Sottomisura 6.2 – “Aiuti all'avviamento di attività imprenditoriali per le attività extra-agricole nelle zone rurali" - regime de minimis. Il Decreto e le disposizioni sono stati trasmessi alla Corte dei Conti per il preventivo visto di legittimità.

Qui sotto in formato grafico i documenti.

PSR Sicilia 2014/2020: Misura 12

Ieri ho pubblicato il Bando della Misura 12 del PSR Sicilia 2014/2020, e nella giornata di ieri sul sito istituzionale è apparso questo avviso:

Misura 12 “Indennità Natura 2000 e indennità connesse alla direttiva quadro sulle acque” - operazione 12.1.1 - Pagamento compensativo per le zone agricole Natura 2000 bando 2017.
AVVISO – In riferimento alla news del 21/04/2017 relativa alla pubblicazione del bando per la campagna 2017, si comunica che per motivi tecnici, ad oggi non è possibile presentare telematicamente la domanda di sostegno; appena possibile, sarà dato avviso della risoluzione dell'anomalia, quindi della possibilità di rilascio delle domande.

Magico SIAN ... mah!
L'Europa può attendere!

Agea: anticipazione contributi PAC

Pubblico la nota Agea relativa alla Anticipazione Contributi Pac 2017

Aggiornamento al 26/04/2017 dell'elenco gruppi bancari / istituti di credito che hanno siglato l'Accordo con Ag.E.A 

Qui sotto il documento in formato grafico.

venerdì 28 aprile 2017

PAI vs WebPSA

Mi sono "passato un capriccio": ho inserito i medesimi dati inseriti due volte per il bando settimino (Bilancio semplificato CREA + WebPSA) nel "vecchio" PAI del PSR 2007/2013, quel PAI costato quanto una Rolls Royce, e che altro non era che un documento di Access, e con il quale abbiamo elaborato i bilanci aziendali ante e post investimento, e sempre grazie al quale i progetti sono stati finanziati ...
Ebbene ... i risultati che escono fuori dal PAI sono diversi da quelli che escono dalla "accoppiata vincente CREA", scelta dall'Amministrazione regionale per questa programmazione in essere.
E non sono solo diversi i risultati degli "indici", ma anche i dati economici ... tutti diversi ...

Allora mi chiedo:
1) era corretto il PAI?
2) è corretta l' "accoppiata vincente CREA"?

Insomma: una delle due applicazioni non riporta dati corretti e, quindi, o abbiamo fatto col PAI una spesa sul PSR che non aveva giustificazione, o la stiamo facendo adesso con l' "accoppiata vincente CREA"!

Il bando settimino vive ancora nei nostri cuori ...

WebPSA: il blocco informatico, 2° puntata

Le lamentele del blocco informatico sono giunte all'orecchio di chi doveva ascoltarle, e nella giornata di ieri sul sito internet del PSR Sicilia è stato pubblicato questo avviso.
BANDO SOTTOMISURA 4.1 – AVVISO - Il termine per il rilascio (consegna) a sistema del PSA WEB è prorogato al 9 maggio 2017. Il termine di presentazione dello stesso in forma cartacea è prorogato al 19 maggio 2017.
Purtroppo chi ha scritto l'avviso non ha reso il servizio dovuto, tant'è che leggendo in "italiano" quanto riportato nell'avviso si parla solo ed esclusivamente di una proroga (che chiamerei slittamento stante che le cause del mancato funzionamento non sono da imputarsi a chi opere su questa fantasiosa piattaforma informatica) della consegna del Web PSA al sistema e, di conseguenza, agli Ispettorati.
In realtà, così come riferitomi ieri pomeriggio dal responsabile della misura, la proroga al 19 maggio sarà per tutto il cartaceo, anche per evitare la trasmissione di plichi "differiti", anche se "l'estensore" dell'avviso non ha, evidentemente, saputo scrivere ciò che gli era stato impartito.

E oggi, così mi è stato detto, dovrebbe avvenire la rettifica all'avviso diramato ieri.

E ... più settimini di così ... che vogliamo di più?

PSR Sicilia 2014/2020: Misura 12

Sul sito internet del PSR Sicilia 20142020 è stato pubblicato:

MISURA 12 “Indennità Natura 2000 e indennità connesse alla direttiva quadro acqua” – operazione 12.1.1 “Pagamento compensativo per le zone agricole Natura 2000” – BANDO – Si pubblica il bando per l’apertura dei termini di presentazione delle domande di sostegno della campagna 2017.

Qui sotto il bando in formato grafico.

Agea: per chi non ha conferito mandato ad un CAA

Pubblico la Nota Ufficio Monocratico Agea Prot. ORPUM 34819 del 21 aprile 2017

Agricoltori che non hanno conferito mandato ad un CAA - Istruzioni per la compilazione e la presentazione della domanda unica di pagamento anno 2017.

Qui sotto il documento in formato grafico

D.L. in materia finanziaria

Pubblicato sul Supplemento Ordinario n. 20 della Gazzetta Ufficiale n. 95 del 24 aprile scorso:

DECRETO-LEGGE 24 aprile 2017, n. 50  Disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo.

Il testo è scaricabile da questo link.

giovedì 27 aprile 2017

WebPSA: il blocco informatico

Ce lo aspettavamo tutti, ed è avvenuto: il blocco informatico del WebPSA del bando settimino della Misura 4.1 del PSR Sicilia 2014/2020.
Il WebPSA, utilizzato da tutti i colleghi della nostra regione, non regge agli inserimenti dei dati, ma soprattutto non li salva, un pò come avviene col Metafert.
E mentre si lavora ... ecco che il sistema "ti butta fuori" ed i dati non vengono salvati, ed il lavoro effettuato perduto.
Ed intanto incombe la data del 30 aprile p.v. per l'inoltro del PSA via WEB, PSA che, poi, va stampato (non si comprende perchè) ed allegato a tutta la documentazione cartacea (inverosimilmente aumentata), e trasmesso entro il 10 maggio prossimo agli Ispettorati dell'Agricoltura.
Il bando era settimino, ma il WebPSA lo è ancor di più.

PSR Sicilia 2014/2020: Misura 3.1

Sul sito internet istituzionale del PSR Sicilia 2014/2020 è stato pubblicato:

MISURA 3 - SOTTOMISURA 3.1 – Con D.D.G. n. 1008 del 18 aprile 2017, in corso di registrazione alla Corte dei Conti, l’Autorità di Gestione ha approvato la seguente modifica alle Disposizioni attuative specifiche della Sottomisura 3.1 “Sostegno alla nuova adesione a regimi di qualità”: gli elenchi dei prodotti di cui ai punti 5.2 Prodotti DOP e IGP riconosciuti ai sensi del Regolamento UE 1151/2012; 5.3 Vini DOCG, DOC e IGT riconosciuti ai sensi del Regolamento UE 1308/2013; 5.4 Prodotti ottenuti secondo i requisiti previsti dal Sistema Qualità Nazionale Zootecnia sono stati eliminati dalle disposizioni e sono consultabili nel seguente link: http://www.psrsicilia.it/2014-2020/psr-sottomisura3-1.htm

Qui sotto i documenti in formato grafico

Agea: domanda grafica unica

Pubblico le Istruzioni Operative Agea n. 18 del 20 aprile 2017

Riforma della politica agricola comune. Applicazione dell'art. 17 del Reg. (UE) n. 809/2014 - Campagna 2017. Domanda grafica unica.

Qui sotto il documento in formato grafico

Novità in Gazzetta Ufficiale

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 95 del 24 aprile scorso:

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE
ALIMENTARI E FORESTALI

DECRETO 24 febbraio 2017
Istituzione della banca dati informatizzata delle sementi e del materiale di moltiplicazione vegetativa ottenuti con il metodo biologico e disposizioni per l'uso di sementi o di materiale di moltiplicazione vegetativa non ottenuti con il metodo di produzione biologico.

Qui sotto il decreto in formato grafico.

mercoledì 26 aprile 2017

Il blog riparte domani

Il blog, dopo questa breve interruzione, riparte domani mattina.

Ringrazio tutti quelli che mi hanno chiamato e/o mandato messaggi.

giovedì 20 aprile 2017

Apocalypse WebPSA, 3° puntata - il CUAA

Inserendo nel "meraviglioso" WebPSA, del bando settimino, le prime informazioni sull'azienda agricola per la quale si interviene, ecco che proprio la seconda informazione richiesta è il CUAA (il codice unico di azienda agricola), che normalmente è il codice fiscale dei titolari.
Ebbene, qualora ci troviamo in presenza di una Società, il CUAA è la partita IVA, che coincide anche con il codice fiscale.
E qui il sistema, si inceppa! E non si inceppa subito, ma quando si fa il "check", ovvero alla fine dell'inverosimile inserimento di dati, che nemmeno durante la dichiarazione dei redditi vengono richiesti!!
E perchè il sistema "si inceppa"?


Dopo decine di minuti, persi a comprendere il perchè, ecco che si scopre che nonostante il CUAA delle società corrisponde alla partita IVA, il "meraviglioso" WebPSA non riconosce la partita IVA quale CUAA, ma esige ("a morire") un codice fiscale. E l'unico codice fiscale disponibile è quello del rappresentante legale.
Così, inserito quel codice fiscale, ed inserendo quindi un dato FALSO della società, ecco che il sistema si inceppa di nuovo perchè il CUAA del WebPSA non coincide con il CUAA del Bilancio semplificato CREA, precedentemente compilato.
Quindi ... si ritorna sul Bilancio semplificato CREA, si commette un altro FALSO modificando il CUAA da partita IVA a codice fiscale ...

E vissero tutti felici e contenti ... inserendo dati FALSI ...

... domani continua ...

Grandinate nel lentinese

Fra Pasqua e pasquetta violente grandinate si sono abbattute su buona parte del territorio lentinese, e fino a Scordia.
Danneggiati i frutteti, ma anche altre coltivazioni, soprattutto ortaggi.
Danni anche agli agrumeti, attualmente in fioritura.
Pubblico alcune fotografie che mi hanno trasmesso alcuni lettori del blog.

Eruzione sull'Etna

Prosegue l'eruzione sull'Etna, con una lunga colata lavica ben visibile.
Pubblico il tracciato del sismografo di Mascalucia, dal quale si evince l'attività a tratti anche molto intensa, e due foto termiche estratte dal sito dell'INGV di Catania.

mercoledì 19 aprile 2017

Apocalypse WebPSA, 2° puntata - FAQ

Oggi la 2° puntata su questo orrido strumento applicativo che l'Assessorato Agricoltura della nostra regione ci ha COATTAMENTE fornito.

E oggi, prima di proseguire con la disamina delle orride cose che ho riscontrato, delle incongruenze e delle enormi inesattezze, pongo delle FAQ (mi viene da ridere ... questi dell'Assessorato leggono e non rispondono; non sanno come rispondere evidentemente!!!)

Quesito n. 1: ma se si rimane senza connessione internet, com'è successo a me per una settimana, come si fa a compilare questo strumento, ed a produrlo nelle tempistiche imposte dall'Amministrazione?

Quesito n. 2: ma se è obbligatorio (altrimenti casca il mondo!?!?!?) trasmettere via web questo PSA, a che serve, poi, stamparlo e portarne il cartaceo all'Ispettorato?

Ecco cosa c'è scritto, infatti, nel bando settimino:


Carissimo dott. Cimò ci darebbe delle risposte valide ed esaurienti, e non la solita risposta "ma di che stiamo parlando?"
Grazie!

Agea: proroga OCM vino investimenti

Pubblico le Istruzioni Operative Agea n. 17 del 18 aprile 2017

OCM Unica regolamento (UE) 1308/2013 art. 50 Misura Investimenti. DM 2278 DEL 14/04/2017 - Proroga ai termini di scadenza per la presentazione delle domande per l'accesso all'aiuto comunitario per la misura degli Investimenti - campagna 2016/2017 - regolamento delegato (UE) n. 2016/1149 e regolamento di esecuzione (UE) n.2016/1150.

Qui sotto il documento in formato grafico.

Qualche statistica

Pubblico qualche dato statistico degli accessi al blog, come le regioni e le città di accesso, i sistemi operativi, ecc.

martedì 18 aprile 2017

Apocalypse WebPSA, 1° puntata

Ha inizio oggi l'esame a puntate delle orride cose che ritroviamo sul WebPSA, altro orrido aborto voluto dalla Amministrazione regionale per completare le istanze degli investimenti del PSR Sicilia, primo fra tutti il bando settimino.
Premesso che già il nome "PSA" ci fa inorridire, poichè lo stesso è "l'antigene prostatico specifico", ovvero quel valore che ci indica o meno la presenza di un carcinoma alla prostata!

Innanzi tutto la licenza d'uso ce ne vieterebbe l'utilizzo, ma all'Assessorato "tirano dritto", tanto chi commette l'infrazione siamo noi e non loro, tant'è che viene riportato "Qualsiasi uso non autorizzato è perseguibile per legge.", ed andrebbe utilizzato "ai soli fini di gestione della propria azienda agricola e per attività didattiche e/o dimostrative" ed ancora "ai soli fini di gestione della propria azienda agricola e per attività didattiche e/o dimostrative".

Poi ... andiamo a leggere il "manuale d'uso": sono "solo" 37 pagine ..., ma non è questo ciò che stupisce, poichè in un foglio elettronico di calcolo "Tabella Corrispondenza tipo di utilizzi Fascicolo Aziendale (AGEA) e rubriche delle Produzioni Standard" ci sono tante piccole "inasattezze", che ci riporteranno, poi, a tante grandi inesattezze durante la compilazione ....

Ad esempio esiste "Clementino", invece di "Clementine", o il Qumquat" invece di "Kumquat", ma anche l'"Ananasso" ... mi piacerebbe sapere proprio chi coltiva l'ananas ..., ma soprattutto chi scrive queste tabelle ... viene da gridare!!!!

Comunque sia, ecco cosa si scopre all'interno di questa tabella: ebbene tutti, dico tutti, i fruttiferi indicati "sotto serra" hanno una PST (produzione standard totale) di 27.000,00 €/Ha; tutti uguali, tutti allo stesso valore, compresa l'uva, gli agrumi e altri fruttiferi inferiori.
Ne discende che i suddetti valori sono "fantasiosamente" inseriti lì a casaccio, tanto per dare un valore!
Però facendo la proporzione fra le medesime colture non in serra, ecco che stranamente "il rapporto non regge".
Ed i valori indicati, al pari della Tabella INEA 2010 sono vergognosamente non rispondenti alle varie colture, ma soprattutto "appiattiti" sulle medesime tipologie di colture, incuranti della variabilità delle singole specie.
E con questi dati, del tutto inventati e non rispondenti a verità, l'Amministrazione ci obbliga a compilare questo WebPSA!

... domani continua ...

Le FAQ desaparecidos

Il bando settimino della Misura 4.1 del PSR Sicilia 2014/2020 lascia dietro di sè una scia di polemiche, e soprattutto una "massa" di FAQ alle quale l'Amministrazione non ha voluto rispondere, o forse non ha saputo rispondere, insabbiandole ...
Le FAQ desaparecidos, quindi, rimarranno nei server assessoriali e soprattutto non daranno mai una risposta a chi, invece, ne aveva tutto il diritto.

lunedì 17 aprile 2017

La "dilatazione" delle particelle catastali

Se cercate su Wikipedia la definizione di particella catastale, il servizio vi ritorna questa definizione:
"La particella catastale, detta anche mappale, in Italia, è una porzione di un terreno o di un fabbricato di proprietà di uno stesso individuo o società.
La particella catastale è l'unità di riferimento del catasto terreni. Essa è una porzione di terreno continua fisicamente, con lo stesso possessore, con la stessa qualità e classe di coltura e ubicata nello stesso comune. Il catasto viene detto "particellare", volendo indicare, con questo termine, la suddivisione del territorio in tali particelle."

Eppure l'Agea, che detiene, custodisce ed elabora i fascicoli aziendali di tutte le aziende agricole d'Italia gestisce le particelle catastali in modo davvero inusuale, ma anche anomalo!
L'Agea:
- non tiene conto delle particelle inferiori a 1 "ara", ovvero a mq 100;
- non inserisce, nè elabora le superfici relative alle centiare, quindi ad mq 1 a mq 99.
Oltre a ciò l'Agea effettua una "fotointerpretazione" delle colture, arrivando spesso a errori macroscopici che, anche se segnalati, rimangono tali.
Ed ancora: l'Agea effettua spesso rimaneggiamenti/aggiornamenti del sistema, indicati come "refresh", che invece di risolvere i problemi dei singoli agricoltori li moltiplica, senza che poi ci si possa "difendere".

Ma ciò che è stupefacente è che l'Agea effettua una "dilatazione" delle particelle catastali, anche dell'ordine del 10/12%.
Infatti proprio in queste settimane scorse, mi sono imbattuto in una situazione in cui una pa agricoltore aveva una particella catastale di 5 ettari, divenuta "grazie all'Agea" di 5,5 ettari, ovvero del 10% in più.
Sicuramente questa cosa appare risibile, ma immaginate un fascicolo aziendale in cui viene inserito in modo "coatto" il 10% di superficie in più ... che succede?
Succede che qualunque operazione "al terminale" diviene impossibile, e allorquando l'Agea "restringe" la particella, riportandola ai valori originali, scaturiscono anche controlli per erogazioni "fantasma", per errori che vengono, poi, imputati all'agricoltore ...
Insomma, per dirla pulita, "un macello"!

Eppure l'ignaro agricoltore aveva, ed ha, sempre quelle particelle, di cui l'Agea non conosce le centiare, ma ne "dilata" fino ed oltre al 10/12% la superficie!

Piogge inaspettate

Godiamoci la giornata di pasquetta con il sole, ed inaspettatamente i meteogrammi previsionali ci avvisano che venerdì dovrebbe piovere, insieme ad un calo delle temperature provvisorio.
Il tempo è davvero mutevole ... 



meteogramma su Catania



meteogramma su Palermo

domenica 16 aprile 2017

Buona Pasqua


Con questa foto ripresa qualche giorno fa alla piana di Catania, auguro a tutti i lettori del blog una buona Pasqua.

Foto nord/sud

Ricevo due foto da un mio amico milanese, e le pubblico; mentre girava per la Valcamonica.
Ecco due cartelli, uno che indica che sopra quel punto si è in Europa, sotto in Africa.
Pubblico le foto in tono scherzoso, ma i cartelli (se ingrandite le foto) stanno ad indicare la zona in cui si incontrano la placca africana e la placca eurasica ...



L'ostello di Trecastagni

Finalmente a Trecastagni dopo decenni e decenni sono iniziati i lavori di ristrutturazione dell'edifico un tempo destinato all'Ostello.
Questo edificio in pieno centro era un albergo, me lo ricordo quando ero bambino.
Poi divenne un centro dialisi, e poi dopo una ristrutturazione a fine anni '90 venne abbandonato.
E dopo questa ristrutturazione non venne mai utilizzato come Ostello.
E dopo anni ed anni questo edificio diventerà una sede distaccata dell'istituto alberghiero di Nicolosi.
Forse sarebbe stato meglio destinarlo a sede dei Carabinieri e dell'Ufficio Postale ...


Evoluzione meteo

Una breve instabilità interessa la nostra regione, e per oggi sono previste annuvolamenti ed anche qualche breve acquazzone.
Le temperature saranno quelle primaverili.


sabato 15 aprile 2017

Un cero per sempre per Rossana Grasso

Otto anni fa spariva la signora Rossana Grasso, la mamma del mio amico Cesare Santuccio.
Una donna provata dalla vita, una donna alla quale la vita ha strappato due figli ...
Era una "spalla" sulla quale andare a confortarmi, e chi ha avuto la fortuna di conoscerla ha solo potuto apprezzare la coerenza, la sincerità e il cuore.
Viveva nella semplicità e nella grande cultura nella quale si era avvolta per proteggersi dai dolori patiti negli anni.
Cara signora Rossana, un cero acceso nel mio cuore.

PSR Sicilia 2014/2020: Bando Misura 10.1.f

Sul sito internet del PSR Sicilia 2014/2020 è stato pubblicato:

MISURA 10 “Pagamenti agro-climatico-ambientali” – operazione 10.1.f “Adozione di tecniche di agricoltura conservativa” - BANDO - Con prot. n. 19234 del 12/04/2017 è stato emanato il Bando Pubblico 2017 della Misura 10.1.f del PSR Sicilia 2014/2020.

Qui sotto tutti i documenti in formato grafico.

PSR Sicilia 2014/2020: Bando Misura 10.1.c

Sul sito internet del PSR Sicilia è stato pubblicato:

MISURA 10 “Pagamenti agro-climatico-ambientali” – operazione 10.1.c “Conversione e mantenimento dei seminativi in pascoli permanenti”- BANDO - con prot. n. 19229 del 12/04/2017 è stato emanato il Bando Pubblico 2017 della Misura 10.1.c del PSR Sicilia 2014/2020.

Qui sotto in formato grafico tutti i documenti correlati.

PSR Sicilia 2014/2020: Bando Misura 10.1.a

Sul sito internet del PSR Sicilia 2014/2020 ieri è stato pubblicato:

MISURA 10 “Pagamenti agro-climatico-ambientali” – operazione 10.1.a “Produzione integrata”- BANDO - Con prot. n. 19224 del 12/04/2017 è stato emanato il Bando Pubblico 2017 della Misura 10.1.a del PSR Sicilia 2014/2020.

Qui sotto il bando, le disposizioni attuative e gli allegati

PSR Sicilia 2014/2020: Misura 11 - conferma impegni

Riporto quanto pubblicato sul sito internet del PSR Sicilia 2014/2020:

MISURA 11 - Bandi 2015 e 2016 – AVVISO – E’ stata emanata la Circolare Dirigenziale n. 2 del 13 Aprile 2017 sulla presentazione della domande annuali di pagamento 2017 per le conferme degli impegni assunti ai sensi del Reg. UE 1305/13.

Qui sotto in formato grafico la circolare.

venerdì 14 aprile 2017

Senza internet - 2°

Altro giorno senza internet, altro giorno senza WebPSA.
Bisogna meditare sui disservizi quando si obbliga ad utilizzare servizi online.

"Prova su strada" della metropolitana di Catania

Qualche giorno fa mi sono dovuto recare in pieno centro di Catania, ed ho voluto provare la nuova tratta della Metropolitana di Catania, quella che va da via Milo (zona via Fleming) fino a piazza Stesicoro.
Arrivo in zona via Milo e posteggio l'automobile. E qui manca un parcheggio capiente per una eventuale utenza, anche se il mini parcheggio è ancora in costruzione.
La stazione di via Milo era in "finitura", con operai che lavoravano senza sosta.
Mi immetto con le scale mobili all'interno della metropolitana, dopo aver pagato € 1,00 per un biglietto della durata di 90 minuti.
In alternativa un biglietto di € 2,00 con validità intera giornata e, quindi, con accesso illimitato.
Ho scoperto che il servizio è utilizzato da molte persone, e ciò contribuisce allo snellimento del traffico cittadino ed alla ricerca frenetica del parcheggio.
Le fermate ci sono tutte, da quelle che ormai conoscevamo "Giuffrida", "Italia", a quelle nuove "Nesima", "San Nullo", a "Cibali" di prossima apertura.
In nemmeno dieci minuti dalla via Milo mi sono ritrovato alla stazione "Stesicoro" situata in corso Sicilia, proprio a poche decine di metri da piazza Stesicoro, ovvero pieno centro di Catania.
Ho evitato un traffico estenuante, ed altrettanto estenuatne ricerca del parcheggio.

Al ritorno la stessa piacevole sensazione di "traffico zero"; sono arrivato in via Milo in pochi minuti, ho ripreso l'auto e senza stress sono uscito dalla città.
Ci vorrebbe un pò più di pubblicità del servizio, e qualche parcheggio in più.
Ma il servizio è ottimo, anche se l'abbiamo aspettato per tanto tempo, e soprattutto è costato tantissimo realizzare il percorso, tutto scavato nella roccia lavica.

Qui sotto altre foto della "prova su strada".