martedì 31 gennaio 2012

Tombola!

L'Assessore all'Agricoltura dott. Elio D'Antrassi (laureto in Filosofia) nomina quale consulente un architetto!
E lo nomina a titolo gratuito!
Ahahahahah! A titolo gratuito.
E allora mi chiedo: se è a titolo gratuito ... a che serve la nomina ... poteva fargli un "pass", un Ordine di Servizio...., ma c'è di più! Siccome è a titolo gratuito ... se ne fissa la fine ... il 30 giugno 2012 ... chissà perchè ...
Un architetto a supporto di un filosofo ... il tutto in agricoltura ...
Appello all'Assessore Massimo Russo, Assessore alla Sanità: mi nomina consulente? Sono espertissimo sull'Ospedale di Lentini!!! L'ho visto crescere!!! Così un agronomo alla sanità ... farebbe il "paio" ... che ridere ... siamo già entrati in periodo Carnevalesco ...

Inutile chiedere a Monti!

Il sito internet Livesicilia.it riporta un articolo (cliccate qui) nel quale viene descritta una sorta di rimprovero fatto dal Premier Monti e dal Ministro dell'Interno Cancellieri (chissà se è parente del mio amico Gaetano) al Presidente della Regione Sicilia Raffaele Lombardo.
In sintesi nell'articolo si descrive lo stupore del Premier alle richieste fatte da Lombardo ... ma forse è meglio che leggete l'articolo per intero ... leggete ... leggete ... “Come fate a chiedere aiuti allo Stato, se non siete stati capaci di spendere più del 4% dei fondi europei?“Non una, ma almeno tre volte, – racconta Cascio – Monti e la Cancellieri hanno ripetuto la stessa frase. Aggiungendo: ma cosa ve ne fate di questi fondi che vi dà l’Europa?”

E l'AGEA sorveglia ...

Beccati mentre ... sono atterrati sul blog Vigopensiero ... l'AGEA legge ... legge come l'Assessorato!

Le richieste 2°

Le richieste che ho pubblicato sul blog, le medesime che domenica mattina campeggiavano in terza pagina del quotidiano LA SICILIA, oggi sono state pubblicate, insieme ad una intervista, sul quotidiano on line il giornale di Enna (clicca qui e qui).

Evoluzione meteo

La perturbazione ampiamente annunciata ieri ha portato piogge abbondanti in tutta la Sicilia.
Le zone più colpite sono state quelle sud-orientali, ed in particolare fra Lentini-Carlentini e Francofonte sono caduti ben 90 millimetri di acqua.
Un nubifragio si è abbattuto su Misterbianco causando allagamenti nella zona commerciale.
Il vortice depressionario staziona ancora sulla zona sud-orientale della Sicilia e oggi sono previste ancora piogge.
Il meteogramma, qui sotto, è relativo alla città di Catania.

Terremoti ieri in Sicilia

Quattro gli eventi tellurici registrati ieri nella nostra Regione:
1) ore 12:14, zona Castel di Lucio/Mistretta, intensità 3,1° scala Richter, profondità 6,6 chilometri
2) ore 12:20, zona Castel di Lucio/Mistretta, intensità 2,6° scala Richter, profondità 2,0 chilometri
3) ore 12:53, zona Castel di Lucio/Mistretta, intensità 2,3° scala Richter, profondità 7,4 chilometri
4) ore 12:14, zona San Mauro Castel Verde/Castel di Lucio, intensità 2,5° scala Richter, profondità 11,1 chilometri

lunedì 30 gennaio 2012

E chi lo doveva dire?

In questi giorni di "passione" fra forconi ed autotrasportatori, fra Lombardo che prende tempo, fra le arance che sono cadute in gran quantità a causa della mancata raccolta per gli scioperi ... ho desiderato, ma davvero con tutto il cuore, che qui a governare la nostra regione ci fosse Luca Zaia; quel Luca Zaia che ho combattuto quando era Ministro "pigliatutto" per la sua Regione, quel Luca Zaia che ho "purcariato" ... proprio lui!
Ahhhh se lo avessimo alla guida della nostra Regione! Farebbe valere i nostri diritti e farebbe finalmente decollare lo Statuto Speciale, Statuto che di Speciale adesso ha solo il luogo dov'è rilegato e ... posto in prepensionamento!
Caro Luca Zaia ... faccio outing innanzi ai miei lettori del blog ... ti chiedo scusa ... vieni a darci una mano ... ti prego!

E dopo l'AGEA ...

Oh! Che novità!!!
Dopo l'AGEA che non funziona ecco un altro cadavere eccellente: il METAFERT ... quella diabolica piattaforma elaborata dall'Assessorato Agricoltura e Foreste della nostra Regione ... costata quanto una flotta di Rolls-Royce e ... guarda un pò ... non funziona!!!
Avevo appena inserito username e password ... e mi dice "ACCESSO NON AUTORIZZATO"
Che bella figura .... dottoressa Barresi ... ci mettiamo la parola "fine" a questo benedetto METAFERT una buona volta per tutte?

News sull'AGEA

La notizia ieri è rimbalzata su tutti i mass-media.
Il neo-Ministro Catania ha dichiarato che l'AGEA non funziona!
Ma va????
E com'è che quando era Dirigente Generale del Ministero non se n'è accorto?
Chissà!!!
Intanto questa notizia ha sollevato un polverone immenso; c'è chi dice che non è vero (e sono pochi) e c'è chi dice che si sapeva già da tempo (e sono la maggioranza).
Chissà se ... il neo-Ministro passato dall'altro lato della barricata ... si darà una mossa per far sì che questo elefantiaco sistema bolscevico finalmente inizi a funzionare!

Un odioso balzello

Ho appena pagato il canone RAI.
Un odioso balzello che ci viene imposto annualmente.
Eppure la sera (fascia nella quale posso guardare la TV) non c'è nulla ... solo sciocche fiction o solo qualche programma dove non si fa altro che urlare, gridare, insultare, ma non si arriva mai a nulla!
Questo pagamento, considerando anche l'eccessiva quantità di publbicità che ci viene imposta, è davvero "rubato"!!!

domenica 29 gennaio 2012

Le richieste

Gli agricoltori Siciliani sono arrabbiati! Non ne possono (anzi, possiamo) più!
Le manifestazioni de "i forconi" l'hanno detta lunga: la gente è stanca di pagare puntualmente ogni tipo di tassazione e di non ricevere nulla in cambio. Non ci sono servizi, non ci sono strade adeguate, non ci sono linee ferrate che così possono essere chiamate, ecc.
C'è poco o nulla da andar fieri.
La protesta d "i forconi", però, non è stata supportata sapientemente nelle richieste fatte, probabilmente, in tutta fretta e senza meditare su "cosa e come" chiedere.
In questi giorni ho incontrato tantissimi agricoltori, tanti operatori commerciali, giornalisti, alcuni politici e tutti, dico tutti, erano davvero sconcertati sul come è stata condotta la manifestazione. Ma tutti erano concordi sul fatto che la manifestazione ha dato lo spunto per ragionare sulle problematiche.
Ecco che ho preparato dieci punti che il Presidente della regione Sicilia on.le Raffaele Lombardo potrebbe (qualora ne avesse voglia) portare al Premier prof. Mario Monti.
Un pacchetto di richieste motivato tecnicamente: se chiedo una cosa, infatti, devo anche dire perchè la chiedo, e forse potrò ottenerla. Se la chiedo, invece, gridando e basta ... è il solito fuoco di paglia!
200345370-001Oggi questi dieci punti li ritrovate pubblicati sul quotidiano LA SICILIA e provvedo adesso stesso ad inoltrarli tramite email all'Assessore all'Agricoltura dott. Elio D'Antrassi e a pubblicarli sul blog dell'on.le Raffaele Lombardo ... così non potrà dire ... non li avevo letti!
Ecco le richieste:
1) riduzione del 50% dei costi dell'energia elettrica per i seguenti motivi:
● la Sicilia è una Regione nella quale le condizioni climatiche sono assai diverse da quelle del resto d'Italia, per cui bisogna irrigare molto di più rispetto ad altre Regioni in cui avvengono anche d'estate piogge abbondanti
● la Sicilia è una Regione nella quale la maggior parte delle risorse idriche si trovano nelle falde profonde ed i costi di emungimento sono assai elevati, mentre nel resto delle Regioni non solo le piovosità riducono il bisogno di intervento irriguo, ma le falde sono a profondità ridotta
● la maggior parte delle irrigazioni fatte con acque Consortili hanno bisogno di rilanci, mentre nel resto d'Italia i Consorzi consegnano acque in pressione e non hanno i relativi costi per i rilanci

2) riduzione delle accise sui carburanti agricoli per i seguenti motivi:
● i costi delle lavorazioni nei terreni agricoli Siciliani sono spesso assai più onerosi non solo per le superfici medie inferiori, ma soprattutto perchè spesso ci si trova ad operare in zone nelle quali per le operazioni colturali si impiega più tempo
● nella nostra Regione da qualche anno è stato incrementato l'utilizzo delle motopompe e dei gruppi elettrogeni a causa dei continui furti della rete elettrica e dei ritardi dell'ENEL ad effettuarne il ripristino
● la competizione sleale attuata dai paesi nord-Africani viene attuata anche con costi del gasolio agricolo irrisori, inferiori a 0,50 €/litro

3) attivazione "compensata" della Cassa Integrazione Guadagni per i seguenti motivi:
● l'istituzione della C.I.G. prevede espressamente la possibilità di attivarla anche per l'agricoltura, cosa mai fatta fino ad oggi
● l'attivazione della C.I.G. consentirebbe un grande respiro sociale poichè gli operai di tutto il comparto agricolo in difficoltà vedrebbero 84781732riconfermato il proprio lavoro
● il datore di lavoro dovrebbe "compensare" la differenza fra quanto erogato dalla C.I.G. e quanto spettante in busta paga

4) attivazione dei voucher per i seguenti motivi:
● l'attivazione dei voucher defiscalizzati o agevolati emessi dall'INPS riporterebbe una grande quantità di lavoro nel mondo agricolo
● L'utilizzazione dei voucher consentirebbe il mantenimento degli standard qualitativi richiesti dal mercato

5) attivazione della "carta di credito" per i seguenti motivi:
● ogni azienda agricola attende rimborsi per calamità da decenni, anche se l'Assessorato Agricoltura della nostra regione ne ha cancellato per Decreto ogni aspettativa del pregresso fino al 2000
● cancellare il Decreto "ammazza-danni" e rimettere "in pista" le aspettative degli agricoltori
● istituire una Carta di Credito nella quale indicare tutti i rimborsi pregressi spettanti ad ogni azienda agricola
● effettuare la compensazione delle tasse (ICI, INPS, IRES, IRAP, ecc.) fra il "dovuto" dallo Stato e quanto, invece, si paga puntualmente ad ogni scadenza fiscale

905811826) riattivare le barriere fitosanitarie per i seguenti motivi:
● l'importazione selvaggia ed incontrollata di merce e di materiale vegetale ha permesso l'introduzione di insetti nocivi fino a pochi anni fa inesistenti; in assenza di controlli fitosanitari "in uscita" dai Paesi dai quali importiamo le barriere fitosanitarie sono l'unico strumento di difesa
● l'innalzamento delle barriere fitosanitarie consentirebbe un maggior consumo di prodotti agricoli Italiani

7) obbligo alla vendita del 50% di prodotti regionali nei Centri Commerciali per i seguenti motivi:
● nella maggior parte dei Centri Commerciali sono state concesse licenze per la costruzione senza tener conto che i gruppi che vi insistono provvedono all'acquisto indiscriminato di merce (di ogni tipo), senza tener conto della zona in cui si opera
● l'obbligo della commercializzazione del 50% della merce prodotta in Sicilia darebbe un grosso impulso alla nostra Regione

8) normare il comportamento della GDO per i seguenti motivi:
● la GDO incassa denari liquidi all'atto della vendita dei prodotti, ma paga con ritardi estenuanti i fornitori
● la GDO impone, a causa dei ritardi enormi nei pagamenti (a volte anche 180 giorni), che gli operatori commerciali procedano allo "sconto fatture" con costi elevati che ricadono, infine, ai produttori
● la GDO impone "promozioni" discutibili nelle tempistiche e nelle quantità
● la GDO "impone" scontistiche ingiustificate durante alcuni periodi dell'anno, ma ne impone una ben più corposa "di fine anno" che ricade essenzialmente sui produttori

855200159) revisione degli estimi catastali per i seguenti motivi:
● i valori fondiari sono già oggi superiori ai valori reali, e pertanto l'adeguamento imposto dal Governo innalza ancor di più dei valori già errati in partenza
● dai valori catastali scaturisce non solo la tassazione diretta quale IMU/ICI, ma anche la tassazione indiretta quali tributi Consortili; adeguarne, quindi, i valori a quelli reali è una equità sociale

10) attivazione della delibera ARS del novembre 1996 per i seguenti motivi:
● nel novembre del 1996 l'ARS deliberò l'intero territorio Siciliano svantaggiato
● la delibera giace presso il Ministero dell'Economia mai presa in considerazione
● l'attivazione della delibera dell'ARS consentirebbe per gli agricoltori un risparmio per il pagamento dell'ICI e degli oneri previdenziali ed assistenziali

Evoluzione meteo

Le previsioni sono state azzeccate!
Il freddo intenso è già arrivato e nei prossimi giorni sarà ancora più avvertito; nella nostra Regione, però, a causa di abbondanti precipitazioni (come si vede nel meteogramma a sinistra) le temperature basse non verranno avvertite; le piogge, infatti, "mitigheranno" l'aria fredda proveniente dalla Siberia.
Sull'Etna sono previste abbondanti nevicate.
Avremo piogge diffuse ed abbondanti a partire da stasera e fino a mercoledì.

Terremoti ieri in Sicilia

Ieri due scosse telluriche sono state registrate nella nostra Regione:
1) fra Castel di Lucio e Mistretta alle ore 12:11, magnitudo 2,5° della scala richter, profondità 5 chilometri
2) fra Aci Bonaccorsi e Acicatena alle ore 14:36, magnitudo 2° della scala Richter, profondità 4,9 chilometri

sabato 28 gennaio 2012

La confusione

Ricevo per email da un lettore del blog e pubblico.
ANDIAMO BENE!!!! ARANCE DI CATANIA!!AVREI UN'IDEA: proponiamo a tutti i Comuni di fare comunicazione con le arance del proprio territorio!!Avremo molte più arance!!!!L'IGP..... a che serve!!!????.....magari ad utilizzare i fondi per la comunicazione, identificare la Sicilia, utilizzare un marchio riconosciuto e collettivo.... ma no!!! ARANCE DI CATANIA!!! ( neanche 20 anni fa si faceva una cosa del genere!)
Non ho parole se non di sconforto!
Qui, di seguito, il testo dell'iniziativa (davvero criticabile e sconnessa con tutto il resto) della Camera di Commercio di Catania: FACCIAMO SOLO CONFUSIONE!

Camera di Commercio di Catania
“ARANCE DI CATANIA ROSSE DI NATURA”
Il 31 gennaio la presentazione del progetto nel salone camerale
Obiettivo: accrescere il consumo di arance rosse negli esercizi pubblici
“Arance di Catania. Rosse Di Natura” è il progetto della Camera di Commercio di Catania dedicato a valorizzare il sistema produttivo delle arance rosse , simbolo del territorio etneo e della Sicilia stessa. Il progetto sarà presentato martedì 31 gennaio, alle 10,30, nel salone camerale. All’incontro, moderato dal giornalista Mario Barresi,parteciperanno il presidente Pietro Agen,che aprirà i lavori, Francesco Leonardi primario di Dietologia dell’ospedale Cannizzaro di Catania e Francesco Costanzo vice presidente della Camera, che presenterà il piano di comunicazione legato al progetto.
Un’iniziativa che ha un duplice obiettivo: accrescere il consumo di spremute di arance rosse negli esercizi pubblici della provincia catanese e promuovere nell’opinione pubblica l’identificazione della città di Catania e della Provincia con il prodotto stesso, coinvolgendo direttamente il sistema distributivo (bar, ristorazione e settore alberghiero locale.) Saranno previste infatti agevolazioni per gli esercizi pubblici che aderiranno all’iniziativa e che offriranno ai consumatori spremute di arance a prezzo convenzionato.

Pizza blog

Urge una pizza BLOG. Me l'hanno sollecitata in molti, prima fra tutti l'avv. Lina Arena.
Pertanto giorno 3 febbraio alle ore 21.00 circa ... la pizza blog avrà luogo presso la pizzeria ...
Chi desidera partecipare, come sempre dovrà mandarmi una mail.
Giovedì sera comunicherò la pizzeria, sempre per mail.

venerdì 27 gennaio 2012

Il peso della burocrazia 6°

Visti i numeri pubblicati ieri che, ovviamente, si riferiscono ad una statistica randomizzata e che potrebbe (anzi sicuramente sarà così) risultare in difetto, c'è da chiedersi davvero a che pro questa immensa produzione di carte; sempre le stesse per ogni ditta.
Ormai negli Uffici le ditte le conoscono benissimo da decenni e decenni; le "cartazze" di ogni ditta le hanno avute "a ripetizione" per una pratica o per l'altra ... ed invece no! Carte e carte infinite.
Ad esempio: se nei bandi del PSR Sicilia c'è scritto che il Fascicolo Aziendale è "vangelo" e, quindi, non c'è di bisogno di produrre alcun titolo di proprietà o di conduzione, proprio perchè il CAA lo detiene e ne certifica il possesso, perchè mai a collaudo ... se ne richiede la produzione?
E perchè mai si richiede la produzione di tutte queste carte in un mondo digitale?
Posso anche comprendere che ... la prima copia debba essere in formato cartaceo, che debba contenere le firme in originale, ma la seconda perchè mai non può essere trasmessa in formato digitale ... in un semplice CD-ROM?
E poi: perchè mai non è possibile utilizzare la PEC per trasmettere documentazione agli Uffici Periferici dell'Assessorato Agricoltura e Foreste della nostra Regione, nè tanto meno all'Assessorato stesso? La Circolare dell'ex Ministro Brunetta, in questo, è stata del tutto disattesa!
Allora ... c'è da chiedersi se ... si vuole per forza di cose costituire questo TESORETTO CARTACEO di cui andare fieri a fine anno!!!
E gli scaffali ... non bastano mai ... tonnellate e tonnellate di carte ... che "fanno a gomito fra loro"!

La conta dei danni

Dopo dieci giorni di scioperi, dapprima quello regionale e poi quello nazionale, i danni non si contano più.
Numeri ballerini e i più disparati vengono tuonati in tutti i mass media, ma quello che non si conta è il danno personale, ovvero il danno che ognuno di noi, in qualunque attività, ha subìto.
Spesso il danno non è solo quello subìto nell'immediatezza, ma è quello che si trascinerà nel tempo, come ad esempio contratti annullati o, peggio, immagine e credibilità offuscata.
I veri danni, ma quelli che faranno male, saranno quelli di cui potremo contarne l'entità solo nei prossimi mesi: gli agricoltori allorquando tireranno i conti del bilancio/annuo, i commercianti allorquando conteranno i saldi del venduto, gli industriali allorquando scopriranno le penali sui ritardi delle consegne e tutti quanti ... allorquando ci dovremo presentare alle scadenze fiscali di ogni 16 del mese ... e lì vedremo che ... i danni saranno maggiori di quelli fin qui pensati. Lo Stato non ci fa sconti nè dilazioni! E ... non avendo incassato ... saranno dolori!

giovedì 26 gennaio 2012

Il peso della burocrazia 5°

A causa degli scioperi non ho completato il raffronto della produzione delle cartazze per i miglioramenti fondiari.
Oggi ripropongo la questione con una tabella riassuntiva dalla quale si vede che un progetto è passato da Kg. 3,295 a Kg. 8,684 e che la parte tecnica è scesa dal 70% al 27%, per il progetto originario, e appena al 15% per il progetto di collaudo: tutto il resto sono cartazze richieste da una Burocrazia cieca e assetata di carte per costituire l'oramai famoso "TESORETTO CARTACEO" di cui andare fieri a fine anno!
E a questo punto facciamo qualche conticino:
Nella 1° sottofase sono state ammesse ben 691 progetti, mentre nella 2° 1.122. Facciamo quattro conti?
Ebbene per la prima sottofase sono stati prodotti verosimilmente ben 6.000.644 di grammi di carte, mentre nella seconda 9.743.448 grammi!!!!
E ... non parliamo della Misura "Agriturismo" ....
Mahhhh!!!
Leggetevi la tabella ...


Le proposte

Da una settimana incontro persone del mondo agricolo, operatori commerciali, agricoltori, operai e sento le lamentele di tutti.
Ho esposto a tanti, ma proprio quelli che ci vivono di ciò, alcune proposte che possono essere fatte dal mondo politico, ma stavolta in maniera seria e non per giocare, per portare "acqua al nostro mulino", ovvero per poter superare questa fase di stallo che si è protratta più del giusto.
Sto stilando una serie di proposte, dicevo, che dapprima presenterò alla stampa, e poi ai Deputati che hanno davvero intenzione di portare avanti la vicenda.
E ... in ultimo le porterò, tramite l'Assessore all'Agricoltura dott. Elio D'Antrassi, al Presidente della Regione On.le Raffaele Lombardo (e per non dire che non gli sono arrivate le posterò sul suo blog!).
Il Presidente, spero, con questa serie di proposte serie e motivate tecnicamente potrà affrontare la discussione che avrà la prossima settimana con il Presidente del Consiglio prof. Mario Monti, e ... speriamo che questa sia la volta buona!
Poi ... se ciò riuscirà ... innanzi tutto grazie ai Forconi, ma ... i danni non ce li cancella nessuno e ... nessuno dimenticherà i responsabili degli stessi!

mercoledì 25 gennaio 2012

Happy Birthday 2°

Non si sono ancora spenti gli echi dei bagordi per la festa del 1° compleanno dalla promessa del Bando per la riconversione degli agrumeti affetti da Tristezza ed ecco che ... G.F. è tornato a scrivere su Leader alla Siciliana:
Leader alla siciliana anno 2° n.1
…….dov’eravamo rimasti! O meglio da dove siamo partiti. Siamo partiti da un bell’articolo-fotografia che immortalava una gestione allegra del pachiderma (vedasi http://www.siracusanotizie.com/201103171099/leader-alla-siciliana.html) esempio emblematico della gestione delle risorse umane e finanziarie ad personam  .Abbiamo descritto nel corso dello scorso anno quello che in tanti sanno, in tantissimi commentano il giorno dopo, come se si trattasse di un’avvincente partita di calcio, contribuendo ad alimentare il vento del cambiamento, Il blog in questo è stato formidabile, si racconta in giro che nella stanza dei bottoni c’è chi ha il compito di stampare tutti i post, e che   tantissimi  del pachiderma consultano quotidianamente, per mantenersi aggiornati. Il blog ha avuto anche il merito di  influenzare alcune scelte, certo poca cosa rispetto ad una piovra dei mille tentacoli. Solo i miopi non riescono a vedere che la rivoluzione del nord-africa è già giunta anche nell’altra sponda del mediterraneo.  Non dobbiamo più perdere tempo!!! Quarant’anni di politica clientelare hanno rotto gli equilibri economici della nostra società. Proseguendo nella stessa direzione ci avviamo certamente verso un fallimento totale. Subiamo anche uno schiacciamento economico per gli effetti della globalizzazione che consente ai prodotti provenienti dai paesi poveri ( Cina India Africa etc etc) di invadere i nostri mercati rendendo i nostri prodotti invendibili in quanto non più competitivi. La crisi economica   influenzeranno in maniera negativa l’economia del nostro paese e soprattutto della   Sicilia. Dall’unità d’Italia ad oggi il sud e la Sicilia non sono stati governati ma resi terra di conquista e bacino di voti. Mai una politica programmatica che pensasse allo sviluppo e alla produzione. Mai una politica rivolta alle future generazioni, ai figli. Mai un interesse volto allo sviluppo delle aziende produttive che fossero in grado di creare ricchezza e benessere per la nostra società.  Uno sforzo enorme dovrà fare il popolo siciliano per liberarsi di quell’enorme pachiderma che in questi cinquanta anni si è ingrassato a dismisura in tutti gli apparati   Un tumore maligno e devastante che ha invaso tutto il territorio con infinite metastasi che ci hanno portato ad una fase terminale irreversibile. Una piovra con migliaia di tentacoli che si appiccica alla società nei diversi livelli succhiandone le risorse, la dignità, la libertà. In nessun altro paese del pianeta, tale mostro ha assunto dimensioni così spaventose. CHE COS'è L’ AGRIBUROCRAZIA del Leader?
una calamità naturale che non conosce ne crisi, ne crisi di coscienza.....

Annullamento contratto

Ricevo da una lettrice del blog e pubblico.
sciopero tir SENZA PAROLE
Caro Corrado,
ti mando il testo puntuale che mi ha mandato qualche giorno fa il nostro venditore estero......... ti può interessare???
"il cliente di Köln ha annullata il suo ordine, causa sciopero in Italia, prende delle arance rosse di origine spagnola e marocchina..
Per quanto riguarda gli altri ordini, per quel che può valere, perchè solo "teorici", teniamo in "stallo" tutto quantoi ( cioè non appena possibile vediamo il da farsi..)
Bel mese questo per gli agricoltori siciliani ! gli spagnoli, marocchini, francesi e greci si stanno sfregando le mani alla grande..!
Cosa aggiungere all'AUTOGOL?

Evoluzione meteo

Da oggi è previsto un corposo calo termico dovuto all'arrivo di una imponente massa di aria gelida dal Nord Europa: ma ciò interesserà la nostra Regione per qualche giorno solamente.
Poi, da domenica, tre giorni di pioggia intensa.
E ... così ... dopo 15 giorni di "fermo raccolta arance" ... la pioggia farà cadere il resto ...

martedì 24 gennaio 2012

Happy birthday

Il conto alla rovescia (nel senso che viene veramente da vomitare) oggi ha il suo termine!
Ebbene … sono dodici mesi che aspettavo questo momento …
E’ passato un anno (un anno intero) …. non si scherza!!!
UN ANNO INTERO!!!!!
dalla promessa NON MANTENUTA (come al solito) da parte della Dirigenza Assessoriale del nostro Assessorato Agricoltura e Foreste!
Il Bando a favore della riconversione agrumicola per gli agrumeti affetti da Citrus Tristeza Virus non è stato emanato!
Una vergogna immane!!!
Festeggiamo!!!!
 

E … siccome questo INGIUSTIFICATO RITARDO merita un PREMIO… qui sotto l’Assessore dott. Elio D’Antrassi e la Dirigente Generale dott.ssa Sara Barresi troveranno il premio … una lettera di dimissioni preconfezionata (ovviamente è un facsimile).
Senza titolo 1







la tristezza viene a noi … che aspettiamo
anni ed anni di inerzia burocratica

grazie mille (anzi 365!!!)

Due Italie

Abbiamo patito i danni di uno sciopero giusto, ma secondo me organizzato in tutta fretta.
Tutti siamo arrabbiati e non ne possiamo più, ma non credo sia stato giusto danneggiarci da soli.
La protesta è sacrosanta e da continuare, ma in tavoli opportuni.
Poi il Presidente Lombardo avrebbe potuto prendere un aereo e trasferirsi a Roma con i responsabili della protesta e fare vedere che era lì a sostenere le proteste dei Siciliani. E questo non è stato fatto. Si rimanda sempre. E questo non va bene!
Ma la cosa davvero scandalosa è che … una settimana di proteste in Sicilia è passata in sordina. Un giorno, dico un giorno solo, di proteste in tutta Italia e … si corre ai ripari?
Pubblico un pò di immagini riprese dalle testate giornalistiche on-line. Non si parla d’altro!

Uno scandalo vergognoso: siamo sempre l’ultima Regione ad essere presa in considerazione …

Forse ce lo meritiamo perchè chi ci rappresenta, evidentemente, non lo fa col cuore!

Senza titolo 1 Senza titolo 2
Senza titolo 3 Senza titolo 4
Senza titolo 5 ansa

Ritardi su ritardi

Molte sono le lamentele relative ai ritardi dei pagamenti AGEA.
E non solo per i pagamenti relativi alla seconda tranche del Premio Unico, ma anche ai saldi dei collaudi PSR o alle erogazioni degli acconti PSR.
Intanto l'AGEA fa il bello ed il cattivo tempo sulle spalle degli agricoltori, in un momento storico per le aziende agricole che ... verrà ricordato per sempre.
Che facciamo ... signori dell'AGEA?
Ci diamo una bella smossa?

lunedì 23 gennaio 2012

Immagini spettrali

Ricevo dal sig. Leonardo Palermo, titolare della Ortopiù e pubblico.
Magazzino di lavorazione agrumi di Francofonte: il magazzino è un fantasma. Non si lavora a causa dello sciopero tutto siciliano.


Conto alla rovescia

-1

Chi è?????

Senza titolo 1
Chi è che si collega dall’Università di Catania alle ore 04:54???
Questo “sconosciuto” è ritornato sul blog ben 949 volte!!!
Ho mandato questa immagine relativa al 21 gennaio (sabato scorso) ad un pò di persone con questo commento: “Chi si collega dalla Facoltà di Agraria di Catania alle ore 04:54????Non dovrebbe essere chiusa a quell'ora?”
Ecco qualche risposta:
- massaro peppe: com’è possibile?
- brancolatore: aggiustiti u rruloggiu!
- gaetano cancellieri: sarà il custode....un fan di vigopensiero
- bimbo scemo: Ma sarà qualche povero laureando con qualche disgraziato assegnista che si mettono a lavorare di mattina presto in laboratorio. Poveracci..
- beppe s.: … anche i ratti si collegano ed a quale ora  !

Montagne russe

Photo 16-01-12 08 20 00Photo 16-01-12 08 20 11

Queste foto testimoniano ciò che rimane della strada provinciale che collega la contrada Sigona alla contrada Forcito a Lentini, e di seguito alla strada statale Catania-Gela.
Ogni anno sempre peggio, ma nessuno interviene.
Sulla strada si vedono segni inequivocabili di coppe dell’olio rotte (si vedono le strisce dell’olio).
Una vergogna infinita!

domenica 22 gennaio 2012

Lettera da una arancia mai raccolta

Forse la lettura di questa lettera potrà far rendere conto il danno che da soli ci siamo fatti, in una regione che invece ha bisogno di tanta attenzione!


"Dopo nove mesi di attesa nell'albero e dopo nove mesi di dolce altalenare era arrivata la mia ora; sentivo gli operai che arrivavano; le cuginette mi dicevano - ci rivediamo al Nord - . L'attesa era finita. Sarei stata raccolta da una mano gentile e vellutata, posata in una rossa cassetta, proprio adesso che il mio viso si avvicina a quel colore. Poi sarei stata lavata, cerata, resa più appariscente. Infine un lungo tragitto mi avrebbe portato al nord per essere finalmente ammirata più di quanto lo fossi qui. Ma mentre le mie cuginette sparivano in quella cassa, proprio nel momento in cui l'emozione era ai massimi livelli, ecco che l'uomo che mi avrebbe dovuto cogliere viene richiamato perchè tutto si blocca. Passano i giorni, ed il dondolare con il gelido freddo non mi piace più L'attesa si fa lunga. Due mattinate di gelo scalfiscono la mia pelle, che è tanto sensibile da subìre delle lesioni. Due giorni di vento, poi, fanno sì che il tenero ramo non ce la fa più a tenermi e ... scopro di saper volare, scopro di ... - SPLASH- essere caduta per terra. Mi sono ferita. Esce sangue da una larga ferita. Non farò più parte delle arance che verranno osannate al Nord Italia. Sono rimasta sola, a terra. Non potrò mai compiacermi del lungo viaggio che mi aspettava. Ma fra un coniglio ed un ratto che vogliono approfittare della mia ferita ascolto un lungo pianto: è quello di chi ha permesso che nascessi, crescessi e che sperava potessi finire su di un piatto per essere sbucciata. E' il pianto di mio papà. L'ho deluso. Ma non è colpa mia. E' colpa di chi non ha permesso di raccogliermi! Addio papà. Addio speranze!"

Postumi

Ecco a cosa è servito lo sciopero...a far socializzare gli automobilisti in fila!!!!

Comunicato stampa

Ricevo e pubblico
COMUNICATO STAMPA
Ribera 22.1.2012
L'ARANCIA DI RIBERA E L'INTERA AGRICOLTURA SICILIANA INTERA AL COLLASSO

Una situazione oramai insostenibile, dopo una settimana di blocchi stradali, la situazione della nostra agrumicoltura nel pieno della campagna di commercializzazione rischia un vero e proprio collasso. Centri di lavorazione fermi, centinaia di bancali di arance pronti per la distribuzione che rischiano di andare al macero, produttori preoccupati, operai agricoli senza salario, contratti di fornitura con la distribuzione organizzata che rischiano di saltare per l'intera stagione.
Questa è la situazione registrata stamattina in giro per gli  negli stabilimenti di lavorazione e nelle aziende agricole, in cui domina una viva preoccupazione alla luce della notizia che i blocchi continueranno fino a giovedì prossimo 26 gennaio.
Queste ulteriori incertezze nel fare rispettare le normali regole di convivenza civile rischiano di creare seri problemi di ordine pubblico e compromettere definitivamente la commercializzazione degli agrumi siciliani.
Abbiamo rispettato il diritto di protesta e subìto il metodo dei blocchi stradali, ora diciamo basta, se no si va verso il baratro.
Il Consorzio dell'arancia di Ribera DOP Riberella si associa alle sollecitazioni del Distretto degli agrumi di Sicilia affinché i Governi nazionale e regionale facciano sospendere immediatamente i blocchi stradali e convocare le parti in causa per dare soluzioni adeguate alla crisi siciliana.

_________________________________________________
Consorzio di tutela Arancia di Ribera DOP Riberellac/o Centro Direzionale per l'Agricoltura - Via Quasimodo

Conto alla rovescia

Senza titolo 2

p.s.: chi scrive nei commenti che questo conto alla rovescia ha a che fare con la protesta dei forconi sbaglia di grosso! aspettate ancora due giorni …

La protesta in Sicilia “ieri” …

Foto scattate qualche giorno fa …

Photo 18-01-12 10 14 28 Photo 18-01-12 10 14 33
Photo 18-01-12 10 14 36  

La protesta in Sicilia “oggi” …

Pubblico alcune foto di ciò che la protesta tutta Siciliana ha causato …

Photo 18-01-12 11 07 15 Photo 21-01-12 08 56 17
Photo 21-01-12 08 56 33 Photo 21-01-12 09 09 40
Photo 21-01-12 09 19 35